motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
MODA
150 di Stilisti Designer Atelier
La moda è più di un semplice abito.
È un'arma di seduzione, un biglietto da visita, talvolta un trampolino di lancio. In ogni caso, è sempre un segno dei tempi in cui viviamo.
Da quando, nel 1860, Charles Frederick Worth, stilista inglese con base a Parigi,
ebbe l'idea di attaccare ai suoi modelli un'etichetta con la sua firma, gli abiti sono diventati capolavori unici e la moda un'arte effimera e affascinante.
Gli stilisti sono stati eletti a vere e proprie leggende e hanno cercato, attraverso le loro creazioni, di trasformare in realtà il loro ideale di perfezione e lusso.
Dall'avanguardista Paul Poiret alla pragmatica Coco Chanel, dall'eccentrica Vivienne Westwood al maestro Valentino, passando attraverso le creazioni di Dolce&Gabbana e Giorgio Armani, fino al camaleontico Karl Lagerfeld e al geniale Tom Ford questo volume si può considerare un'autentica bibbia della moda. 150 anni di storia sono ripercorsi grazie alle immagini e ai ritratti dei più celebri marchi e stilisti di sempre.


SOMMARIO

Introduzione

Capitolo 1
Come la moda diventa "di moda"

Capitolo 2
La liberazione del corpo femminile

Capitolo 3
Follia versus ragione

Capitolo 4
La donna elegante

Capitolo 5
Cultura giovanile e haute couture

I Giapponesi - Maestri dell'imperfetto

Capitolo 6
Sesso, droga e rock'n'roll

Capitolo 7
La nuova epoca del glamour

Capitolo 8
Abiti per il successo

I sei di Anversa - Poeti ribelli delle Fiandre

Capitolo 9
Abiti per aggredire

Eredità difficile - Storiche case di moda, nuovi nomi

Capitolo 10
I modernisti

Capitolo 11
La moda per le masse

Capitolo 12
La moda di domani

Dietro le quinte - L'influenza delle muse e dei giornalisti di moda

Apparati

L'IRRESISTIBILE FASCINO DELLA MODA

Benché tutti dobbiamo vestirci, nessuno è obbligato a seguire la moda. Eppure molti lo fanno, e con grande entusiasmo, per la seduzione intrinseca che quest'arte è capace di esercitare: sempre innovativa, sempre diversa, ora glamour, ora provocatoria, un giorno proiettata nel futuro, il giorno dopo nostalgica... in ogni caso mai noiosa!
La moda non scaturisce dal capriccio di stilisti senza legami con il mondo reale, ma è sempre un segno dei tempi, e quando riesce a rappresentare i nostri stessi desideri, gusti e sogni, allora è facile cadere vittima del suo incantesimo.
Che proponga giacche o pantaloni, la moda è quakosa di più di un semplice indumento. La differenza la fa una silhouette affascinante e dalle proporzioni perfettamente bilanciate, o l'effetto vincente di un insolito abbinamento di colori. La moda ha a che fare tanto con l'effimero, quanto con l'arte.
In ogni caso, essa è un segno di civilizzazione: il fatto di indossare vestiti ci distingue dagli animali. All'inizio l'uomo usava le pelli degli animali per proteggersi e per instillare paura negli altri. Oggi il rifiuto di indossare capi in pelle è considerato una cifra di superiorità morale, ma il percorso dalle pelli d'orso ai tessuti tecnici è stato lungo e travagliato.
La moda in sé è diventata "di moda" in tempi relativamente recenti. Fu soltanto intorno al 186o che Charles Frederick Worth, uno stilista inglese con base a Parigi, ebbe la geniale idea di attaccare delle etichette con la sua firma su tutti i suoi modelli, proprio come fossero opere d'arte. Da quel momento, le signore diun certo livello cominciarono a indossare esclusivamente abiti segnati da stilisti celebri: solo capi di questo tipo potevano essere classificati come "moda", tutti gli altri non erano che semplici "vestiti". Da allora, i grandi maestri della moda sono diventati vere e proprie leggende, e tra loro si contano "uccelli del paradiso" come Paul Poiret e John Galliano, personalità più timide e solitarie quali Cristóbal Balenciaga e Martin Margiela, personaggi dalla straordinaria sensibilità artistica come ChristianDior e Yves Saint Lauren
nonché stilisti abili e pragmatici come Coco Chanel e Giorgio Armani. Indipendentemente dal fatto che il loro lavoro sia stato guidato da una particolare propensione alla manualità, dall'arte o da ragioni commerciali, tutti hanno cercato di trasformare in realtà il loro personale ideale di perfezione. Ciascuno di loro ha messo tutto se stesso in ogni collezione, e questo è uno dei motivi per i quali amiamo così tanto la moda.
Questo libro segue lo sviluppo della moda nel susseguirsi delle varie epoche storiche, prendendo le mosse dai primi grandi couturier, cui succedette, negli anni Sessanta, uno stuolo di stilisti di nuova generazione, a loro volta scalzati negli anni Ottanta dalle grandi firme del lusso. Vent'anni dopo, le stesse grandi fuTne si videro minacciate dalle catene di abbigliamento a basso costo. Dalla haute couture al design, fino ai marchi più conosciuti, il mondo della moda continua a fondarsi, come ha sempre fatto, sulla creatività. Finché questo principio rimarrà valido, la moda non tramonterà mai, e Internet ne garantirà la diffusione negli angoli più remoti del pianeta. Dopo tutto, la moda è capace di esercitare il suo fascino sulle persone in tutto il mondo.

Charlotte Seeling
A Eberhard Hauff, per tutto





Charlotte Seeling

MODA - 150 ANNI DI STILISTI, DESIGNER, ATELIER

editore GRIBAUDO
edizione 2011
pagine 512
formato 25x32
cartonato con sovracoperta colori
tempo medio evasione ordine
2 giorni

79.00 €
79 €

ISBN : 978-88-580-0212-4
EAN : 9788858002124

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com