motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
ACCADDE IN PIEMONTE
Cronologia del Piemonte dalla Preistoria all'Unità d'Italia
"Nella storia del Piemonte prima del trattato di Utrecht del 1713 le Alpi non costituiscono una barriera con la Francia e non vengono considerate unafivntiera. Esse sono piuttosto una continuazione del paesaggio e un collegamento nella diffusione della cultura fra gli abitanti che si trovano a oriente e a occidente. Ne sono un esempio le somiglianze linguistiche di molte località degli Escartons sui due versanti, le meridiane della val Varaita e i campanili della val di Susa, simili alle strutture brianzonesi.

Già cinquemila anni prima di Cristo la conformazione geografica delle Alpi occidentali digradanti in colline e in pianure fino alle Alpi marittime, fanno del territorio una terra di passaggio che nel corso delle migrazioni popoli nomadi percorrono in cerca di una terra per un insediamento. Il passaggio di quanti attraversano la regione per vari motivi, si ripete puntualmente nei secoli successivi poiché la regione, data la sua posizione geografica, è comunque sempre una terra di transito.

Popoli di differenti origini, eserciti che valicano i passi alpini per recarsi da oriente a occidente e in senso inverso percorrono la regione portando vantaggi economici e culturali alla zona, come i mercanti diretti a fiere e a città portuali e i pellegrini che si recano a Roma e in Terra Santa. Questo continuo passaggio però causa a volte gravi danni alla vita del paese, provocando anche guerre con conseguenti carestie. Questo territorio ai piedi delle Alpi occidentali che in un primo tempo si chiama "Langobardia occidentale", soltanto alla fine del XIV secolo assume la denominazione latina di "Pedemontium", da cui deriva il nome attuale di Piemonte. A partire dal XV secolo, sotto casa Savoia il territorio va man mano assumendo una configurazione che si identifica con l'odierna regione e prende un appellativo riferito alla geografia"

(dalla Premessa)
La storia del Piemonte è raccontata seguendo una successione cronologica degli avvenimenti divisi per secoli in modo schematico. Questo paese, che la geografia della penisola ha collocato in disparte, è da sempre terra di passaggio delle popolazioni preistoriche, dei pellegrini di tutta Europa e ancora dei mercanti diretti a porti marittimi e fiere oltre le Alpi.

Inoltre per secoli è attraversato da eserciti che arrivando dalle Alpi, dal mare e dalla pianura, seminano carestie, distruzioni, miseria. Tutte queste vicende, elencate in breve, sono intervallate da notizie e episodi riportati in profili messi in evidenza. Un modo semplice per conoscere la storia di una regione che vede nascere l'Unità d'Italia.




INDICE

- Dal Pliocene all'avvento del Cristianesimo

- Dai primi cristiani all'invasione dei Longobardi

- Dall'occupazione dei Franchi alla cacciata dei Saraceni

- L'istituzione delle Marche

- I nuovi signori e la nascita dei Comuni

- Il declino dei Comuni e l'affermarsi delle Signorie

- La regione è di nuovo occupata da eserciti in lotta

- Il ducato di Savoia si afferma sul territorio

- I Savoia conquistano il Piemonte ma sono travolti da Napoleone

- Dal regno di Sardegna al regno d'Italia

- I testi consultati




Giuliana Baulino Bresso

ACCADDE IN PIEMONTE

editore SOLETTI
edizione 2015
pagine 208
formato 15x21
brossura
tempo medio evasione ordine
2 giorni

16.00 €
16 €

ISBN : 978-88-956283-6-3
EAN : 9788895628363

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com