motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
AIRPORT DESIGN

EDIZIONE MULTILINGUA

ITALIANO
INGLESE
TEDESCO
FRANCESE
SPAGNOLO


Airports are highly appealing places. Gateways to the big wide world, they represent international movement and inspire travel. Spielberg's film, "The Terminal" shows the full fascination these places exercise. Transferring his film's entire scenario to John F Kennedy International Airport in New York, Spielberg tells the story of a man forced to spend a long time living at the airport because of problems with his identity-papers. We soon realise international airports are a universe on their own - a world between worlds.
The boom in international air travel of recent years has resulted in a vast number of new airport buildings - a real challenge for architects. Passenger-flows must be watched, journey times shortened, high standards of security maintained, and many different needs catered for - all under one roof. Recently, lots of airports have become more like shopping malls - with add-on runways where airplanes take off and land. They risk being too vast to be user-friendly, and all the bright lights, gimmicks and gizmos make it hard for passengers to get their bearings. Here, more straightforward architecture would help.
Aviation history is only a century old, and so no definite style has yet evolved for airport terminal buildings. Architects are always trying out new ways of organizing and presenting buildings—while meeting strict and complex demands. At best they manage to free up more space and turn concepts like "movement", "dynamics" and "lightness" into one overall design, creating buildings that are both expressive and have attitude.
These pages show you not only real terminals but also airport-specific design and architecture - from VIP lounges to passenger routes, from control towers to hangars and airplane museums. Because of their size and the range of their services, airports often seem to be a city within a city. Pulling together airports from all over the world, this book presents a full picture of airport buildings built in the last few years. It also peers behind the scenes into new design plans, revealing ideas that are waiting to happen. As well as visions that may or may not be realized, the book shows many projects which will definitely take shape in the near future.
L'aeroporto è un luogo dal fascino tutto particolare. Sinonimo di internazionalità, esso è una porta sul mondo, il luogo dove nasce spontaneo il desiderio di evadere e visitare paesi lontani. Con quale dirompenza ciò possa avvenire è dimostrato dal film "The Terminal". Il regista Steven Spielberg è riuscito a cogliere l'atmosfera che si respira all'aeroporto John F. Kennedy di New York, dove si snoda l'intera trama. Il film racconta la storia di un uomo costretto a vivere in aeroporto per un lungo periodo a causa di una serie di problemi burocratici con i suoi documenti d'identità. Il messaggio è chiaro: l'aeroporto internazionale come microcosmo governato da leggi proprie, mondo fra i mondi.
Il boom dei viaggi a lungo raggio verificatosi negli ultimi anni ha portato alla costruzione di molte strutture aeroportuali: una grande sfida per gli architetti, chiamati a sincronizzare le esigenze dettate dai flussi di passeggeri nel rispetto della logicità dei percorsi, degli elevati standard di sicurezza nonché delle funzionalità più svariate. Molti aeroporti assomigliano ormai a shopping center con annesse piste di decollo e di atterraggio. L'universo variopinto e frenetico dello shopping rischia di confonderne le strutture e di ostacolare l'orientamento dei passeggeri. Una progettazione architettonica ben definita può scongiurare questo pericolo.
Poiché l'inizio della storia dell'aeronautica risale appena a un centinaio d'anni fa, manca un modello architettonico fisso. Gli architetti stanno sperimentando nuove concezioni organizzative ed estetiche, pur con le limitazioni ineludibili rappresentate dallo spazio relativamente ristretto in cui concentrare un numero elevato di funzionalità. Gli esempi meglio riusciti dimostrano che talvolta è loro possibile ritagliarsi quel margine d'azione in virtù del quale tematiche quali "mobilità", "dinamismo" e "leggerezza" prendono forma dando vita a strutture di grande intensità espressiva.
Questo libro non intende mostrare solo il prodotto finale di questo processo creativo, i terminal veri e propri, bensì illustrare il design e le concezioni architettoniche che si celano dietro l'accezione più ampia del concetto di aeroporto: dalla First Class Lounge al sistema di orientamento e alla torre di controllo, dall'hangar al museo aeronautico. Le dimensioni imponenti e la varietà delle strutture con diversificate funzionalità conferiscono spesso all'aeroporto le sembianze di una città a sé stante. Oltre a voler offrire una panoramica delle strutture aeroportuali sorte negli ultimi anni con esempi da tutto il mondo, questo libro intende gettare uno sguardo dietro le quinte e rivelare gli orizzonti più attuali verso cui si muovono gli studi di progettazione. Accanto alle visioni destinate forse a non divenire mai realtà trovano spazio progetti che verranno realizzati in un futuro prossimo.




aa.vv.

AIRPORT DESIGN

editore DAAB
edizione 2005
pagine 400
formato 18x23
hardcover
tempo medio evasione ordine
5 giorni

25.00 €
16.25 €

ISBN : 3-937718-32-X
EAN : 9783937718323

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com