motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
ALLUVIONI CAMBIò…
Un pezzo di storia del nostro Piemonte: dalle calamità naturali del passato alle nuove opportunità per il futuro.

"Ci metti una vita a costruire un'azienda, a farla crescere con amore, -non dormendo la notte...

Poi un giorno arriva l'alluvione!

Perdi tutto: proprietà, clienti e posti di lavoro. Ricominci da capo con fatica, dopo aver spalato il fango e ripulito ad uno ad uno i documenti.

Lo Stato dice che ti aiuterà... ... ed è lì che iniziano i veri problemi."
Anonimo Alluvionato


LA STORIA
"Quella mattina, era domenica 5 novembre 1994, mi son svegliato verso le dieci infastidito da una strana senzazione di umidità che avevo patito per tutta la notte. Affacciandomi alla finestra dell'appartamento che sta sopra alla mia azienda ho visto che l'azienda non c'era più. E il fiume che era diventato grande...tanto piu' grande di come l'avevo lasciato la sera prima."

Questo è il racconto di un imprenditore alluvionato, ma potrebbe essere il racconto di una qualsiasi delle oltre diecimila imprese piemontesi che hanno vissuto questa terribile esperienza nelle tante alluvioni subite dal Piemonte negli ultimi dodici anni.

La mattina del 7 febbraio del 1995 il disastro che sconvolse il Piemonte si spostò dalle rive dei fiumi alle austere aule del parlamento: il senatore Bruno Matteja stava esultando per la legge che lui e un manipolo di altri uomini erano a riusciti a mandare in porto. Partivano i risarcimenti. E partiva una lunga storia di ferite indelebili, di nuove alluvioni, di burocrazia, di soldi (tanti soldi) che ancora oggi è ben lungi dal mettere la parola fine.

Quattro anni dopo, nell'estate del 1998, ho ereditato la partita da mio padre: è nata la mia azienda, sono state rilocalizzate oltre trecento aziende, sono state modificate e aggiornate leggi dello Stato che hanno portato sempre più soldi agli imprenditori piemontesi.
Riderete, piangerete, vi stupirete: capirete perché lo Stato non può funzionare se è ih mano a certi soggetti.

Questa è la mia storia: ve la racconto come l'ho vissuta, da protagonista del mio destino e del futuro di molte aziende e migliaia di lavoratori.

SOMMARIO

Presentazione a cura dell'On. Mercedes Bresso (Presidente della Regione Piemonte)
Premessa
Introduzione
Parte prima: "Un manipolo di uomini e una legge"
La disastrosa alluvione del novembre 1994, mette in ginocchio il Piemonte. Un gruppo di uomini delle istituzioni si inventando una legge che porterà all'ottenimento dei finanziamenti. Le aziende iniziano la loro lenta rinascita.

1. Un Che Guevara tra gli alluvionati del Canavese
2. 4,5 e 6 novembre 1994
3. I ricordi del 1948, 1968 e 1993
4. Il Piemonte si organizza: nascono i Comitati
5. Cavaletto e Barberi: le istituzioni con i piemontesi
6. L'eredità di mio padre

Parte seconda: "...Di padre in figlio..."
Finita l'emergenza, la Regione Piemonte lancia nel 1997 la politica di prevenzione favorendo il trasferimento delle aziende dalle zone a rischio alluvionale. Cambiano gli uomini che si dedicano alle aziende, continuano i problemi con la burocrazia.

7. L'uomo che sposta le aziende
8. Le prime pratiche, i primi problemi
9. Vi manda Boccardo?
10. Le interpretazioni tanto attese
11. Senatò...er documento è sartato fori
12. Dopo l'acqua, Asti affoga nei certificati

Parte terza: "Onestà, disonestà, equità"
Aziende risarcite e prevenzione avviata: quando si credeva che l'alluvione fosse un ricordo finalmente superato, un nuovo catastrofico evento mette nuovamente al tappeto il sistema economico piemontese nell'autunno del 2000.

13. Sei anno dopo il fiume si ribella ancora
14. L'alluvione ferma anche la Quasar
15. La legge 365 e l'Ufficio Alluvione
16. Dottore in alluvione, una laurea honoris causa
17. Scusi Lei, Sangone: uscì dal letto nel 1994?
18. Gli alluvionati '94 rivendicano equità

Parte quarta: "Alluvioni del passato: opportunità per il futuro"
Gli alluvionati del 2000 hanno risolto buona parte dei problemi, quelli del 1994 invece si trascinano ancora una pesante eredità. Gli uomini che da dodici anni seguono i problemi, Regione Piemonte in testa, nel 2Q06 sono sempre in campo.

19. Qualcuno schiera gli alluvionati a destra
20. Venti ragazze per me posson bastare
21. Genovese e Rossi: le due facce della medaglia
22. Lo "scherzetto"ai politici
23. Alluvionati '94: dove sono finiti i soldi?
24. Soldi e novità...grazie ai consulenti
25. Per Cavaletto il più esperto è Luca Matteja
26. Le mie aziende, la mia storia

CONCLUSIONI

APPENDICE
Intervento del Vicesindaco di Asti
Avv. Alberto Pasta sulle tematiche trattate nel libro





Luca Matteja

ALLUVIONI CAMBIò…

editore ESPANSIONE GRAFICA
edizione 2006
pagine 240
formato 15x21
brossura con alette
tempo medio evasione ordine
3 giorni

15.00 €
15 €

ISBN : 88-95118-02-2
EAN : 9788895118024

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com