motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
LE GRANDI ALPI NELLA CARTOGRAFIA 1482-1885
volume I. storia della cartografia alpina
Nuova edizione in due volumi, riveduta e ampliata dell'edizione del 1974. Volumi di grande formato stampati su carta patinata opaca di pregio con le sofisticate moderne riproduzioni a scansione elettronica, cartonati con sovraccoperta a colori plastificata, inseriti in prestigioso cofanetto di fattura manuale.
I due volumi: più di settecento pagine con più di settecento riproduzioni a colori e in bianco e nero (secondo l'originale) e di grande formato.



VOLUME 1
NOVITA' NOVEMBRE 2005



VOLUME 2
NOVITA' DICEMBRE 2007


La storia di questo libro nasce nel 1970, quando tre persone che soggiornavano abitualmente durante le vacanze in Val d'Ayas, ad Antagnod, un medico, un farmacista e un dirigente d'azienda, iniziarono uno studio sull'antica cartografia della Valle d'Aosta. L'elemento scatenante fu casuale: l'acquisto da parte di uno di loro di una carta geografica antica del Piemonte per un dono. Le tre persone con passione iniziarono così uno studio sulla cartografia delle Grandi Alpi che li portò a pubblicare dopo quattro anni, nel 1974, il volume Le Grandi Alpi nella cartografia dei secoli passati 1482-1865 per i tipi di Priuli & Verlucca.
Il libro ebbe successo, l'edizione fu esaurita in poco tempo ed entrò nella dotazione delle principali biblioteche civiche e private europee e in quelle delle Università americane. Attualmente è reperibilile solo sul mercato antiquario ed è diventata un'opera molto richiesta.
Il riscontro favorevole ottenuto dal volume del 1974 non costituì per i tre autori un punto d'arrivo. Purtroppo dopo un solo anno dalla pubblicazione del libro uno degli autori, Massimo Pomella, che era stato l'ideatore del progetto, venne a mancare prematuramente. Proprio in sua memoria, e tenendo presente i suoi insegnamenti sulla cartografia, Laura e Giorgio Aliprandi continuarono sistematicamente le ricerche iniziate, pubblicando testi e articoli di cartografia alpina settoriale, ad esempio sul Monte Bianco in collaborazione con la Bibliothèque Nazionale di Parigi nel 1984, sul problema delle migrazioni walser a sud del Monte Rosa, tenendo conferenze e organizzando mostre di cartografia: di particolare rilievo quella a Chamonix nella stagione 2000-2001 organizzata dal Comune e ospitata presso il Museo Alpino.
[..]

L'opera attuale Le Grandi Alpi nella cartografia 1482-1885 è un'indagine di cartografia storica in quanto gli autori hanno cercato di ritrovare nelle carte geografiche le tracce delle vicende umane, politiche, militari e religiose che costituiscono la storia del territorio alpino. Lo studio dei toponimi, delle frontiere e soprattutto dei colli che rappresentano la parte più "umana" che la cartografia delle Alpi può offrirci, ha consentito di realizzare questo volume.
Per gli autori la carta geografica non è una semplice rappresentazione del territorio come sempre è stata considerata, ma un «documento storico» fino ad ora trascurato nella storiografia: la frase latina «Historiæ oculus geographia» sintetizza il loro modo di considerare l'argomento della cartografia alpina. Il vecchio testo del 1974, completamenmte rinnovato, ha costituito per gli autori un punto di riferimento di cui hanno tenuto presente solo l'impianto e il piano dell'opera.
La quantità di materiale raccolto ha permesso di suddividere il lavoro in due volumi: il primo dedicato alla storia della cartografia alpina, che illustra come la scoperta delle Alpi da parte dei cartografi sia stata lenta e graduale; la ricerca è stata finalizzata soprattutto alla descrizione dei colli utilizzati per motivi comerciali, religiosi, militari.
Il secondo volume affronta la tematica della cartografia specialistica delle Alpi, prendendo in considerazione lo studio settoriale delle Grandi Alpi dal Monviso al Monte Rosa.
[..]
PIANO DELL'OPERA

Volume 1

STORIA DELLA CARTOGRAFIA ALPINA 1482-1885

La cartografia delle grandi alpi


La cartografia alpina prima delle carte a stampa

L'inizio della cartografia alpina a stampa

La cartografia alpina in Svizzera

La cartografia alpina in Italia

Le grandi organizzazioni cartografiche olandesi e i loro riflessi sulla cartografia alpina

La cartografia francese dal 1500 al 1700 e il suo contributo determinante alla conoscenza delle Grandi Alpi

La cartografia alpina francese nel 1800: dalla cartografia militare napoleonica alla Carta di Francia alla scala 1:80.000 detta Carte de l'Etat Major (1880)

La cartografia alpina tedesca e austriaca con le prime carte specilistiche del Monte Rosa

La cartografia alpina in Inghilterra: nell'800 le Alpi diventano il playground degli inglesi anche sotto il profilo cartografico

Il cartografo di fronte alle montagne


Volume 2
CARTOGRAFIA SPECIALISTICA DEI VARI SETTORI DELLE GRANDI ALPI

Il Monviso e i suoi colli

Il Piccolo San Bernardo

Il Monte Bianco

Il Gran San Bernardo

La Valpelline e isuoi colli verso il Vallese

Il Cervino e il colle di Teodulo

Il Monte Rosa: le valli aostane e le valli piemontesi

Le migrazioni Walser nelle valli a sud del Monte Rosa interpretate attraverso la cartografia antica

Il Gran Paradiso e i suoi valichi tra Valle d'Aosta e Canavese

Elenco delle carte geografiche consultate (circa 500) e loro riproduzione



Laura e Giorgio Aliprandi

LE GRANDI ALPI NELLA CARTOGRAFIA 1482-1885 vol. I

editore PRIULI & VERLUCCA
edizione 2005
pagine 352
formato 23,5x32
cartonato con sovracoperta plastificata a colori, inserito in prestigioso cofanetto di fattura manuale
tempo medio evasione ordine
ESAURITO

90.00 €
90 €

ISBN : 88-8068-278-4
EAN : 9788880682783

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com