motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
ANDAR PER ERBE
in Piemonte e Valle d'Aosta
Quale meraviglia, se non quella di passeggiare tra prati e boschi raccogliendo piante genuine per preparare saporiti piatti. Non vi è nulla di più naturale e biologico delle erbe che crescono spontanee.
Il Piemonte e la Valle d'Aosta sono terre ricchissime di vegetazione e questo volume vuole guidarvi all'uso del verde commestibile.
Andar per erbe comporta numerosi vantaggi: piacevoli passeggiate, nuovi sapori, prevenzione e cura senza alcun costo e riscoperta del piacere di essere... figli della Terra.

- Oltre 100 specie
- Curiosità
- Dove e quando si trovano
- Proprietà benefiche e terapeutiche
- Etimologia
- Più di 400 ricette
- Nomi delle specie in 3 lingue
- Oltre 200 foto a colori


PREFAZIONE

Nutrirsi con le piante spontanee non è solamente un hobby o una moda, bensì una branca della scienza che si occupa dell'alimentazione tramite le piante spontanee e viene indicata con la voce "fitoalimurgia" (phytoalimurgia) ed è stata proposta nel 1767 dal prof. Ottaviano Targioni Torretti. Fu durante la prima guerra mondiale che Oreste Mattirolo scrisse il libro di fitoalimurgia, rivolto al problema della scarsità di cibo durante il conflitto bellico.
Nell'opinione pubblica è radicato lo stereotipo del raccoglitore di erbe quale condizionamento culturale tramandato nel tempo, quando vi era penuria di cibo. Al contrario, nutrirsi con le piante spontanee potrebbe essere un'alternativa all'agricoltura biologica e a quella biodinamica ed anche una risposta all'utilizzo degli OGM.
Dobbiamo ricordarci che non è l'uomo a produrre gli alimenti, bensì la natura. I nostri nonni sapevano da molto tempo che mangiando alcune piante spontanee si curavano malattie e ancor meglio si prevenivano.
È risaputo che nelle piante spontanee autoctone si trovano sostanze (sali minerali, vitamine, proteine, ecc.) in quantità maggiore che nelle varietà cultivar, ma nonostante questo la gente non prende sul serio la possibilità di andare a fare la spesa nei prati e nei boschi anziché dal verduriere e dal fruttivendolo.
Il Piemonte e la Valle d'Aosta sono regioni tra le più ricche di specie vegetali e, grazie alla conformazione del loro territorio, che spazia dalla pianura all'alta montagna, offrono al raccoglitore un'infinità di piante alimentari.
Se chiediamo ad una persona anziana stanziata in un luogo di campagna, quante piante spontanee raccoglie per nutrirsi, ne elencherà al massimo una ventina, mentre sono centinaia i vegetali eduli, tanto da calcolare che circa il sessanta per cento dei vegetali presenti è utilizzabile nell'alimentazione.
A tal proposito è d'obbligo citare che attualmente il numero di piante orticole coltivate sul nostro pianeta è di circa 3.000 [..]
INDICE

Acetosa
Acetosella
Achillea
Aglio delle vigne
Aglio orsino
Agrimonia
Ajucca
Alchechengi
Alchemilla
Alliaria
Aneto
Angelica
Anice verde
Assenzio
Barba di becco
Barbarea
Bardana
Betonica
Betulla
Biancospino
Bistorta
Bocca di leone
Borragine
Borsa del pastore
Buon enrico
Calendula
Cardo mariano
Carlina
Carota
Carvi o Cumino dei prati
Centocchio
[..]




Valerio Sanfo - Erica Pittoni

ANDAR PER ERBE

editore IL PUNTO - PIEMONTE IN BANCARELLA
edizione 2014
pagine 224
formato 13x18,5
plastificato con alette
tempo medio evasione ordine
2 giorni

10.00 €
10 €

ISBN : 978-88-6804-007-9
EAN : 9788868040079

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com