motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte

ARBUT

IL PIEMONTESE A SCUOLA - ËL PIEMONTÈIS A SCÒLA
COS'È ARBUT?
È il progetto ideato da "GIOVENTIARA PIEMONTEISA" che propone la conoscenza della lingua e della cultura piemontese nelle scuole. ARBUT si basa sull'esperienza dei Paesi che hanno saputo valorizzare l'unicità e l'importanza dei loro idiomi specifici. Progetti simili ad ARBUT sono attivi in Bretagna, in Catalogna, in Svizzera, in Provenza, in Scozia, in Friuli-Venezia Giulia, in Sardegna...
ARBUT, realizzato a partire dall'anno scolastico 1999/2000 e presieduto da Camillo Brero, coinvolge oggi un grande numero di classi scolastiche in tutto il Piemonte. Il Piemontese non è soltanto un modo per comunicare ma lo specchio di tutta una cultura che, se vissuta con dignità e coscienza, è in grado di dialogare sullo stesso piano con tutte le altre.
PERCHE' CONOSCERE IL PIEMONTESE?
Le lingue sono determinanti per caratterizzare l'ambiente dove sono parlate, che non è costituito soltanto da elementi naturali. Una lingua, ancor più se minoritaria, ha un assoluto valore ecologico e necessita di protezione e promozione adeguate. Il piemontese è una lingua autonoma, proprio come l'italiano, il francese e l'inglese. È una lingua molto antica che riflette l'esperienza collettiva di una Comunità. Incoraggiando gli allievi delle scuole a parlare una lingua meno diffusa, i loro genitori hanno la possibilità unica di tramandare la cultura che hanno ricevuto in eredità e di offrire ai bambini e ai ragazzi la conoscenza di un mondo nuovo, il mondo in cui vivono. Piemontese, quindi, non come pretesto per escludere ma quale occasione di reale integrazione e di proficuo arricchimento personale. Il recente studio dell'IRES (2007) attesta la lingua piemontese come patrimonio di 3.140.000 persone (il 77% della popolazione della regione). Il piemontese è quindi la seconda lingua minoritaria d'Europa come numero di parlanti. Ad un tale patrimonio culturale spettano quindi spazi adeguati alla sua importanza, fino ad oggi negati.




M˛nica Nic˛t

S└UTA BIL└UTA

editore GIOVENTURA PIEMONTEISA
edizione 2009
pagine 64
formato 21,5x30
spirale con copertina in plastica
tempo medio evasione ordine
2 giorni

15.00 €
15 €

ISBN : 978-88-89768-32-7
EAN : 9788889768327

 

LË MNIS
Diferensié e reciclé a son ròbe da amparé!
Meno mnis, pì ardriss
A–i era na vòlta ‘d pais con gnanca na fërvaja dë mnis, ëd bej pais ëd campagna con na bon-a aria ‘d montagna. A cola gent tut a servìa, nen un pluch a campava via.
C’erano una volta i paesi con nemmeno una briciola di immondizia,
dei bei paesi di campagna con una buon’aria di montagna. Gli abitanti utilizzavano tutto, non buttavano via nulla. tèra.


SÀUTA BILÀUTA
Scartari 'd travaj për ij cit dla scòla dl'infansia

Mi i l'hai 5 amis.
1 I l'hai doi euj për vardé 'l mond grand e riond
2 I l'hai doi orije për scoté la canson dla pieuva e le ran-e a canté
3 I l'hai un nasin për nufié le paste bon-e dël panaté
4 I l'hai na boca galupa 'd cicolata e bonbon
5 I l'hai le man cite e curiose për toché, domoreme e amprende

LAVARIAN
Stòria, orìgin, coltura, travaj, proverbi
La stòria 'd lavarian a l'é gropà a cola del Piemont.
Quand che Piemont a l'era na bela pianura verda, circondà da le colin-e e da j'Alp - le montagne pì àute d'Euròpa - a l'é rivaie 'd tribù Lìgur (era neolìtica), ch'a son estait ij prim òmini a vive an nòstra tèra.

NELLA STESSA COLLANA

BISIN BISELA
Scartari 'd travaj për ij cit ëd la scòla dl'infansia

I bambini della scuola dell'infanzia imparano molto in fretta. Per loro un'insegnante saluzzese ha pensato di preparare un quaderno per aiutarli a scoprire disegnando, colorando, ritagliando, la lingua piemontese... liberando la fantasia.


CITIN CITIN
Nasce nel Canavese questo libro "vivo" dedicato ai bimbi delle primarie, che non nasconde di rivolgersi anche ai grandi. Attraverso giochi divertenti e colorati si incomincia a prendere confidenza con la lingua, con le rime, i colori e - novità assoluta - con la matematica. Ovviamente an piemontèis.

SGHIRIBISS
Il divertente seguito de «Ël But», per il secondo ciclo delle scuole primarie. Prosegue l'avventura dei topolini Giangiari e Ritin Ratin alla scoperta dei segreti del piemontese.

CAND A PIEUV E A FÀ SOL
Una raccolta di filastrocche, canzoni, proverbi e favole piemontesi: i ricordi del tempo trascorso dall'Autrice (nata a Bardonecchia da famiglia cuneese) con la propria nonna, ordinati in modo da essere proposti come percorso didattico-educativo. Un patrimonio con radici lontane dal tempo, da affidare ai bambini affinchè non venga dimenticato.
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com