motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
BIANCONERI IN AZZURRO
Cento anni di juventini in Nazionale
In occasione dei 100 anni della Nazionale italiana di calcio (1910-2010) e dei Mondiali Sud Africa 2010, un affascinante volume fotografico appositamente realizzato, dedicato ai giocatori della Juventus che hanno indossato la gloriosa maglia azzurra.

In base al numero di presenze,  tutti i grandi campioni (ben 123!),  con data di esordio, presenze, reti. Da Del Piero a Tardelli, da Boniperti a Orsi, da Cabrini a Ferrari,  da Capello ad Anastasi,  da Baggio a Rava, da Paolo Rossi  a Scirea, da Schillaci a Monti,  da Sivori a Cesarini, da Buffon, Zoff e Combi, fino al portiere Giacone, primo juventino in assoluto ad indossare la maglia azzurra. 
PREFAZIONE

La storia della Juventus, giunta ormai alla soglia dei 113 anni, inconfrontabile con altre entità calcistiche e divenuta a tratti leggenda, intreccia i suoi esaltanti contenuti con le vicende della Nazionale italiana di calcio, illuminate, nel corso degli anni, dalla presenza di molti prestigiosi giocatori bianconeri.
Si tratta, infatti, di ben 123 personaggi, singolarmente illustrati in questo libro, elencati sulla base del numero di presenze individuali nelle partite della Nazionale, a partire dal 1910, anno in cui disputò la sua prima partita: 15 maggio 1910, Italia - Francia 6-2, stadio civico Arena di Milano.
Ebbe inizio così il cammino esaltante della Nazionale italiana di calcio alla presenza, per quei tempi straordinaria, di quattromila spettatori che applaudirono il primo gol segnato per la nostra rappresentativa da Pietro Lana al 13° del primo tempo. Pietro Lana era una mezzala e portava sulla maglia il numero 10. Arbitro di quella prima partita fu l'inglese Goodley.
Ricordiamo brevemente i primi trent'anni di storia che, per il tempo trascorso, pochi conoscono.
Il 26 maggio di quello stesso 1910 la Nazionale affronta il secondo impegno contro l'Ungheria a Budapest, rimediando una pesante sconfitta per 6-1: occorre però considerare i pesanti disagi di quell'avventuroso viaggio e le gravi carenze organizzative, tanto che un nostro giocatore, Fossati, avendo dimenticato a casa le scarpe da football dovette giocare con le normali calzature.
Seguì il 6 gennaio 1911 la terza partita, ancora contro gli Ungheresi, a Milano, perduta per 1-0, ma che ricordiamo perché fu in quell'occasione che la nostra squadra abbandonò la maglia bianca - originariamente indossata in omaggio alla squadra allora dominante, la Pro Vercelli - e indossò per la prima volta la maglia azzurra, colore ripreso dallo stemma di Casa Savoia.
Ancora, nel 1912, la Nazionale prese parte, per la prima volta, al torneo di calcio della quinta Olimpiade, quella di Stoccolma, dove fece la sua prima apparizione Vittorio Pozzo, allora segretario della Federazione.
Al ritorno in patria, però, Vittorio Pozzo venne destituito. Ma eccolo ritornare, dopo la tragedia della Prima guerra mondiale, per partecipare di nuovo, al timone della Nazionale, alle Olimpiadi di Parigi del 1924. La Nazionale nella circostanza fece una buona figura mostrando bel gioco e individualità di spicco, ma non superò i quarti di finale, battuta dalla Svizzera per 2-1, che però segnò il secondo gol in fuorigioco, come segnalato con grande enfasi dai mezzi di comunicazione dell'epoca.
[..]




Maner Palma

BIANCONERI IN AZZURRO

editore PRIULI & VERLUCCA
edizione 2010
pagine 120
formato 21,5x28
brossura con alette
tempo medio evasione ordine
ESAURITO

9.90 €
9.9 €

ISBN : 978-88-8068-486-2
EAN : 9788880684862

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com