motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
IL MOSCHINO
Origini e leggende di Borgo Vanchiglia
Spigolando fra luoghi, storie e canzoni della vecchia Torino
INTRODUZIONE

Questo libro di memorie vuole aprire uno spiraglio su una parte poco conosciuta del passato della nostra Città. Si tratta del Moschino, un borgo di Torino sorto nel '600, o forse ancora prima, la cui vita si protrasse sino al 1872, quando il Comune di Torino decise di abbatterlo. Mi si è rivelato alcuni anni fa, durante una ricerca su Vanchiglia con la classe V A della scuola elementare Leone Fontana. Moschin, questo è il nome che gli era derivato dai tanti piccoli moscerini che lo infestavano.
La curiosità, nata in quella occasione, mi ha condotto in vari archivi e biblioteche: Biblioteca Civica, Nazionale, Reale, Arcivescovile, Archivio Storico del Comune di Torino e della Provincia, Biblioteca Centrale di Architettura, Archivio di Stato, Archivio della Confraternita della SS. Annunziata ed alla consultazione dei libri che cito in bibliografia.
Nessun libro, nessun opuscolo né capitolo è dedicato esplicitamente a quel borgo. Solo qualche cenno e qualche allusione, come in alcuni dipinti dell'epoca, dove il Moschino appare sullo sfondo o di lato. Nelle carte, che rappresentano Torino nei secoli, a volte il borgo non viene disegnato, poi ricompare in quella successiva. Dato il livello di scolarità del tempo, si può immaginare che quasi tutti gli abitanti del Moschino non sapessero scrivere e gli scrittori di mestiere non fossero interessati ad occuparsi di loro, se non per esprimere giudizi negativi.
Questa pubblicazione valorizza i frammenti trovati e forse taluno potrebbe essere stimolato ad approfondire argomenti da me sfiorati. Forse altri, non specialisti come me in materia, possono esserne semplicemente interessati, e trovare piacere nel riscoprire qualcosa delle proprie radici, cosa che è pur sempre di aiuto a vivere meglio il proprio presente e preparare il futuro.
Con il mio stile di procedere per associazione di idee - na ciresa a tira l' autra - il pensiero mi ha portato a collegare eventi e luoghi con canzoni piemontesi, che canto abitualmente con amici. Le propongo ai lettori, con l'invito a non dimenticare il patrimonio di musica popolare che nel tempo ha accompagnato la vita di chi ci ha preceduto.
[..]

SOMMARIO

I Moschino: il borgo misterioso nato fuori dalle mura di Torino

- Le categorie di lavoratori presenti nel Moschino
- Mulini natanti a Torino dal 1474
- L'Ammiraglio del Po
- Nel Moschino gente operosa
- Le prime società di canottieri
- Bande di delinquenti
- Il colera a Torino ed i primi casi al Moschino
- Nel borgo il primo Oratorio e due nuove classi scolastiche
- L'ingrandimento della città ed il declino del Moschino
- L'alimentazione popolare nella Torino di fine '800
- Parte del Moschino cambia parrocchia: dall'Annunziata a S. Giulia
- Santa Giulia di Vanchiglia e la marchesa di Barolo
- 1867: dagli appunti di mons. Truchi, parroco dell'Annunziata
- Giudizi dei contemporanei sul Moschino
- Abbattimento del borgo del Moschino
- Espropriazione delle case
- Proprietari delle case. Allegato alla Delibera del 18 maggio 1872
- Povron ross!
- La Marin-a e peui la Cina
- La Ròca 'd Silin e Mabrute

II Il mondo intorno al Moschino

- Il nonno Bogianen e Bastian contrari ed i travèt torinesi
- 1848: corteo di cinquantamila persone per lo Statuto
- Società Operaie di Mutuo Soccorso
- Le Gianduiejdi in piazza Vittorio
- Fiere ed Esposizioni
- Giovanni Toselli e la nascita del teatro dialettale piemontese
- Carolina Invernizio, la regina dell'appendice.
- I regnanti di casa Savoia: da Madama Reale alla fine del Moschino
- Madama Reale, reggente per conto del figlio Carlo Emanuele II, e "l'assedio ignorato" del 1639-40
- Vittorio Amedeo II, il vincitore del 1706, re di Sicilia e poi di Sardegna
- Carlo Emanuele III, il vincitore dell'Assietta
- Vittorio Amedeo III e la capitolazione di Cherasco nel 1796
- Carlo Emanuele IV, in esilio a Cagliari
- La Torre civica abbattuta dai francesi nel 1801
- Palazzo Madama ed il ponte di Piazza Vittorio: due episodi di "potenziale fondamentalismo" scongiurati
- Il rientro a Torino nel 1814 di Vittorio Emanuele I
- Carlo Felice, iniziatore del Museo Egizio
- Carlo Alberto, artefice dello Statuto e di altre importanti riforme
- Le riforme del 30 ottobre 1847 e lo Statuto
- Vittorio Emanuele II, 1° re d'Italia
- Brevi note su gli ultimi Savoia

III Risanamento e crescita di Vanchiglia

- Origine del nome
- La crescita di Vanchiglia
- L'industria del cioccolato
- Riccardo Gualino
- L'industria del Gaz
- I raccordi merci della ferrovia Torino-Ceres (FTC)
- Artigianato e piccole industrie
- Antonelli, la Mole e Vanchiglia
- Curiosando fra le vie del borgo.
- Origine di Torino e del suo nome
- Augusto Monti e la cortesia dei piemontesi
- Chi era il prof. Monti?
- Lo Statuto Albertino
- Qualche regola di moderna grafia piemontese
- Bibliografia





Gian Enrico Ferraris

IL MOSCHINO - ORIGINI E LEGGENDE BORGO VANCHIGLIA

editore GRAPHOT
edizione 2003
pagine 220
formato 17,5x25
brossura
tempo medio evasione ordine
2 giorni

16.00 €
16 €

ISBN : 88-86906-72-2
EAN : 9788886906722

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com