motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
LE BOTTEGHE A TORINO
esterni e interni tra 1750 e 1930
PRESENTAZIONE

Gianni Oliva Assessore alla Cultura della Regione Piemonte

Sfogliare il volume Le botteghe a Torino esterni e interni tra 1740 e 1930 è come rituffarsi - per la nostra generazione - al tempo dell'infanzia, quando con il babbo si entrava in ferramenta, e si rimaneva estasiati dall'enorme quantità di cassetti e di oggetti, e poi si passava in bottiglieria le cui pareti erano simili a quelli della biblioteca ma invece di libri esponevano pregiate bottiglie. Oppure quando si usciva con la mamma per andare in farmacia o in profumeria; due luoghi simili e diversi nel contempo, entrambi stimolanti per l'olfatto: della prima ricordo la curiosità per il contenuto dei vasi di ceramica decorati e delle ampolle dai nomi misteriosi; della seconda la quantità di oggetti colorati e gli aromi sovrapposti che a lungo restavano impregnati nelle narici e sugli abiti. Ma sopra ogni altro ritorna intatto, l'autentico piacere provato, al termine della passeggiata domenicale, a entrare nei bar e nelle pasticcerie cariche di leccornie e sapide di odor di cioccolato dove le signore sorseggiavano il the, i signori fumavano e noi ragazzi gustavamo con un piacere mai più ritrovato cioccolato, pasticcini e gelato.
Un patrimonio di bellezza architettonica dove boiserie e specchi si alternano a marmi e leghe di ferro, e gli stili ne determinano il tempo di costruzione: dal barocco al liberty, al neoclassico. Una immensa ricchezza per un certo periodo trascurata ma che da tempo ha riconquistato l'attenzione del pubblico e del privato. Sin dal 1985, infatti, la città di Torino ne ha predisposto il censimento e dal 1995 una legge regionale ne tutela la conservazione offrendo nuovi strumenti per avviare azioni concrete di restauro e valorizzazione, frutto di quella proficua collaborazione tra Enti ed Istituzioni che caratterizza la realtà della nostra regione e che è stato uno dei maggiori fautori della rinnovata immagine del Piemonte.
Le antiche botteghe, elementi che caratterizzano l'arredo del paesaggio urbano, sono ora un patrimonio non solo dal punto di vista artistico e architettonico ma una ricchezza turistica, culturale, storica e non pochi sono i percorsi di visita a loro dedicati. Alcune hanno mantenuto la loro originaria natura, altre hanno conservato l'insegna e l'arredo modificando però la loro funzione. Il volume, edito nel 2001, dedicato alla città di Torino, viene ora ripresentato affiancato da un secondo volume che raccoglie il patrimonio di locali censiti in tutta la realtà regionale, in questi anni; significativo che la riedizione avvenga in concomitanza al World Design Capital che si svolgerà per la prima volta a Torino nel 2008 e per il quale tale realtà costituirà sicuramente motivo di interesse e studio.
INDICE

Gianni Oliva, Presentazione
Pino Chiezzi, Per i locali storici
Bepi Dondona, Città e commercio. Commercio e qualità urbana

Il rapporto del commercio con l'ambiente urbano
Andrea Job, Chiara Ronchetta
Il commercio al dettaglio a Torino tra Otto e Novecento
Mara Anastasia, Gian Carlo Jocteau
Organizzazione e funzioni commerciali nella Città tra Otto e Novecento
Vilma Fasoli
Progetti di arredi commerciali nei documenti d'archivio
Annalisa Dameri
Vetrine del progresso
Sergio Pace
L'arredo commerciale esterno
Paola Delpiano
Pubblicità in tono minore
Rosanna Roccia

LE BOTTEGHE A TORINO
Gli arredi interni
Paola Traversi
Le attrezzature
Maria Paola Ruffino

Tipologie ricorrenti
Caffè
Stefania Festa, Maria Paola Ruffino
Confettieri, Pasticceri, Liquoristi, Panettieri Chiara Ronchetta, Maria Paola Ruffino
Farmacie
Pia Deidda, Paola Montresor, Maria Paola Ruffino
Drogherie, Erboristerie
Stefania Festa, Maria Paola Ruffino
Orologerie, Gioiellerie, Oreficerie
Stefania Festa, Maria Paola Ruffino
Abbigliamento
Paola Delpiano
Guanti
Maria Paola Ruffino
Passamanerie
Stefania Festa, Maria Paola Ruffino
Profumerie
Stefania Festa, Maria Paola Ruffino
Macellerie bovine e ovine
Chiara Ronchetta, Maria Paola Ruffino
Altri locali

TUTELA, RESTAURO, PROGETTO
La legge regionale 34/1995
Diego Mondo
Aggiornamenti e proposte
Marco Motta
Problemi metodologici
Elena Ragusa
Criteri per i progetti di recupero
Andrea Job, Chiara Ronchetta

Quattro esemplificazioni progettuali
Farmacia Ferrero
Giorgio Auneddu Mossa, Antonio Costantino, Maria Luisa Laureati, Antonella Pinna
Profumeria Università
Paola Delpiano
Pasticceria Abrate
Paola Galfione
Farmacia della Consolata
Paola Delpiano

Glossario
Riferimenti bibliografici
Indice dei locali citati




a cura di Chiara Ronchetta

LE BOTTEGHE A TORINO

editore CENTRO STUDI PIEMONTESI
edizione 2008
pagine 252
formato 21x30
cartonato con sovracoperta colori
tempo medio evasione ordine
4 giorni

52.00 €
52 €

ISBN : 978-88-8262-125-4
EAN : 9788882621254

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com