motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
BRIGANTI E BRIGANTESSE IN PIEMONTE
Fuorilegge Banditi e Ribelli
Sulle strade polverose del Piemonte
personaggi le cui scelte malavitose
furono dettate talvolta dalla povertà
o da difficili condizioni sociali, ma che spesso agirono in modo spietato al solo fine di accumulare ricchezze.
Il ricavato di ogni rapina doveva essere diviso in tre parti uguali: una da spartire subito tra i briganti che vi avevano partecipato, una seconda da conservare
per tutta la banda e l'ultima da utilizzare
per soccorrere le popolazioni più affamate e vessate dalle imposte.

Mario Reviglio ha compiuto una scelta interessante, più letteraria che propriamente storica. Ha realizzato un racconto scorrevole, nato intorno alle vicende dei briganti più famosi e brigantesse: donne spietate che combatterono con coraggio, accanimento e crudeltà identici a quelli degli uomini...
I briganti, così come l'autore ce li presenta, non sono solo degli avversari della legge, ma uomini e donne che, con le loro gesta, raccontano la storia del nostro paese.
Sulle strade polverose del Piemonte il lettore incontra un autentico brigante piemontese: Giuseppe Mayno della Spinetta, sedicente Re di Marengo e Imperatore delle Alpi, che si celava nel bosco della Frascheta alle porte di Alessandria.
Troviamo Branda de' Lucioni, che non è propriamente un bandito, ma un eversivo, ci si imbatte nell'efferato omicida Francesco Del-pero, si incontra Pietro Artusio, un crudel - delinquente di metà Ottocento, che seppe trasformarsi in "collaboratore di giustizia" ottenendo una forte riduzione della pena: fu punito con soli cinque anni di carcere, poi ridotti a tre. Un giudizio molto diverso da quello che toccò al bel Mottino, il bersagliere, brigante gentiluomo che faceva sognare 1-donne e che morì giustiziato per mano del famoso boia Pietro Pantoni.
Il percorso tracciato tocca poi brigantesse, una specie rara, che dev'essere cercata anche nel sud della penisola. Un esempio per tutti è quello di Maria Capitanio, entrata in un. banda criminale per amore di un giovan - operaio diventato brigante e poi rivelatasi durissima combattente contro le truppe regolari del Regno d'Italia.
Il romanzo del banditismo fuorilegge non si esaurisce con i tempi più lontani, ma si collega ad una realtà più vicina a noi; la «mala» ne rappresenta un'evoluzione moderna, dov però si sente una certa nostalgia di quei briganti del tempo che fu.

INDICE

PREFAZIONE
INTRODUZIONE

Capitolo 1
BRIGANTI E BANDITI
Il brigantaggio nella Roma antica
I briganti nel Medioevo
Il brigantaggio nell'età moderna
L'età contemporanea
LE TECNICHE DI AGGRESSIONE
I briganti solitari
Le bande organizzate
Come agivano le bande
La cattura e le condanne

Capitolo 2
I BRIGANTI NELL'IMMAGINARIO POPOLARE
RACCONTI E LEGGENDE
Il brigante dalla mano mozza
Il bandito Michelone
La leggenda di Aurora e del brigante Remy
I sonagli della diligenza

Capitolo 3
BRIGANTI DI FINE SETTECENTO
Francesco Bricca detto il Lupo

Capitolo 4
LA SITUAZIONE POLITICA IN PIEMONTE
TRA SETTECENTO E OTTOCENTO
Branda Lucioni, un brigante, un avventuriero
o un cialtrone?

Capitolo 5
MAJNO DELLA SPINETTA
IL BRIGANTE AMATO DAL POPOLO

Capitolo 6
LA BANDA DI NARZOLE
FEROCIA E OMICIDI CAMUFFATI DA LOTTA POLITICA
La banda dei fratelli Canattone

Capitolo 7
FRANCESCO DELPERO
IL BRIGANTE DEL ROERO

Capitolo 8
LA BANDA ARTUSIO

Capitolo 9
PIETRO MOTTINO
IL BRIGANTE E GENTILUOMO

Capitolo 10
LE DONNE ED IL BRIGANTAGGIO
LE BRIGANTESSE PIEMONTESI

Capitolo 11
LE BRIGANTESSE MERIDIONALI CHE
COMBATTERONO CONTRO I PIEMONTESI
Michelina Di Cesare
Donne che combatterono in battaglia contro
"i Piemontesi" al fianco dei loro uomini
In battaglia morivano anche le donne
Le brigantesse, spietate e crudeli, ma sempre madri

Capitolo 12
LA MALA NELLA TORINO DELL'OTTOCENTO
Il Borgo Moschino
Porta Palazzo e il Balon
Il sistema poliziesco e carcerario
nella Torino Ottocentesca
Due figure torinesi legate al mondo dei
fuorilegge: Il Boia ed il Prete

Capitolo 13
LA IENA DI SAN GIORGIO
GIORGIO ORSOLANO IL PRIMO SERIAL KILLER

Capitolo 14
FRANCESCO DEMICHELIS DETTO 'L BIONDIN L'ULTIMO BRIGANTE DELL'ETÀ ROMANTICA

Capitolo 15
CESARE LOMBROSO
E L'ANTROPOLOGIA CRIMINALE

Capitolo 16
LA STORIA DEL BANDITO E DEL CAMPIONE
SANTE POLLASTRI E COSTANTE GIRARDENGO

Capitolo 17
LA STRAGE DI VILLARBASSE
L'ULTIMA CONDANNA A MORTE IN ITALIA
Padre Ruggero Cipolla, il prete dei condannati a morte

Capitolo 18
PIETRO CAVALLERO E SOCI
GLI ULTIMI BANDITI

BIBLIOGRAFIA





Mario Reviglio

BRIGANTI E BRIGANTESSE IN PIEMONTE

editore IL PUNTO - PIEMONTE IN BANCARELLA
edizione 2012
pagine 342
formato 15x21
plastificato con alette
tempo medio evasione ordine
2 giorni

14.00 €
14 €

ISBN : 978-88-88552-87-3
EAN : 9788888552873

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com