motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
CAMILLO CAVOUR
il più grande statista della nostra storia
Nella prima metà dell'Ottocento, l'esercito dell'Austria circolava liberamente in Italia per consolidare o sostenere il suo dominio. Ogni volta la mobilitazione patriottica cresceva, ma senza avere la forza per impedire alla potenza imperiale di trionfare nel nostro paese. Ciò avveniva anche perchè le maggiori potenze europee consideravano il nostro paese come un'area d'influenza di Vienna e scoraggiavano ogni tentativo indipendentista. In realtà, si preoccupavano di mantenere lo status quo per poter proseguire indisturbate i propri obbiettivi imperialistici e coloniali. Nessun governo straniero ammetteva che l'Italia potesse diventare uno Stato libero, unito e indipendente. Le spinte nazionalistiche e i sacrifici di innumerevoli patrioti non erano e non sarebbero stati sufficienti, se non si fosse scalzato questo complotto internazionale che si reggeva in piedi da secoli. E invece questo avvenne. La congiura fu spezzata e in un decennio la situazione cambiò al punto che in soli due anni, nel 1859-60, gli sforzi congiunti del governo liberale e dell'esercito piemontese, insieme ai movimenti nazionalistici mazziniani e garibaldini, travolsero ogni ostacolo, creando quel miracolo della storia che fu la nascita dello Stato italiano.
I protagonisti furono tanti, ma il vero artefice fu soprattutto un uomo, un piemontese che gli italiani, per uno dei casi fortunati che si verificano una volta sola nella storia, incontrarono sul loro cammino verso la libertà.
Camillo Cavour in meno di dieci anni riuscì a costruire giorno per giorno lo Stato parlamentare e liberale, a difenderlo dagli attacchi e a imporlo sulla ribalta internazionale. L'unione di passione, intelligenza e abilità, le eccezionali doti di sensibilità, temperamento e carattere, fecero di lui uno dei più grandi statisti che l'Europa ebbe nell'Ottocento e l'Italia in tutta la sua storia.

INDICE
Prefazione

CAPITOLO PRIMO
Il conte Camillo Benso di Cavour
Una famiglia importante e internazionale
Una giovinezza un pò turbolenta
La nascita di una coscienza politica
I viaggi all'estero
Imprenditore finanziario e agricolo
Prime attività pubbliche e formazione di una posizione politica definita

CAPITOLO SECONDO
Giornalista e uomo politico
Gli schieramenti politici in Italia
Progressiva adesione di Cavour al movimento liberale
Giornalista e fine politico
I problemi di applicazione dello Statuto e quello delle annessioni
I contraccolpi della guerra e il susseguirsi dei governi parlamentari
La seconda legislatura
La politica parlamentare del nuovo re di Sardegna
Il governo di Massimo d'Azeglio

CAPITOLO TERZO
Al governo
Intensa attività parlamentare. Le leggi Siccardi
Un ministero congeniale: l'agricoltura, il commercio e la marina
Il secondo ministero: le ambite finanze
Rapporti difficili tra governo e maggioranza. I pericoli per la democrazia
Il "connubio" e le crisi di governo

CAPITOLO QUARTO
Primo ministro
Il problema del matrimonio civile
[..]

CAPITOLO QUINTO
In guerra e in pace
Un'abile politica per una missione quasi impossibile
La difficile ricerca delle alleanze
[..]

CAPITOLO SESTO
Come preparare la riscossa nazionale
Impegni e contraddizioni del governo liberale
Il movimento nazionale tra monarchia, repubblica e liberalismo
[..]

CAPITOLO SETTIMO
La preparazione della guerra
Il nuovo governo e l'attentato di Orsini a Napoleone III
[..]

CAPITOLO OTTAVO
La guerra vittoriosa contro l'Austria e la sconfitta personale di Cavour
La fase più pericolosa
L'attività di Cavour nelle altre regioni italiane
[..]

CAPITOLO NONO
La riscossa e il trionfo personale
La causa nazionale sopravvive alla delusione di Villafranca e l'Italia si arma
Vittorio Emanuele II e Garibaldi
[..]

CAPITOLO DECIMO
L'ultimo capolavoro: l'unità d'Italia
L' Italia meridionale nuovo obbiettivo dei rivoluzionari e di Cavour
L'insurrezione siciliana e la spedizione di Garibaldi
[..]

EPILOGO
Primo ministro dell'Italia unita
I problemi dell'unificazione e le posizioni dei liberali
[..]

NOTE
CRONOLOGIA
BIBLIOGRAFIA
INDICE DEI NOMI

 

 

 

 

 






Filippo Ambrosini

CAMILLO CAVOUR

editore CAPRICORNO
edizione 2005
pagine 188
formato 14x21
brossura con alette
tempo medio evasione ordine
2 giorni

8.00 €
8 €

ISBN : 88-7707-051-X
EAN :

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com