motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
CANELLI CITTA' MUSEO
La realtà architettonica e urbana di Canelli compresa quella sotterranea nel suo insieme e arricchita di meditati interventi di collegamento e coordinamento è tale da prestarsi a risultati di coniugazione armonica tra la funzione produttiva e quella memoriale (industria e museo).
Nel libro si possono cogliere indicazioni pregnanti per rendersi conto delle non poche possibilità di valorizzazione della città: la potenzialità di Canelli come città museo è specifica, come lo è la sua caratteristica di luogo cerniera nel. Piemonte. Se non tutto ciò che viene presentato nel libro è possibile, tutto può assumere la funzione provocatoria di un sogno ispiratore di ulteriori ricerche.
In esso è costantemente presente la sollecitazione a progettare in termini ben consapevoli della natura e dei limiti delle situazioni concrete senza rinunciare a quella ormai indispensabile dose di fantasia e poesia, che pur ci occorre per rendere i luoghi del nostro quotidiano vivere più amabili e meno alienanti.
Laura Sasso, laureata in Architettura nel 1975 a Torino, è ricercatore per il settore scientifico disciplinare Composizione architettonica e urbana nella Facoltà di Architettura e nel Dipartimento di Progettazione architettonica del. locale Politecnico ove le sono stati affidati il corso di Arte dei giardini (1991-93) e laboratori di Progettazione architettonica I e II (1991-99).
Tra i suoi lavori a stampa i fascicoli di Architettura moderna, una cronologia-repertorio di immagini (in collaborazione con G. Varaldo e G. Bellezza, 1980-97); i libri Luoghi di Torino tra passato e futuro (in collaborazione con D. Bagliani, 1989); Trame di città (1994); Lungo il Sangone (1996).


PRESENTAZIONE
Giuseppe Varaldo

I materiali raccolti in questo libro, già presentati nel novembre '97 in una mostra allestita al Castello del Valentino nella sala delle Colonne, hanno avuto la loro origine nell'intreccio verificatosi, entro un arco di tempo abbastanza lungo, fra esperienze di didattica, operazioni di ricerca, prestazioni di consulenza per terzi, svolte nell'ambito delle attività istituzionali universitarie.
La convenzione di ricerca sulla quale ritornerò più avanti, fra il Politecnico di Torino e il Comune di Canelli, fu stipulata, per esempio, con riferimento iniziale aí materiali prodotti in occasione dei diversi esercizi di progettazione svolti con allievi di corsi e laboratori di Composizione o Progettazione architettonica, Progettazione urbana, Arte dei Giardini; e inoltre - soprattutto per la definizione delle direttrici fondamentali del lavoro - nel corso della elaborazione della tesi di laurea "Tra le aziende vinicole di Canelli, un'ipotesi di percorso" discussa nel febbraio '93 da Romana Ribero.
Le proposte degli studenti e dei laureati sono state ora presentate con riferimento a sei polarità particolarmente significative: i dintorni del Castello, il sistema di piazze a nord del ponte sul Belbo, il corso Libertà, la piazza Unione Europea, alcune borgate.
In generale i lavori menzionati sono tutti degni di nota almeno per qualche aspetto. Essi meriterebbero tuttavia un giudizio di qualità differenziato specialmente riguardo alla considerazione del rapporto fra le caratteristiche d'insieme e le caratteristiche di singole parti, ma tale differenziazione non sarebbe stata possibile nei limiti necessariamente riservati qui alle singole citazioni.
Proposte come quelle dei gruppi Gemelli - Giulio - Manzini - Savoini o Berto - Bertolino meritano, in particolare, una attenzione maggiore di quelle formulate da altri gruppi per gli stessi luoghi. Mentre lavori come quelli dei gruppi Bouchard - Bunino - Carano, Bernini - Bertolini - Bianchi, Saggiorato - Ricciarelli risultano perfino commoventi quando si voglia tenere anche conto
della situazione veramente iniziale (da apprendista nell'esperienza dell'architettura come saper fare) dei loro autori, tutti allievi all'inizio del corso di laurea in architettura, e la carica propositiva e compositiva che invece manifestano.
[..]

INDICE

Presentazione
di Giuseppe Varaldo

Canelli città museo architettura
di Laura Sasso

Convenzione tra il Politecnico di Torino
e il Comune di Canelli

Canelli, cerniera nel cuore del Piemonte
di Carlo Bertola

Tra città sognata e città possibile:
progettare Canelli
di Pasqualino Carbone

Connessioni
di Valeria Minucciani

Musei a Canelli
di Domenico Bagliani

Tesi di laurea

Esperienze di progettazione con gli allievi
I La collina nei dintorni del castello
II Le piazze a nord del ponte sul Belbo
III Corso Libertà
IV Il ponte sul Belbo
V Piazza Unione Europea
VI Le borgate

Immagini di Canelli dell'archivio Foto Bobbio
a cura di Pier Sergio Bobbio, Laura Sasso

Bibliografia
a cura di Romana Ribero, Laura Sasso




Laura Sasso

CANELLI CITTA' MUSEO

editore CELID
edizione 1999
pagine 164
formato 21x30
brossura
tempo medio evasione ordine
ESAURITO

18.50 €
18.5 €

ISBN : 88-7661-313-7
EAN : 9788876613135

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com