motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
LE CANSON DLA PIOLA
Con partiture musicali e CD inedito
I fratelli Balocco formano da oltre quarant'anni un impegnato sodalizio artistico-culturale. Piergiorgio è noto per essere un cultore appassionato del folclore piemontese ed ha contribuito, come autore di testi e regista, al successo di numerosi spettacoli de "Le canson dla piòla"; Roberto è ormai considerato da tutti il cantautore simbolo ed il più genuino ed accreditato interprete delle canzoni popolari piemontesi.
In questo lungo lasso di tempo - con migliaia di spettacoli teatrali e conferenze - hanno saputo dare testimonianza e tenuto in vita un patrimonio popolare che andava scomparendo sotto la spinta della modernità.
In questo volume hanno raccolto il frutto delle loro approfondite ricerche, suddividendo il raccolto in due parti: "La veja piòla", canzoni urbane nate tra il 1880 ed il 1930; "La neuva piòla", canzoni nate dopo il 1965 e create con lo stesso linguaggio per fare rivivere lo spirito sarcastico e anticonformista che aleggiava nelle autentiche piòle del passato.
Una raccolta di canti completa ed esauriente per ricordare a tutti i torinesi uno scorcio del loro recente passato. I testi in vernacolo sono corredati dalla traduzione in lingua italiana e completati con la partitura musicale.
Un CD inedito, con Roberto Balocco cantante e Luciano Sangiorgi al pianoforte, accompagna ed arricchisce il volume.
Buona lettura e buon ascolto.


"LE CANSON DLA PIÒLA"
La storia

Il 22 febbraio 1965, alle ore 21, sul palcoscenico del Teatro Gobetti, sotto l'egida del Teatro Stabile di Torino e con l'Organizzazione teatrale di Aldo Landi, aveva inizio l'avventura dello spettacolo "Le canson dla piòla".
Erano passati alcuni anni da quando noi due fratelli Piergiorgio e Roberto Balocco avevamo iniziato, per nostro puro divertimento, a raccogliere canti piemontesi ottocenteschi e del primo novecento e mai avremmo pensato di poterli portare un giorno su un palcoscenico e farli conoscere ed apprezzare al grande pubblico, né questo era il nostro scopo.
Roberto a sedici anni aveva imparato a suonare la chitarra da autodidatta ed aveva iniziato a rielaborare stilisticamente tutto il materiale che andavamo raccogliendo attraverso i ricordi di nonna Maria (Maria Marcone Vaccino), di Barba Luis (Luigi Marcone) e della Milia (Emilia Barbero).
A volte erano frammenti di canzone, altre volte erano motivi musicali, altre volte erano storielle che bisognava ricostruire musicalmente. Un notevole numero di foglietti volanti di cantastorie anni '20 non riportavano la melodia e molte volte venne in soccorso la straordinaria memoria di nonna Maria.
Ricordiamo che nei primi anni '60 c'era in Italia una diffusa sotto cultura musicale impregnata di canzonette sanremesi e, nei giovani, la moda della sguaiata musica americana (rock and roll e derivati). A Torino sull'onda del modernismo stavano scomparendo, o erano in procinto di scomparire, tutti gli ambienti piolístici più genuini che si trasformavano in lucidi bar o in ristoranti alla moda. L'immigrazione forzosa di migliaia di meridionali era al culmine e nei torinesi aveva creato uno shock etnico notevole, il piemontese si parlava sempre di meno e Torino era diventata una piccola babele linguistica.
[..]
INDICE

Le canson dla piòla - La storia
Introduzione critica ai testi

La veja piòla
- El sonador
- La rampa 'd Cavorèt
- La famija numerosa
- Buffalo Bill
- O Maria auss-te 'n pè
- Pòporì dla piòla 1
(J'era 'l di 'd Pasqua/La tabachin-a/La giassa artificial)
- Cichin-a la stiròira
- Quand ch'a taparo ij cioch
- Ii bérlandin
- La bònne d'hòtel
- La fonicolar
- Pòporì dla piòla 2
(Quand j'era giovo/Vorìa basé Pinòta/Le fior giaune)
- Turin Cavorèt an automòbil
- La biciclétta
- Le fije 'd Bevilacqua
- La canson dla mala
- L'é rivame mia fomna
- Caporal Trombétta
- La tragedia
- Lassela pa pì scapé

La neuva piòla
- Speul nen meuire 'ndrinta 'l Pò
- Neto Paracchi
- El marvano
- lj domenichin
- Tango dla sòma d'aj
- É/ mè mesté
- La polissìa
- Bruta vigliaca
- Evi canarin
- El filobus
- Cerea cavajer
- Tòta Costansa
- lj sant dél Paradis
- Le nòsse
- Mi e mè amis Luis
- L'é nen dur?
- L'anvisabolon
- É/ gadàn
- La mia tòla
- Picnic
- El mal professional
- Chi a l'ha l'amèr an boca
- L'avìa n'ajassin
- La litania dél bonòm
- El calabron
- El truch a-j'è
- El concertin
- El divòrssi
- Che vita da can
- Èl mecanich
- Turin
- El mal ed testa
- Che bela istà

Discografia

Bibliografia




Piergiorgio e Roberto Balocco

LE CANSON DLA PỊLA

editore GRAPHOT
edizione 2006
pagine 176
formato 19x26
brossura
tempo medio evasione ordine
ESAURITO

25.00 €
25 €

ISBN : 978-88-89509-28-9
EAN : 9788889509289

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com