motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
GABRIELE CAPELLO "MONCALVO"
la vita e gli scritti
Duecento anni dopo

Il 14 marzo 1806, esattamente due secoli fa, nasce a Moncalvo un bambino, decimo figlio di un «povero tessitore».
A diciannove anni, il ragazzo lascia Moncalvo «col fermo proposito» — come racconterà egli stesso — «di recarsi anche a capo dell'universo, per trovare modo di dare vita a qualcheduna delle molteplici immagini indefinite e confuse di Bello, di Buono, di Giusto e di Onesto che con tenace insistenza si succedevano nella giovanile mente». Arriva a Torino dopo un viaggio di due giorni. Tutta la sua fortuna consiste in un gruzzolo di 70 lire e in un fagotto di abiti.
Quel giovane, di nome Gabriele Capello, farà molta strada. Diventerà uno dei più grandi artisti del legno del suo tempo e insieme il primo industriale torinese del mobile. Realizzerà gli arredi più sontuosi per i palazzi di due re e quelli più rappresentativi per le case importanti del Piemonte. Arriverà perfino a cimentarsi con successo nella costruzione delle carrozze per le nascenti linee ferroviarie piemontesi. Diventerà consigliere comunale e cavaliere mauriziano. Sarà un generoso benefattore e un instancabile assertore dell'elevazione della classe operaia. Morirà circondato dalla fama di padre della rinascita dell'ebanisteria piemontese, lasciando un patrimonio di 360 mila lire.
Sarà un protagonista della scena artistica del tempo di Carlo Alberto e a suo modo un uomo del Risorgimento, dietro le quinte di un grandioso progetto politico che ha il suo palcoscenico sui campi di battaglia ma il suo retroterra in un tessuto economico e sociale di cui egli è una delle figure più rappresentative.
Il percorso umano e professionale di quel giovanotto avrà sempre come punto di riferimento la sua città d'origine, alla quale rimarrà legato da un vincolo tale da incorporarne il nome nel suo: si firmerà sempre, con un vezzo in cui si nascondono fierezza e gratitudine, «Gabriele Capello d. Moncalvo»
[..]
INDICE

Duecento anni dopo
Moncalvo
Torino
L'irresistibile ascesa
Nei reali palazzi
Il Gabinetto Etrusco
Il Gabinetto Numismatico e l'Armeria
Pollenzo
Manifattura e scuola
I fasti di Palazzo
Ritorno a Racconigi
La Biblioteca del re
Gli Appartamenti nuziali
La rivoluzione di un uomo d'ordine
Le Scuole San Carlo
Il nuovo stabilimento
Le medaglie del cavalier Moncalvo
Un catalogo impossibile
L'affare del secolo
Padroni e operai
Addio alla fabbrica
Epilogo

La Società Operaia di Moncalvo, Alessandro Allemano

Scritti di Gabriele Capello





a cura di Roberto Antonetto

GABRIELE CAPELLO "MONCALVO"

editore CENTRO STUDI PIEMONTESI
edizione 2006
pagine 174
formato 17x24
brossura con sovracoperta colori
tempo medio evasione ordine
2 giorni

20.00 €
20 €

ISBN : 88-8262-118-9
EAN :

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com