motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
CARLO VIDUA - NARRAZIONE VIAGGIO ALLA NUOVA GUINEA. 1830
Carlo Vidua - Una vita ricreata

EDIZIONE BILINGUE

INGLESE
ITALIANO


tomo I

INTRODUZIONE

Al filosofo francese René Descartes si attribuisce l'opinione che la storia, come pure il viaggiare, possono essere interessanti, però alienanti perchè allontanano l'uomo dalla realtà. Tuttavia fu questa "alienazione" del viaggio - citazione intesa da Baudelaire come "la grande maladie de l'horreur du domicile", e molto apprezzata dal grande viaggiatore del XX secolo Bruce Chatwin - a portarmi in Italia e a Carlo Vidua.
E' stata anche questa doppia alienazione di studioso di storia e di viaggiatore che mi ha permesso di conoscere Maria Viaggi. Seguendo le tracce di Vidua arrivai nell'archivio Civico di Casale Monferrato. Lavorando un giorno sui quaderni di viaggio di Carlo, mi son reso conto che una coppia, seduta al tavolo di fronte al mio, utilizzava gli stessi quaderni in un compito di rilevamento con scanner.
La sorpresa reciproca di trovare altri "alienati", fu l'inizio dell'individuazione di quello che più tardi si sarebbe chiamato club viduano, il gruppo di estranei che non lasciano riposare Carlo Vidua, provando a rivivere le intenzioni e i risultati della sua stessa "alienazione". La sorpresa comune di condividere lo stesso personaggio di studio si è trasformata fin dall'inizio in una autentica amicizia cameratesca, quando abbiamo superato la sorpresa di non essere gli unici pazzi ad essere interessati a Vidua.
La stessa complessità del nostro personaggio dalle molteplici sfaccettature, ha messo insieme interessi apparentemente diversi e ha dato corpo a una complicità nell'avventura intellettuale del suo studio che si è tradotta in una passione condivisa per la vita e l'opera di Carlo Vidua e i suoi viaggi intorno al mondo. Per le nostre particolari ricerche l'attenzione si limita al Messico e alla Nuova Guinea.
[..]

INDICE

Introduzione

Premessa

Manoscritti inediti
Riproduzione degli originali
Trascrizione in lingua italiana
Trascrizione in lingua inglese
Identità dei manoscritti

Disegni inediti
Riproduzione degli originali di Carlo F. Vidua
Identità dei disegni

Conclusione

Dossier
Chiave di lettura
Analisi di documenti
Relazioni di Carlo F. Vidua
Relazioni di Bastiaanse Boudyck
Postazioni militari in area Molucche
Glossario geografico

INTRODUCTION

The opinion that history, like travelling, may be beautiful but alienating, since it drives men away from reality, is attributed to the french philosopher René Descartes.
Novertheless, it was this "alienation" caused by travel - defined by Baudelaire as "la grande maladie de l'horreur du domicile", a quotation much appreciated by Bruce Chatwin - which brought me to Italy and to Carlo Vidua.
It was also this double alienation as a scholar of history and as a traveller which permitted me to get to know Maria Viaggi.
Following in the tracks of Vidua, I arrived at the Archives of Casale Monferrato.
One day, while I was working on the travel notebooks of Carlo, I realised that a couple seated at the table in front of mine were working on the same notebooks with a scanner.
The reciprocal surprise of an encounter with other "alienated" individuals set in motion the foundation of that which would be later called the "Viduan Club", the group of "strangers" who did not allow Carlo to rest, attempting to relive the intentions and the consequences of his own "alienation".
The mutual surprise of sharing the same personage for our studies transformed itself right from the start into an authentic and fraternal friendship, once we overcame the awe of not being the only madmen that were interested in Vidua.
This same complexity of our multi-faceted personage has brought together seemingly distinct interests and given substance to a complicity in the intellectual adventure of studying Carlo Vidua, having been transformed into a shared passion for his life and works and his travels around the world. We focus one's attention on Mexico and New Guinea.
[..]
Un'originale interpretazione di Vidua, il suo cammino culturale, la sua determinazione per indurre i Savoia all'acquisto della collezione egizia di Drovetti (che segna la nascita del Museo Egizio di Torino), i tocchi umoristici, l'immediatezza degli schizzi.
Una conclusione sorprendente.

tomo II


INTRODUZIONE

Voler ricostruire vicende lontane nel tempo e nello spazio risponde alla stessa sete di conoscenza che ha animato gli esploratori di ogni epoca.
Perchè si decida di dedicarsi a una specie di indagine rispetto ad un'altra ha motivazioni complesse, ma che si tratti degli spazi siderali o degli abissi marini, dell'origine del nostro pianeta o dei meccanismi che regolano la psiche umana, la molla è sempre la stessa: svelare qualche mistero, sapere di più.
Altrettando arduo capire perchè alcuni personaggi colpiscano la fantasia e affascinino più di altri, al punto di far decidere di dedicare anni di minuzioso lavoro per studiarne la vita, ripercorrerne le scelte, capirne aspetti prima ignorati o sottovalutati. Ma certo è stato un colpo di fulmine quello di Marisa Viaggi Bonisoli per Carlo Fabrizio Vidua, conte di Conzano, che all'inizio dell'Ottocento lasciò le dolci colline di Casale Monferrato per intraprendere lunghi viaggi, dall'ultimo dei quali non fece ritorno, terminando a quarantacinque anni la sua terrena avventura in un'isola dell'odierna Indonesia.
Le ricerche di Marisa Viaggi Bonisoli hanno seguito le tracce di Carlo Vidua dal Piemonte attraverso l'Europa fino in Inghilterra e da là oltre l'oceano verso l'Australia e le nuove terre che tra il XXVII e il XIX secolo hanno costituito i confini lontani dei grandi imperi continentali.
Un viaggio affascinante, possibile anche grazie ai minuziosi appunti e ai disegni che il nobile piemontese ha lasciato e che l'autrice è riuscita a decifrare. [..]

INDICE

Introduzione

Premessa

Biografia di Carlo Fabrizio Vidua

Vento della Monsone, contrario, soffia sfortuna

Una biblioteca ricreata. Biblioteca conte Vidua di Conzano

I viaggi

Dalla malattia alla morte e dopo la morte

Conclusione

Documenti e bibliografia

INTRODUCTION

The desire to reconstruct long ago events in far away places from the same thirst for knowledge which has inspired explorers of every epoch.
Complex motivations lie behind a decision to dedicate oneself to one kind of investigation rather than another, but whether one deals with sidereal space or marine abyss, with the origins of our planet or the mechanisms which regulate the human psyche, the mainspring is always the same: to reveal some mystery, to increase knowledge.
It is similarly arduous to understand why certain personages fascinate us, capturing the imagination more than others, to the point that one decides to dedicate years of meticolous work to the study, retracing their choices and illuminating previously ignored or undervalued aspects of their lives.
However, inspiration certainly struck Marisa Viaggi Bonisoli like lightning in her study of Carlo Fabrizio Vidua, Count di Conzano, who, in the early 1800s left the sweet hills of Casale Monferrato to embark on long journeys, the last of which was without return; at fourty-five years old, his adventurous life came to an and in the islands of what is today Indonesia.
Marisa Viaggi Bonisoli's research followed Carlo Vidua's trail across Europe to England and, from there, across the Oceans towards Australia and the new lands which, between the seventeenth and nineteenth centuries, constituted the distant borders of the great European empires.
It was a fascinating journey, perhaps thanks to the detailed notes and drawings which the Piedmontese nobleman left behind and which the author has been able to decipher.
[..]





Marisa Viaggi Bonisoli

CARLO VIDUA

editore ANGOLO MANZONI
edizione 2003
pagine 344
formato 29,7x21
due tomi rilegati in cofanetto
tempo medio evasione ordine
2 giorni

95.00 €
95 €

ISBN : 88-86142-90-0
EAN :

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com