motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
I CASALI
della campagna romana
La campagna romana o "Agro romano", conserva la memoria storica delle trasformazioni socio-culturali che abbracciano un arco temporale di circa trenta secoli. La vicinanza alla città più importante del mondo antico, fanno si che questa piccola porzione del territorio italiano, abbia recepito le vicissitudini e le trasformazioni le cui impronte sono ancora leggibili nella struttura dell'ambiente antropizzato. Uno degli elementi dell'ambiente costruito dell'agro romano che meglio evidenzia l'eccezionalità del succedersi degli eventi è rappresentato dai casali che ancora sopravvivono al passare del tempo. Se in alcuni di essi si possono ancora riscontrare le presenze del mondo romano e del mondo medioevale, la maggioranza di essi vede la propria nascita tra il Tre e Quattrocento, quando nella campagna romana si verifica quella fase di spopolamento dei villaggi fortificati (castra), per dar luogo ad unità derivate dalla parcellazione del territorio che danno luogo alla nascita di unità coltive di dimensioni assai vaste.
Il casale diviene così l'infrastruttura insediativa centrale che tende a conciliare le esigenze del latifondo con quello delle nuove strutture agricole che vedono nell'allevamento del bestiame il motore economico dell'iniziativa imprenditoriale. Come dice Gambi "e così il casale romano, di cui restano documenti fra i secoli XV e XVI, ha cortili ben chiusi a cui si affacciano le stalle del bestiame da latte, i locali per la conservazione dei formaggi e il deposito dei veicoli, e nei piani di sopra le dimore per il dirigente dell'azienda e i guardiani; e intorno a questo contenitore vede concentrarsi un certo numero di ricoveri e chiusure per il bestiame giovane e una cerchia di capannette coniche per i pastori transumanti in inverno coi greggi ovini dai monti della penisola, e per i guitti che custodivano le mandrie di bovini ed equini. Ma quando agli inizi del secolo XVIII molte aziende riprendono la coltivazione del frumento, s'aggiunge - ampliando la cinte del casale (che in tali forme si è mantenuto fino alle soglie dei nostri tempi) - un vasto granaio, di frequente ubicato ai piano alti, più sicuri, adeguatamente areati, a cui si giunge mediante una lunghissima corsia inclinata a poca pendenza, selciata di lastre o ciottoli; in condizioni cioè di venire risalita da bestie da soma caricate da sacchi di grano".
Da quanto abbiamo detto risulta evidente l0interesse culturale per il casale romano, si comprende anche l'attenzione riposta dagli architetti per questa forma di architettura minore, nella quale sono riscontrabili valori culturali e formali di notevole rilevanza.
[..]

INDICE

Presentazione on.le Bruno Landi
Presentazione prof. Mario Docci
Introduzione storica formazione e sviluppo del casale
Analisi linguistica tipologica
Elementi stilistici e di vivibilità nel casale
Lettura ambiente
Interpretazione dello studio
Casali settore sud
Documentazione fotografica casali settore sud (tavole fuori testo)
Casali settore sud-est
Documentazione fotografica casali settore sud-est (tavole fuori testo)
Casali settore est
Documentazione fotografica casali settore est (tavole fuori testo)
Casali settore nord-est
Documentazione fotografica casali settore nord-est (tavole fuori testo)
Casali settore nord
Documentazione fotografica casali settore nord (tavole fuori testo)
Casali settore nord-ovest
Documentazione fotografica casali settore nord-ovest (tavole fuori testo)
Casali settore ovest
Documentazione fotografica casali settore ovest (tavole fuori testo)
Casali settore sud-ovest
Documentazione fotografica casali settore sud-ovest (tavole fuori testo)
Casali senza scheda settore sud
Casali senza scheda settore sud-est
Casali senza scheda settore est
Casali senza scheda settore nord-est
Casali senza scheda settore nord
Casali senza scheda settore sud-ovest
Casali senza scheda settore nord-ovest
Casali senza scheda settore ovest
Documentazione storico-iconografica (fuori testo)
Schema strade afferenti
Bibliografia



Carla Tagliaferri

I CASALI DELLA CAMPAGNA ROMANA

editore PIERALDO
edizione 1991
pagine 184
formato 22x31
rilegato con sovracoperta colori
tempo medio evasione ordine
2 giorni

45.00 €
45 €

ISBN :
EAN :

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com