motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
CATALOGO DEI CLONI
Varietà di uva da vino
PREFAZIONE

Il termine "clone" con il quale viene designata la moltiplicazione agamica di un individuo vegetale, deriva dalla parola greca "klon", che significa "spezzare". È singolare come i greci abbiano associato a questa parola solo una pianta, la vite ed abbiano voluto dare a questa modalità di propagazione anche un'estensione semantica al termine " spezzare", inteso come divisione di una popolazione di individui in tante altre popolazioni.
Anche se la selezione di piante da destinare alla creazione di nuovi vigneti è pratica antica, come traspare da numerosi scritti di georgici latini, particolarmente significativa appare una frase del Crescenzi, forse il padre dell'ampelografia, scritta nel XII sec.: il tralcio " prendasi... da vite feconda, e non istimiamo quelli tralci essere abbondevoli, che solo un grappolo o due producono,ma che di molta abbondanza si piegano,imperocché la fertil vite può avere in sé delle più abbondevoli materie ".
Le prime selezioni fatte in epoca moderna risalgono agli anni '30 ed avevano soprattutto lo scopo di eliminare le piante che per motivi degenerativi o virali non producevano. Erano quindi selezioni essenzialmente sanitarie che poco si curavano, dati anche i tempi, della qualità dell'uva. Anche la mescolanza di doni preconizzata da ricercatori austriaci aveva solo l'obiettivo di aumentare la sicurezza e la costanza nella produzione. L'opportunità di moltiplicare piante con caratteristiche produttive migliorative, quali espressione di mutazioni gemmarie coincide con l'emanazione di una disposizione legislativa tedesca del 1937, all'interno di un vasto programma di miglioramento genetico di chiara ispirazione ideologica, che indica le modalità per giungere, attraverso un protocollo rigoroso, all'individuazione di piante che presentino caratteristiche qualitative diverse dalla popolazione.
È questa la nascita della selezione clonale che ancora oggi viene praticata con tecniche analoghe. Ciò che è cambiato però profondamente in questi ultimi anni sono da un lato le accresciute esigenze di qualità della nostra viticoltura e dall'altra il formidabile apporto di conoscenze sull'origine e la composizione genetica delle popolazioni varietali, fornito dalla biologia molecolare.
La risposta alla domanda di uve con presenza di composti aromatici e polifenolici adeguata alle molteplici esigenze di qualità della viticoltura italiana è venuta dai risultati della selezione clonale debole la quale ha fornito delle serie di doni tra loro complementari che stanno riscuotendo oggi grande successo e dalla constatazione che molti vitigni, soprattutto meridionali sono non solo di origine policlonale, ma anche polifiletica
[..]
INDICE

Prefazione a cura di Attilio Scienza

Introduzione

La selezione clonale della vite in Italia, un cammino iniziato 40 anni fa
I protocolli di selezione clonale
Protocollo tecnico di selezione clonale per vitigni ad uva da vino
Aspetti sanitari della selezione clonale e protocollo sanitario

Guida alla consultazione del manuale
Il potenziale produttivo
Il potenziale tecnologico

Elenco varietà dei cloni per catalogo
Elenco dei proponenti l'omologazione dei cloni con rispettivi codici ed indirizzi

Vitigni a diffusione Internazionale
Cabernet frane
Cabernet sauvignon
Cannonao
Carmenere
Chardonnay
Gamay
Merlot
Meunier
Moscato bianco
Pinot bianco
Pinot grigio
Pinot nero
Riesling
Roussane
Sauvignon
Syrah
Traminer aromatico

Vitigni a diffusione Nazionale
Aglianico
Aleatico
Ancellotta
Ansonica
Garganega
Montepulciano
Nebbiolo
Sangiovese
Trebbiano toscano

Vitigni a diffusione Regionale
Barbera
Calabrese
Canaiolo nero
Carignano
Catarratto bianco comune
Cesanese d'affila
Ciliegiolo
Cortese
Corvina
Corvinone
Croatina
Dolcetto
Fiano
Grecanico dorato
[..]

Vitigni a diffusione Locale
Albana
Albarola
Arneis
Bellone
Bosco
Brachetto
Cococciola
Colorino Damaschino
Durella
Enantio (lambrusco a fg frastagliata) Erbaluce
Falanghina
Foglia tonda
Fortana Frappato Freisa
[..]




Giulia Tamai

CATALOGO DEI CLONI

editore EDAGRICOLE
edizione 2009
pagine 122
formato 17x24
brossura
tempo medio evasione ordine
6 giorni

10.00 €
10 €

ISBN : 978-88-506-5300-3
EAN : 9788850653003

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com