motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
CESARE LOMBROSO
e la scoperta dell'uomo delinquente
Nel centenario della morte e nell'anno della riapertura del Museo Lombroso

Padre dell’antropologia criminale e pioniere degli studi sulla criminologia

Fondatore della polizia scientifica

Creatore della tipologia del moderno istituto di medicina legale

Le sue teorie psichiatriche furono talmente apprezzate che ritardarono la penetrazione del freudismo in Italia; Freud stesso conosceva e apprezzava molti aspetti delle sue teorie

Le sue tecniche di identificazione preventiva del delinquente sono state utilizzate dalle polizie di tutto il mondo

Cesare Lombroso e la scoperta dell’uomo delinquente delinea, a un secolo dalla scomparsa dell’illustre personaggio avvenuta nel 1909, le tappe che lo portarono a formulare la teoria dell’atavismo. Secondo questa concezione, alterazioni dello sviluppo cerebrale provocano la nascita di soggetti in cui riemergono, caratteri psicofisici ancestrali e soprattutto la spinta alla violenza del selvaggio che ne fa il delinquente.
Il percorso di Lombroso parte dall’attività storico-letteraria giovanile che gli consente di impadronirsi della cultura classica. 
Studente in Medicina a Pavia, a Padova e infine a Vienna dove gli insegnamenti degli organicisti tedeschi contribuiranno a formare in lui un indirizzo positivista. Ufficiale medico, primario di Psichiatria a Pesaro, professore di Malattie mentali a Pavia e infine di Medicina legale a Torino. Qui diventerà anche titolare di Psichiatria e infine di Antropologia criminale, unica cattedra della materia in Italia.
L’Uomo delinquente, pubblicato nel 1876, è l’opera più nota. Cesare Lombroso sostiene che il fattore inibente l’armonico sviluppo encefalico sia l’epilessia. Nelle successive edizioni ampliate dell’ Uomo delinquente Lombroso, riconobbe che, oltre all’atavismo, altre cause potessero innescare la criminogenesi.
Altre tematiche furono affrontate dal Maestro: l’Uomo bianco e l’Uomo di colore, le statistiche sanitarie e il Genio, il cretinismo, la pellagra, il sonno, l’influenza dei fattori meteorologici sulla criminalità, l’ipnotismo, lo spiritismo, il laboratorio di polizia scientifica e altri argomenti minori.
Cesare Lombroso resta un colosso della scienza italiana conosciuto nel mondo intero.

INDICE

PREMESSA

TORINO, NIETZSCHE E TOLSTOJ

a Verona, a Pavia, a Padova e a Vienna

NELLA SANITÀ MILITARE, INSEGNANTE A PAVIA, PRIMARIO A PESARO E PROFESSORE A TORINO

L’ANTROPOLOGIA CRIMINALE E I FATTORI INTERNI DELLA CRIMINALITÀ

DARWIN, FREUD E I FATTORI ESTERNI DELLA CRIMINALITÀ

FLUIDI E IPNOSI

LA SCIENZA NEL MONDO DEGLI SPIRITI

LA FINE DI LOMBROSO E DELLE SUE TEORIE

conclusioni

BIBLIOGRAFIA GENERALE

indice dei nomi




Pierluigi Baima Bollone

CESARE LOMBROSO

editore PRIULI & VERLUCCA
edizione 2009
pagine 368
formato 14x21,5
cartonato con sovracoperta plastificata a colori
tempo medio evasione ordine
ESAURITO

16.50 €
16.5 €

ISBN : 978-88-8068-438-1
EAN : 9788880684381

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com