motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
CHIESE PARROCCHIALI DELLA DIOCESI DI SUSA
Adeguamenti liturgici e conservazione
PRESENTAZIONE
FRANCESCO PERNICE, GENNARO NAPOLI

L'architettura è un bene che perdura nel tempo e caratterizza l'habitat umano, all'interno del quale hanno luogo pressoché tutte le relazioni sociali. Nel corso della storia la società si evolve e si modifica, rendendo pertanto necessari, talvolta anche a causa di differenti destinazioni d'uso, adeguamenti delle forme costruite per consentire la loro vivibilità. Conciliare le necessità dell'adeguamento con quelle della tutela, quando ci riferiamo a oggetti architettonici che, in virtù del loro valore, costituiscono anche beni culturali, è un problema sovente dibattuto che non ha trovato, e probabilmente non può trovare, soluzioni univoche.
Gli edifici di civile abitazione hanno la necessità di adattarsi alle modifiche normative e ai differenti costumi sociali e familiari, intervenuti anche grazie a un maggior diffuso benessere. L'organizzazione e il numero degli ambienti destinati alla vita domestica e il sempre più importante ruolo della tecnologia e dell'impiantistica impongono all'architettura adeguamenti che gli organi di tutela non possono ignorare. Analogamente, per gli edifici pubblici le trasformazioni - dovute, ad esempio, alle normative di sicurezza e di accessibilità - rendono perlopiù necessari interventi di adeguamento che si sono dovuti confrontare con le caratteristiche architettoniche preesistenti.
Anche i luoghi di culto, generalmente edifici di valore storico-architettonico e custodi di opere d'arte, hanno la necessità di adeguamenti, pur conservando nel tempo la loro funzione. Ammodernamenti delle dotazioni impiantistiche, elettriche e di riscaldamento, o abbattimento delle barriere architettoniche sono i casi più ricorrenti che, generalmente, riescono a trovare soluzioni compatibili con le caratteristiche architettoniche dell'edificio. Più complesso è certamente il caso degli adeguamenti necessari per intervenute modifiche delle celebrazioni liturgiche. Il Concilio Vaticano II ha riconosciuto un maggior ruolo alla partecipazione e al coinvolgimento dell'assemblea, che ha determinato la necessità di modifiche sostanziali dello spazio presbiteriale per renderlo più corrispondente alle disposizioni conciliaci. Tuttavia lo spazio presbiteriale è, al contempo, una zona generalmente ricca di opere d'arte, nonché la più rappresentativa della qualità architettonica dell'edificio.
[..]
INDICE

Presentazioni

Alfonso Badini Confalonieri
Francesco Pernice, Gennaro Napoli
Don Valerio Pennasso

Spazi della liturgia e rispetto delle disposizioni internazionali
Tatiana K. Kirova

Adeguamento liturgico: una ricerca a scala territoriale
Carla Bartolozzi

Le chiese parrocchiali della diocesi di Susa negli interventi post Concilio Vaticano II
Francesco Novelli

Censimento degli adeguamenti liturgici. Schede
Francesco Novelli

Postfazione
Monsignor Giancarlo Santi





Francesco Novelli

CHIESE PARROCCHIALI DELLA DIOCESI DI SUSA

editore CELID
edizione 2009
pagine 176
formato 14x22,5
plastificato con alette
tempo medio evasione ordine
3 giorni

20.00 €
20 €

ISBN : 978-88-7661-830-7
EAN : 9788876618307

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com