motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
CITTA' GIARDINO
mezzo secolo di vita di un borgo di periferia
L’autore, nella prima parte del libro ripercorre la storia dell’urbanistica della città di Torino, soffermandosi in particolare sull’evoluzione di Mirafiori Nord nell’ultimo mezzo secolo. Il territorio, sino agli anni cinquanta del ‘900, era un’ immensa distesa di campi e prati punteggiato da numerose cascine, dalla Ropoli, all’Anselmetti, alla Grangia, cascine oggi scomparse, all’Olivero, Giajone e Roccafranca, queste ultime ristrutturate o di prossima ristrutturazione. Nel 1938 su via Guido Reni venne avviata la costruzione delle Casermette, che diventarono, dopo il secondo conflitto mondiale, sede del Centro Raccolta Profughi. Tra le Casermette San Paolo e la Cascina Giaione, nel 1948 iniziò la storia della Città Giardino: un grandioso progetto prevedeva la costruzione di 475 villette per dar modo a chi era alla ricerca di una casa di poter avere un’abitazione di proprietà. Poco dopo l’inizio dei lavori, nel febbraio del 1950, l’impresa costruttrice la S.T.E.C.G. fallì portando sul lastrico molte delle persone che avevano investito i loro risparmi nel miraggio di una casa. Esaminando documenti inediti ritrovati nell’Archivio del Tribunale e della Camera di Commercio di Torino, confrontandoli con le notizie apparse sui giornali dell’epoca, vengono ricostruite le vicende di quel periodo, che portarono dopo il fallimento, alla ripresa dei lavori, e alla realizzazione, seppure parziale, dell’iniziale progetto. Una parte del lavoro è dedicata alla costruzione del salone chiesa e della chiesa del SS. Nome di Maria, attraverso le biografie dei parroci, viceparroci e collaboratori che si sono succeduti dal 1956 ad oggi, mentre la parte finale è dedicata alle testimonianze e interviste ai primi abitanti del borgo, sicuramente tra più singolari, del panorama edilizio della città di Torino.
Un borgo che, dopo mezzo secolo, è rimasto a misura d’uomo, “quasi un paese dove tutti si conoscono e si salutano, e chi vi capita rimane incantato per la tranquillità e il verde, per essere in città ma non essere in città”.


INDICE

Presentazione

Introduzione
Poesia dedicata alla nascita di Città Giardino
Lo Sviluppo Urbanistico di Torino
- Dalla Torino Romana al XVIII secolo
- Torino tra inizi ottocento e Unità d’Italia
- Lo sviluppo industriale dall’Unità d’Italia alla Seconda Guerra Mondiale

Mirafiori
- Il quartiere Mirafiori
- La Prima Città Giardino
- Cascine e ville ai confini della città
- Cascina Giaione o Giajone
- Sviluppo edilizio del quartiere Mirafiori Nord

La Nascita di Città Giardino
- Dalla ricostruzione del secondo dopoguerra nasce la Città Giardino
- Le Casermette San Paolo
- Il progetto Città Giardino
- Consegna della prima villetta
- La Cooperativa Edile
- Lo scandalo Città Giardino
- Nuove vicende della Cooperativa
- La ripresa dei lavori a Città Giardino
- La nascita della Pro Città Giardino
- Ultimi atti della Cooperativa

Chiese e parroci
- La costruzione della casa parrocchiale e del salone-chiesa
- La nuova chiesa
- I parroci
- Viceparroci e collaboratori

Interviste

Testimonianze

Costi e Pagamenti

Ricordando due personaggi

Toponomastica di Città Giardino

Conclusioni

Indice dei nomi





Giancarlo Libert

CITTA' GIARDINO

editore AMICI ARCHIVI PIEMONTESI
edizione 2003
pagine 144
formato 16,5x24
brossura
tempo medio evasione ordine
ESAURITO

12.50 €
12.5 €

ISBN :
EAN :

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com