motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
LA CITTA' IN TASCA
Un secolo di almanacchi Palmaverde dalla collezione di Giuseppe Pichetto
Sono un bibliofilo, sono un curioso, sono un industriale, con il necessario interesse per la tecnica, l'organizzazione e l'informatizzazione. E sono convinto che cultura e economia non siano segmenti estranei o contrapposti, ma al contrario vedo nel dialogo tra conoscenza, coscienza e lavoro la chiave della nostra civiltà.
Quando nei miei itinerari tra i libri mi sono imbattuto nell'annuario Palmaverde, celebre calendario del regno Sardo (1722-1888), sono rimasto letteralmente incantato dalla cura, dalla bellezza, dalla modernità e dall'utilità amministrativa e storica di questi volumetti: contenevano "tutto", erano sempre aggiornati (a cavallo!), entro l'anno. Un'impresa prodigiosa anche ai tempi nostri. Se vi aggiungiamo la nitidezza estetica e la varietà delle legature, sabaude, di famiglie importanti, di amministrazioni, di comuni, Torino in primis, ecco accrescere la meraviglia complessiva di questo almanacco. Una sorta di edizione istituzionale piemontese tenacemente scandita per quasi due secoli. Così ogni volta che scovavo uno di questi tesori di informazioni, non resistevo al desiderio di aggiungerlo alla mia biblioteca. E negli anni ho potuto costituire una piccola significativa raccolta di Palmaverde. Spinto dalla convinzione che - soprattutto in tempi difficili, in passaggi confusi di anni come i nostri, quando pare svanire la consapevolezza della valenza formativa, educativa, civica ed economica della cultura - non soltanto le istituzioni pubbliche e private, ma ogni singolo cittadino debba fare la sua parte, debba mettersi in gioco, ho accarezzato il progetto di questa mostra: una semplice testimonianza della possibilità di collaborazione con la Fondazione Torino Musei, con lo splendido Palazzo Madama, grammatica visiva della nostra vicenda secolare. C'è stato un primo atto: insieme ad alcuni amici dell'Associazione Bibliofili Subalpini sollecitati da Francesco Malaguzzi, la donazione di legature destinate ad arricchire la rara collezione del Museo Civico d'Arte Antica. Di lì è maturata l'idea di questa mostra di libri, rari silenziosi custodi di uno spaccato di Torino e del Piemonte dal Settecento ad oltre un ventennio dall'Unità d'Italia. Altri progetti po-tranno seguire e arricchire l'elenco di iniziative culturali consimili. La collezione esposta è di mia proprietà, ma per il risultato della mostra devo ringraziare tante persone: Francesco Malaguzzi, Enrica Pagella, Clelia Arnaldi di Balme, Albina Malerba e quanti hanno contribuito con il loro aiuto.
Il catalogo della mostra declinato in queste pagine è frutto di una inedita felice sinergia tra il Centro Studi Piemontesi e la direzione di Palazzo Madama.

GIUSEPPE PICHETTO

INDICE

Premessa
GIUSEPPE PICHETTO

Premessa
GIOVANNA CATTANEO INCISA, ENRICA PAGELLA

Il Palmaverde: almanacco della corte e della città
LODOVICA BRAIDA

I Palmaverde di Giuseppe Pichetto: un secolo e mezzo di storia della città
CLELIA ARNALDI DI BALME

I Palmaverde di Giuseppe Pichetto: un secolo e mezzo di legature
FRANCESCO MALAGUZZI

CATALOGO
CLELIA ARNALDI DI BALN1E

L'antiporta
Le rubriche
Il Palmaverde come agenda
Le immagini
Le carte decorate
Le legature
Un toro per Torino
Il 1861

Bibliografia





Clelia Arnaldi di Balme

LA CITTA' IN TASCA

editore CENTRO STUDI PIEMONTESI
edizione 2011
pagine 110
formato 21x22,5
brossura con alette
tempo medio evasione ordine
2 giorni

18.00 €
18 €

ISBN : 978-88-8262-185-8
EAN : 9788882621858

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com