motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
CIUTO
il silenzio violato
PREFAZIONE

Troppe cose non dice il silenzio. Non dice dei sentimenti, delle passioni che si provano. Non dice dell'amore, quando è amore e dell'odio quando è odio. Non svela le tenerezze o le emozioni, non lascia scorrere le lacrime. Non libera l'allegria, il sorriso leggero. Non apre la porta alle confidenze.
Noi piemontesi, e i langhetti più di altri, siamo campioni in questo. Nel non riuscire a dirci le cose quando è il momento. Nel provare imbarazzo, nel tacere, nel lasciare scorrere via la magia di un istante che non si presentarà più. Poi stiamo anni col rimorso di non aver saputo parlare, di non avere manifestato quello che sentivamo importante e che abbiamo solo saputo reprimere. Stiamo anni ad immaginare di avere a disposizione la pellicola della nostra vita per farla scorrere indietro, come succede alla televisione con la moviola, fermarla sui fotogrammi del silenzio e di lì ripartire.
Per gridare al mondo e liberare dentro di noi la gioia e la sofferenza, per abbracciare una persona che abbiamo amato e che non abbiamo saputo circondare di affetto in modo esplicito, per penetrare nella vita degli altri e rompere la scorza dura di un muro invisibile che, in più occasioni, ci ha impedito di comunicare, di uscire dal buio tunnel della nostra solitudine. [..]
Donato Bosca

[..] Lo fanno per portare in evidenza figure tratteggiate con pochi tocchi, nuove storie di linguaggio e di tradizione, dando vita ad una sorta di Spoon River del mondo contadino, una corale recherche di un arcaico e sorprendente temps perdu, dove ogni personaggio, ogni storia, svolge il rito dell'antica e remota cultura alla quale appartiene.
C'è anche la vita grama del nostro Piemonte oin questo silenzio violato, ma è una bandiera, punto fisso di un sogno travolto, di una sfida, ai limiti del surreale. E' come se un narratore notturno bloccasse ciascuno di noi nel gelo dell'inverno per trovare un uditorio alle storie perdute che nessuno sapeva più trovare.
Il silenzio violato è anche un libro di fantasmi e di masche. Ma i fantasmi, in queste pagine sembrano acquistare una loro irresistibile concretezza, divenire realtà e celebrare, per ciascuno di noi, l'urgenza dell'immaginario.
Prefazione

Trasferenze

Quattro case dai tetti rossi

Dialogo a distanza con A.

Io e le Langhe

Una vicenda umana dal sapore "Ancien regime": il caso di Pietro Chiarle

La casa della Masca

La Masca della quercia centenaria

Magia di Natale

The spooke

Palio degli asini a Montoso

Il maestro e lo strano vicino

Un crocifisso tutto d'oro

"Quente" di masche

Misteri

Immagini di vita vissuta

Favola di città

Berta, la perpetua
L'estate che ride

La buona strega

Cosa ai folu piasì? (Cosa posso servirle?)

Storie ritrovate
I tre cani
I fichi e le streghe

La magia di un tempo nel contesto langarolo

Racconti in una piola

La tacchina ubriaca e altre storie
Le manovali
L'avaro

Nel cortile
Gepìn delle storie

Le scarpe della libertà
Chi mi ha ucciso la masca Micilina?

Qualcuno, deliberatamente, si lascia dietro qualcosa

Dop mesdì d'istà (Pomeriggio d'estate)





a cura di Donato Bosca

CIUTO IL SILENZIO VIOLATO

editore ARABA FENICE
edizione 2002
pagine 272
formato 14,5x21
brossura
tempo medio evasione ordine
ESAURITO

15.00 €
15 €

ISBN :
EAN :

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com