motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
CLUB DESIGN

EDIZIONE MULTILINGUA

ITALIANO
INGLESE
TEDESCO
FRANCESE
SPAGNOLO


If nightclubs started out as secret dens with little more than a record player in sight, today the club concept has evolved into a meticulously planned venue highlighted by cutting edge design and state-of-the-art technology. The discotheque is said to find its roots during the Second World War, during which a great number of dance clubs with live jazz bands were closed down and banned by the political regime of that time. As a result, illicit cellars became the underground havens for jazz fans in which to listen to recorded music. The idea of devoting public spaces to pre-recorded music took flight, and it was not long before DJs had become an accepted and expected part of a night out. An emphasis on the interior design of these spaces was already patent by the sixties and seventies, when effects like strobe lighting and objects like the disco ball came to be considered emblematic of disco culture. As the fall of disco gave way to the rise of house music, pioneered by the Chicago music scene, a new aesthetic began to evolve in response to the raw electronic sounds, throbbing beats and squelching basslines. The frills and glitz were dropped in favor of unpolished, stripped down, and unsophisticated spaces that clearly reflected this `warehouse' style. Since then, nightclub design has come a long way; today club venues come in all sorts of shapes, sizes, colors and flavors, combining past styles with new ones, or configuring entirely novel spaces through imaginative, cutting edge design. Historical, cultural, artistic and stylistic references inspire the most innovative design solutions, informing unique layouts and unusual landscapes often characterized by their integration of highly advanced lighting techniques and state-of-the-art sound systems. What started out as a handful of illicit cellars has evolved into a myriad of sought-after venues marked by their glamour, exclusiveness or more casual and intimate vibe. "Club Design" offers a selection of some of the best designed clubs around the world, putting on display the creations of both renowned and up-and-coming designers that have gained international recognition for the quality and impact of their designs.
INTRODUZIONE

Sei locali notturni sono nati quasi come antri segreti con un giradischi e poco altro, oggi il concetto di club si è evoluto, trasformandosi in un locale meticolosamente progettato, con un design d'avanguardia e le tecnologie più moderne. La discoteca sembra affondare le proprie radici nella Seconda Guerra Mondiale, quando numerose sale da ballo con orchestrine jazz dovettero chiudere perché proibite dal regime politico di l'epoca; in seguito al divieto, le cantine divennero rifugi clandestini per gli amanti del jazz dove ascoltare musica registrata. L'idea di dedicare spazi pubblici all'ascolto di musica registrata prese forma e acquistò sempre più consensi fino alla nascita della figura del dj, che divenne parte integrante e centrale del divertimento notturno. Negli anni sessanta e settanta si impose una particolare attenzione al design di questi spazi, ricercando particolari effetti come le luci stroboscopiche e le palle argentate che divennero emblemi della cultura del club. Quando il declino della disco music cedette il passo alla house, di cui Chicago fu pioniera, cominciò a svilupparsi una nuova estetica in risposta ai crudi suoni elettronici, ai ritmi palpitanti e alle basi concitate. La sovrabbondanza e l'ostentazione lasciarono spazio a ambienti essenziali e disadorni, che riflettevano chiaramente lo stile "magazzino". Da allora, il design dei locali notturni ha subito numerosi cambiamenti: attualmente essi presentano lе forme, le dimensioni e i colori più diversi, combinando stili passati con nuove tendenze, o configurando spazi completamente nuovi attraverso un design fantasioso e avanguardista. Le soluzioni più innovative del design si ispirano a elementi storici, culturali, artistici e stilistici, rivelando composizioni uniche e paesaggi inusuali ma prestando anche particolare attenzione alle tecniche d'illuminazione più avanzate e ai sistemi per il suono di ultima generazione. Ciò che era iniziato come un fenomeno illegale relegato nelle cantine si è trasformato in un evento di massa che coinvolge miriadi di locali, da quelli glamour ed esclusivi a quelli più intimi ed informali. "Club Design" offre una selezione di locali notturni dal design particolare, ospitando i progetti di famosi architetti ma anche di giovani promesse del settore che hanno ottenuto riconoscimenti internazionali per la qualità e l'impatto dei propri lavori.






CLUB DESIGN

editore DAAB
edizione 2004
pagine 400
formato 18x23
hardcover
tempo medio evasione ordine
ESAURITO

25.00 €
25 €

ISBN : 3-937718-08-7
EAN : 9783937718088

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com