motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
LA CUCINA DEL PROFESSORE
Una notte ho avuto un incubo: appariva, davanti a una corte togata di severissimi giudici, un poveretto (del quale non si vedeva il volto) cui si rimproveravano misfatti culinari a proposito del roastbeef: troppo cotto, diceva uno; troppo crudo,
urlava un altro; troppo secco di fuori, si argomentava; cotto come fosse un lesso,
aggiungevano altri ancora. L'imputato si
difendeva dicendo di essere un discreto cuoco, ricordando di possedere infinite ricette di questo piatto; infine rivendicando la propria buona fede.
Un sogno incalzante e angoscioso. Solo verso la fine si scopriva il volto del misero imputato e ahimè - parafrasando Flaubert -
Monsieur du Roastbeef c'est moi!

Con una buona dose di (auto)ironia e una manciata di ricordi l'autore, linguista di mestiere e cuoco per passione, presenta un'ampia rassegna di piatti della cucina italiana e internazionale le cui ricette attingono non solo e non tanto ai manuali, ma anche e soprattutto alla memoria e alla vita vissuta: per ogni pietanza, a cappello della lista degli ingredienti, si potranno, a volte con diletto, leggere "storia e aneddoti" di quel piatto...

«La cucina è una bricconcella»: con queste parole inizia la celebre Prefazio del manuale di Pellegrino Artusi. Siamo sempre allo stesso punto: cucina vuol dire estro e dedizione, ma anche fortuna, tocco magico; una stessa ricetta - l'"errore umano" è sempre in agguato come nelle catastrofi aeree - dà talora un risultato diverso dal precedente. E' inutile prendersela con il destino e non c'è niente da fare.
D'altronde la cucina è un codice, una sorta di protocollo, di capitolato, sancito dalla tradizione e dall'uso. Assomiglia, la cucina, alla lingua, che non la puoi cambiare a tuo piacere più di tanto perché riguarda tutti, anche gli altri. E tuttavia la cucina, come la lingua, in certa misura cambia nel tempo.
Il punto dolente è che ci sono cuoche e cuochi i quali, innova ieri innova oggi, ci restituiscono una cucina a tal punto "creativa da renderla sfigurata se non irriconoscibile".


PREFAZIONE

La cucina del professore? Sì, certo. Un professore di Università, stretto com'è fra cattedra e scienza, cerca nella sua cucina riposo e nuovi stimoli assieme: mettere in tavola è sempre un'emozione, un offrirsi; e un rischio. A volte la buona tavola scioglie i contrasti, altre magari non ci riesce perché, a questo mondo, i miracoli li fa solo il buon Dio.
"La cucina è una bricconcella": con queste parole inizia la celebre Prefazio del manuale di Pellegrino Artusi. Siamo sempre allo stesso punto: cucina vuol dire estro e dedizione, ma anche fortuna, tocco magico; una stessa ricetta - l'"errore umano" è sempre in agguato come nelle catastrofi aeree - dà talora un risultato diverso dal precedente. È inutile prendersela con il destino cinico e baro: è così e non c'è niente da fare.
Resta però un fatto molto rassicurante, che la cucina è un codice, una sorta di protocollo, di capitolato, sancito dalla tradizione e dall'uso. Assomiglia, la cucina, alla lingua, che non la puoi cambiare a tuo piacere più di tanto perché riguarda tutti, anche gli altri. E tuttavia la cucina, come la lingua, in certa misura cambia nel tempo. Il punto dolente è che ci sono cuoche e cuochi i quali, innova ieri innova oggi, ci restituiscono una cucina a tal punto "creativa" da renderla sfigurata se non irriconoscibile. Fumi di azoto, fritture al glucosio, dessert con tabacco e cioccolato li lascio volentieri a loro anche perché, disponendo di una biblioteca culinaria di qualche respiro, è facile vedere che il nuovo dura poco e non sempre vale granché. Basti l'esempio delle mode più devastanti degli ultimi quarant'anni: panna, nouvelle cuisine che ti lascia affamato e frustrato, rucola e, oggi, pesce crudo in ogni dove.
[..]
INDICE

Prefazione

ANTIPASTI
[..]

PRIMI
[..]

SECONDI
[..]

CONTORNI
[..]

TORTE SALATE
[..]

BEVANDE E SALSE
[..]

DOLCI
[..]

Divagazioni e articoli

Segnalazioni di locali





Roberto Giacomelli

LA CUCINA DEL PROFESSORE

editore DELL'ORSO
edizione 2008
pagine 384
formato 15x21
plastificato con alette
tempo medio evasione ordine
2 giorni

20.00 €
20 €

ISBN : 978-88-6274-093-7
EAN : 9788862740937

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com