motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
IL CULTO DELLE MADONNE NERE
le prime Madri perdute
Alcuni famosi santuari sono nati e si sono sviluppati attorno a una immagine di Madonna nera. Una sorta di mistero ha velato, fin dal Medioevo, l'identità di queste Vergini, superne e al tempo stesso camaleontiche. Appena un fedele si trova di fronte ad esse, percepisce la radice profondamente segreta della loro figura e si scontra inevitabilmente con enigmi da decifrare. Sono un volto mai veramente capito o una maschera (mistero in piena luce per iniziati)? Come penetrare oltre la ragnatela degli scritti e della diversità cromatica?
Queste pagine sviluppano un contrappunto di ipotesi, non dedicate agli specialisti, ma piuttosto da intendersi come una chiacchierata fra amici smagati e curiosi, senza pretese ermeneutiche. Sono i parametri per una perlustrazione nel vero «cuore nero» della religiosità popolare; portano in luce imprevisti percorsi che si volgono alle prime Grandi Madri; costituiscono l'«introibo» a un argomento da affrontare con precauzione. Sono comunque un dialogo che l'Autore fa con se stesso.

Appunti essenziali
Per me e per il lettore...


Mi sono più volte chiesto, senza saper rispondere a causa della serie di elementi distorcenti che non portano a concludere, quale potesse essere l'origine dell'attrattiva che fa così awincenti le fuligginose Madonne nere, calamite mistiche (la sgorgante vitalità del nero) capaci di dare un senso a tanti racconti sacri e ai faticati pellegrinaggi intervallivi verso santuari incardinati su montagne che guardano in su, ate nuvole mosse da Dio come tanti Tabor (tabbur), ombelicali centri di vita umano-divina. La forza di uno sguardo/messaggio teso verso ignoti approdi?
Una nigredo assoluta, esemplare e simbolica che si disvela soltanto agli occhi degli iniziati? Quella condensata nell'epigramma della poetessa greca Erinna, forse di Rodi o di Telo, posteriore a Saffo: «ho pudore del cupo colore che mi sfigura il volto»?
È semplicemente un altro linguaggio che possono recepire pochi privilegiati. Ho cercato di stringere d'assedio con progressione graduale i culti più ricchi di riferimenti impliciti, di misure ambigue e di assonanze alla ricerca di sempre nuovi, precari, significati. Piccoli passi che invocano grandi passi verso l'ancestrale Grande Madre che è la terra. Prima Мadre/Terra-Antenata mitica: l'elemento fondante che dà vita a tutto ciò che verrà dopo.
Sicuramente la verità è una sola, ma si dispiega in una molteplicità di interpretazioni. La verità che occulta e si frantuma rendendo quasi impossibile capire. Sicuramente non esiste un apritisesamo che lasci pervenire alla verità delle Madonne nere che con i loro segreti percorsero la storia del cristianesimo, in attesa della fine e dell'eterno riinizio nel compatto paradiso terrestre delle loro chiesuole.
[..]
SOMMARIO

APPUNTI ESSENZIALI
Per me e per il lettore...

NOSTRA SIGNORA DEL CHARMAIX
Una curiosa Madonna nera con specchio

RIFLESSIONI INIZIALI
Le compresenze vive nei secoli

STORIE VERE O INVENTATE DAL VERO
Come diceva Lalla Romano, solo ciò che è raccontato vive.

IL GREMBO DI MARIA RICEVETTE IL SEME DELL'ALTISSIMO
«Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell'Altissimo ti coprirà con la sua ombra».

RAFFIGURAZIONI DELLA MADONNA DEL LATTЕ

LE VERGINI NERE IN FRANCIA

PRINCIPALI SANTUARI MARIANI CON MADONNE NERE

DI NERA IN NERA LUNGO I SENTIERI DELLA RELIGIOSITÀ
Iconografia di sant'Anna

MADONNE NERE E SANTUARI
Andirivieni di storie parallele.
Santuario di Nostra Signora di Bonaria

UNA STORIA СНЕ PARTE DAI 3538 METRI DEL ROCCIAMELONE PER DIVENTARE MIRACOLO A QUOTA 1226
...come fondale, montagne.
Il racconto giurato di Piero Garino del «forno» di Groscavallo sull'apparizione della Madonna.
La «vulgata» miracolistica
Prima apparizione
Primo fatto strano
Seconda apparizione (la scena chiave).
Secondo fatto strano
Terza apparizione

QUASI UN CONSUNTIVO
La mia personale lettura

BIBLIOGRAFIA NON INSERITA NEL TESTO




Piercarlo Jorio

IL CULTO DELLE MADONNE NERE

editore PRIULI & VERLUCCA
edizione 2008
pagine 92
formato 21x29,7
brossura editoriale con sovracoperta rigida plastificata
tempo medio evasione ordine
ESAURITO

17.50 €
17.5 €

ISBN : 978-88-8068-398-8
EAN : 9788880683988

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com