motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte

CUNEO
strade facce monumenti e cieli della città triangolare

Caro Marco...
di Mario Cordero

Quando mi hanno detto che saresti stato tu a scrivere il testo di un nuovo libro fotografico su Cuneo, ho gioito, davvero. Conoscendoti come inventore di "storie rocambolesche palesemente false" (vedi conferma a p. 148) ho sperato che la nostra "città triangolare" (definizione tua, splendidamente geometrica) avesse trovato finalmente il suo non-storico, qualcuno che se ne fregasse di date e periodizzazioni, di attribuzioni e di ricostruzioni fedeli, di descrizioni precise e documentate e di quant'altro costituisce l'armamentario, appunto, dello storico. Cuneo ha già i suoi storici, che hanno lavorato sodo, e particolarmente si sono affaccendati per le celebrazioni dell'ottavo centenario, momento canonico ineludibile per ospitare riflessioni, messe a punto, revisioni... Io stesso, in venticinque anni di onesto mestiere (posso dirlo?), non ho fatto altro che mettere insieme studiosi autorevoli per ricostruire con un taglio scientifico o divulgativo storia e storie che certamente hanno arricchito la nostra conoscenza della città e di quel territorio che attorno alla città ruota, trasformandosi e trasformandoci. D'altronde, penso che anche tu abbia potuto attingere a piene mani a questa bibliografia non piccola e non insignificante, credo. E lo hai fatto con scrupolo e serietà, licenziando per la stampa una nuova, spigliata e godibile guida alla storia, ai luoghi e (un po') alla gente di Cuneo.
Ma è proprio questo il punto. Lascia che te lo dica sinceramente, come si fa tra amici: mi aspettavo altro, mi aspettavo una non-storia, palesemente inattendibile, persino infondata. Speravo che uscisse finalmente una città immaginaria, qualcosa che attingesse più al mistero (caro a Lalla Romano) che alle vicende note, o che da queste partisse per lavorare sulle sensazioni e sulle emozioni, magari visionarie, guardando la città dall'alto, come in alcune belle fotografie aeree che accompagnano il tuo testo, o da molto vicino, per vedere dettagli che sfuggono ai più.
E pensare che avevi incominciato bene, con quel dialogo dei padri fondatori alle prese non solo con un arcigno marchese, ma con il problema di dare un nome (biblica fatica! e divina) a quell'agglomerato di casupole che dava così fastidio alla gelosa e avida feudalità dell'epoca. Ci sono alcuni capitoletti della tua passeggiata in città che soddisfano questa mia malsana e impertinente curiosità per una sorta di non-descrizione dei luoghi.
[..]


Caro Marco...
di Mario Cordero

Caro Mario...
di Marco Bosonetto

PARTE PRIMA
Il vascello sulla pianura:
otto secoli di navigazione

PARTE SECONDA
Una visita immaginaria

PARTE TERZA
Cuneesi senza rum:
cultura, abitudini, eccezioni


"Mi piace pensare che Oliver e io ci siamo infilati in un sogno con i piedi per terra, un piccolo sogno, s'intende, giusto per far compagnia a chi vuole scoprire e riscoprire Cuneo". Così Marco Bosonetto riassume nella 'prefazione episto lare' il senso di questo percorso attraverso la storia, i luoghi e la gente di Cuneo.
Pregi e difetti della città triangolare e dei suoi abitanti, inquadrature dei passato e dei presente che testimoniano i cambiamenti di questa città, tacciata, dagli stessi cuneesi, di immobilismo e chiusura; ma, del resto, "uno dei passatempi preferiti dai cuneesi è denigrare Cuneo fra di loro e difenderla a spada tratta con la gente di fuori".
"Cuneo, come dire triangolo, però suona meglio": il viaggio parte dal battesimo immaginario dei primo insediamento e arriva fino ai Marlene Kunz, passando per i sette assedi e il mercato dei martedì, la Resistenza e le 'vasche', e proprio il continuo alternarsi di storia e nonstoria, luoghi e nonluoghi, fa di questo libro un'opera frizzante e innovativa, unica nel suo genere.
La fantasia di Bosonetto, unita al dinamismo della macchina fotografica di Migliore, offre un'immagine nuova e vibrante di una città finora poco conosciuta ai più, se non per la celebre frase di Totò: "Sono un uomo di mondo, ho fatto il militare a Cuneo".




Marco Bosonetto - Oliver Migliore

CUNEO

editore BLU Edizioni
edizione 2001
pagine 160
formato 24x31
telato con sovracoperta colori
tempo medio evasione ordine
4 giorni

35.12 €
17.5 €

ISBN : 88-87417-38-5
EAN :

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com