motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
LA DIPLOMAZIA DEL DISINCANTO
Costantino Nigra e l'Italia sul finire dell'Ottocento
Nell'immaginario collettivo Costantino Nigra (Villa Castelnuovo 11 giugno 1828 Rapallo 1° luglio 1907) si lega indissolubilmente ai salotti della Parigi di Napoleone III e all'abile politica estera di Camillo Benso conte di Cavour, di cui è stato — forse — la sua più fedele creatura. Eppure è esistito un Nigra anche dopo il crollo del Secondo Impero francese e la fine della Destra storica al potere in Italia.
Un Nigra maturo che, pur non cessando mai di servire il regno d'Italia in qualità di ambasciatore presso l'imperatore di Austria e Ungheria, riflette criticamente (e non senza una vena di nostalgia del Vecchio Piemonte) sulla esperienza compiuta da lui e della sua generazione nel processo di unificazione nazionale.
A questo ultimo Nigra che osserva e accompagna le vicende italiane (ed europee) dal suo soggiorno viennese è dedicato questo profilo biografico che, come un'analisi in prisma del personaggio, si compone di quattro quadri a cui si aggiungono alcuni rilievi conclusivi. Ciascuno di essi prende in considerazione un aspetto caratterizzante l'ultima stagione "attiva" di Costantino Nigra: il diplomatico al servizio dell'Italia liberale, il conte legato da un affetto profondo verso Umberto I, il senatore del Regno e il plenipotenziario della delegazione italiana nell'ambito della Conferenza di pace dell'Aia del 1899.
INDICE

Prefazione, Pierangelo Gentile

Introduzione

QUADRO I
Il Diplomatico
Un tornante significativo
Un nuovo corso
Sul finire del secolo

QUADRO II
Il Conte
Cugino del sovrano
Il matrimonio di Vittorio Emanuele III
In morte di Umberto I

QUADRO III
Il Senatore
Il debutto dell'ambasciatore Nigra
La crisi di Creta
Il "commiato" dall'aula

QUADRO IV
Il Plenipotenziario
Un onore non ambito
«Una questione da cui dipende tutta la nostra sicurezza
avvenire»
Un tribunale permanente

Rilievi conclusivi

Indice dei nomi di persona




Andrea Pennini

LA DIPLOMAZIA DEL DISINCANTO

editore CENTRO STUDI PIEMONTESI
edizione 2022
pagine 112
formato 15x21
brossura
tempo medio evasione ordine
2 giorni

12.00 €
11.40 €

ISBN : 978-88-8262-313-5
EAN : 9788882623135

 
©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com