motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte

LA DIVINA COMMEDIA
illustrata da Gustavo Dorè

La Divina Commedia di Dante Alighieri non ha bisogno di presentazione. Universalmente conosciuta, è l'Opera per eccellenza, e mantiene intatto il suo enorme fascino dopo sette secoli di storia.


L'Artistica Editrice vi propone oggi una curata ristampa anastatica di una delle sue edizioni più suggestive, quella del 1880 pubblicata da Edoardo Sonzogno con note di Eugenio Camerini.
Dante nacque a Firenze nel 1265, da una famiglia guelfa. A dispetto dell'enorme gloria letteraria che conobbe nel tempo, ebbe un'esistenza travagliata: in giovane età perse la madre Bella ed il padre Alighiero, successivamente, quando Carlo di Valois conquistò Firenze e ne assegnò il Governo ai Guelfi Neri - l'Alighieri, che si era attivamente schierato con i Guelfi Bianchi, fu esiliato a vita dalla città e fu costretto ad abbandonare la moglie Gemma Donati ed i figli. Iniziò un lungo e sofferto eregrinare presso diverse corti italiane; dai Malaspina signori di Lunigiana, a Verona presso gli Scaligeri, fino a morire a Ravenna (dove fu infatti sepolto) mentre era ospite dei nobili Da Polenta. Era il 14 settembre 1321. Come è noto, il capolavoro dell'Alighieri (iniziato probabilmente in esilio nel 1304) è
strutturato su cento canti (oltre quattordicimila endecasillabi in terzine a rima incatenata) suddivisi nelle celeberrime tre cantiche:
Inferno, 33 canti
(oltre al primo che è introduttivo
all'intero poema);
Purgatorio, 33 canti;
Paradiso, 33 canti.
Una chiave di lettura della Commedia viene fornita da Dante stesso nel Convivio, in cui scrive che l'opera può essere interpretata e analizzata secondo quattro aspetti: quello letterale, quello allegorico, quello morale e quello anagogico. Letteralmente, il poema ci racconta il più famoso viaggio nell'aldilà, che l'Alighieri colloca temporalmente attorno al 1300; allegoricamente, è evidente la redenzione simbolica che porta il Poeta dalla "selva oscura", cioè il peccato, alla salvezza
della luce eterna del Paradiso. Dal punto di vista morale, è importante notare come l'intera Commedia sia piena di ammonimenti ed inviti al lettore a condurre una vita pura e serena, lontano dalle tentazioni della materia; un'esistenza nella quale la forza dei valori e dei principi etici hanno sempre la meglio nei confronti dell'istinto animale. Per quel che riguarda,
infine, il senso anagogico, esso va riferito ai continui rimandi, nei versi, a citazioni
bibliche che simbolicamente istruiscono l'Uomo affinchè possa elevarsi interiormente ed avvicinarsi a Dio.
Non a caso, infatti, se la prima guida di Dante nel viaggio ultraterreno attraverso Inferno e Purgatorio è Virgilio, simbolo della ragione umana, è invece la sempre amata Beatrice - trasposizione della fede e della spiritualità - la figura deputata ad accompagnare il Poeta nel cuore della beatitudine divina del Paradiso. L'Editore, da sempre attento al livello qualitativo della fruizione delle proprie pubblicazioni, ha scelto l'edizione illustrata da Gustavo Doré, convinta che l'accompagnamento visivo dei canti possa creare una possibilità di percezione sinestetica che non può lasciare indifferente il lettore.
Come se non fosse sufficientemente affascinante leggere i versi e visualizzare intimamente i momenti di questo viaggio fantastico nel regno dell'oltretomba, giunge in aiuto il grande illustratore francese che ci propone la sua visione delle scene più suggestive del viaggio.
Questo volume, in sostanza, è un invito esplicito a meditare sulle vicende terrene, sui vizi e le virtù dell'essere umano, sulla fragilità dello spirito quando è convinto di poter fare a meno di riferimenti celesti. Sono rime da leggere con serenità, senza fretta, magari poche alla volta, affinchè - opportunamente aiutati dalle note di commento - ognuno di noi possa integrare la propria concezione delle cose con quella di uno dei più grandi poeti che l'umanità abbia avuto la fortuna di ritrovare tra i suoi simili.





Dante Alighieri

LA DIVINA COMMEDIA

editore L'ARTISTICA
edizione 2003
pagine 704
formato 24x34
legatura cartonata con sovracoperta colori
tempo medio evasione ordine
8 giorni

100.00 €
100.00 €

ISBN : 88-7320-084-2
EAN : 9788873200840

 
©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com