motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
I DORIA A GENOVA
Una dinastia mancata
Nella complessa vicenda della storia di Genova, se se ne approfondiscono gli elementi economici, politici e soprattutto antropologici, si capisce subito che non sarebbe stato possibile passare da un regime comunale a una signoria o a un principato, come invece avvenne in molti altri casi, come per una sequenza naturale. A Genova nessuno avrebbe sopportato un "capo", un signore assoluto: l'oligarchia delle famiglie patrizie non lo avrebbe tollerato. Lo capi perfettamente il più famoso e importante dei Doria, Andrea, che pure passa alla storia e ancor oggi alla toponomastica cittadina come i1 Principe per eccellenza. Il grande ammiraglio, fine tessitore dell'ardua politica del XVI secolo, fu di fatto il padrone di Genova, ma non dette vita a una dinastia, pur riservando un ruolo di rilievo alla propria famiglia che, nei suoi vari rami che sopravvivono, gode ancora di grande prestigio. Usciti dall'oscurità dell'XI secolo, i Doria sono ovunque presenti con il loro stendardo dall'aquila nera dalle ali spiegate, accanto alla croce rossa del vessillo di San Giorgio. La congiura dei Fieschi contro Andrea Doria resta l'episodio storico più famoso anche per le ampie risonanze letterarie e artistiche che ispirò. Dogi, cardinali, mecenati, ma anche sensibili alla Rivoluzione Francese, sino al Risorgimento, alle nuove idee e al cambiamento della politica, i Doria sono la rappresentazione d'un inimitabile spaccato storico: "dinastia" informale in un contesto di assoluta "diversità", per dirla con Dante, nella storia italiana. INDICE

I Doria a Genova

L'aquila coronata nella storia di Genova

I ritratti e le gesta


Martino il Pio
Ansaldo il capostipite
Simone, mercante e guerriero
Nicolò senza paura
Manuele il ghibellino
Percivalle, poeta della guerra
Oberto "Della Meloria"
Iacopo l'annalista
Lamba "Di Curzola"
Branca, demone in terra
Pagano, il mito misterioso
Domenicaccio, il castellano di Oneglia
Andrea, Principe e Ammiraglio
Filippino, il luogotenente
Giovanni Battista, il primo doge dei Doria
Gerolamo, l'ambiguo cardinale
Antonio, l'antagonista di Andrea
Giannettino, l'erede mancato
Giorgio, primo signore di Montaldeo
Nicolò, il notabile ricchissimo
Giovanni Andrea, il malinconico erede
Agostino, il più ricco d'Italia
Ambrogio, doge per un mese
Giannettino, cardinale di Palermo
Sinibaldo, cardinale diplomatico
Giorgio, legato di Bologna
Giuseppe Maria, penultimo doge
Giorgio il carbonaro
Giacomo il naturalista




Paolo Lingua

I DORIA A GENOVA

editore FRILLI EDITORI
edizione 2007
pagine 140
formato 14x21
brossura con sovracoperta colori
tempo medio evasione ordine
5 giorni

12.00 €
12 €

ISBN : 978-88-7563-235-9
EAN : 9788875632359

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com