motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte

DRAGONI AZZURRI
romanzo storico sull'assedio e sulla battaglia di Torino del 1706

Con questo titolo, apparso nel 1906, nello stesso anno dell'altrettanto celebre MONSU' PINGON, Gramegna presenta il periodo della guerra di successione spagnola ed illustra l'episodio conclusivo di quella vicenda: la Battaglia di Torino del 1706 di cui tutti sono protagonisti: il Duca, le milizie, il popolo torinese, oltre le simpaticissime figure del tenente dei Dragoni Cesarino e del suo fido attendente. In questa atmosfera vibrante agiscono e spiccano i personaggi di Pietro Micca, Maria Bricca ed il Beato Valfrè.


Da tempo esaurito, questo popolare capolavoro torna ora al pubblico in una nuova edizione arricchita da ulteriori note storiche e dalla brillante prefazione del Generale
Guido Amoretti che così condensa il suo giudizio su questo libro dal vasto intreccio storico: "Storia e romanzo mirabilmente fusi, ecco come Gramegna ha costruito, con la precisione del militare di carriera, con la passione dello storico, con l'amore profondo per la sua piccola Patria Subalpina, uno dei più splendidi capolavori letterari nel campo dei romanzi storici ispirati al passato del Ducato di Savoia".

INDICE

Notizie e note bibliografiche

"Dragoni Azzurri" fascino di un titolo
di Guido Amoretti

Prefazione alla Prima Edizione
di Luigi Gramegna


Cap. I - Nel quale si racconta la Leggenda del Rocco e si descrive il Campo d'assedio dei Francesi

Cap. II - Come il colonnello Grédin combinasse un rischioso progetto con una bionda contessa

Cap. III - In qual modo il legittimo spavento del Clero torinese si cambiasse in virile risolutezza

Cap. IV - Dove l'autore interrompe due volte il racconto per discorrere il Seminario e di attendenti

Cap. V - I Francesi cominciano il bombardamento ed il signor Grandi inizia la sua opera di scienziato

Cap. VI - Prime ansie e prime imprese di Federico Groppello

Cap. VII - Esce da Torino la famiglia ducale e vi rientra il ministro delle finanze

Cap. VIII - Bontà, generosità e sapienza del signor Grandi

Cap. IX - Le Dame Palatine non possono augurar il buon viaggio al Duca, ed il signor Grandi è incaricato di copiar i disegni delle fortificazioni

Cap. X - Come Rico accoppasse vari granatieri senza mancare al giuramento

Cap. XI - In qual modo Cesarino venisse a conoscere la partenza del Duca e con quali argomenti don Bastiano persuadesse Rico a seguire il tenente

Cap. XII - Dove Rico incomincia a mattere in partica i consigli di don Bastiano

Cap. XIII - Come Cesarino si vergognasse di non avere gli stivali rattoppati

Cap. XIV - Il 7 luglio 1706- Nuove prodezze di Rico e fine gloriosa della Verga di Mosè

Cap. XV - Nel quale Rico, senza romper il giuramento, manda all'altro mondo quattro cavalleggeri del reggimento Dauphin-Entragers

Cap. XVI - Chi muore giace e chi vive si dà pace

Cap. XVII -I folletti di Monsù Fabrizio, i polli di Bill, le barchette di Bino, la divozione del signor Grandi e la festa di San Luigi Re

Cap. XVIII - Dove si vede che Bill è più galeotto dei galeotti e dove si discorre di gatti, di lepri e di topi

Cap. XIX - Prima il sovrano, poi la famiglia

Cap. XX - Come Bill ritrovasse un amico sotto la tonaca di un cappuccino

Cap. XXI - In qual modo don Bogino, andato all'oratorio per suonare, tornasse a casa suonato in tutta regola

Cap. XXII - Dove Cesarino si stupisce della prodigalità di Vittorio Amedeo II

Cap. XXIII - Quali inconvenienti possa incontrare un tenente che indossa l'uniforme di capitano

Cap. XXIV - Milioni e schioppettate

Cap. XXV - La Battaglia del 7 settembre 1706

Cap. XXVI - Il Duca rientra in trappola e Rico vuol uscirne per andar in cerca della felicità

Epilogo
Note iconografiche
Note spiegative "Panorama"
Protagonisti e Note storiche
Note bibliografiche





Luigi Gramegna

DRAGONI AZZURRI

editore VIGLONGO
edizione 2002
pagine 440
formato 15x22
telato con sovracoperta colori
tempo medio evasione ordine
5 giorni

20.00 €
18.00 €

ISBN : 88-7235-203-7
EAN :

 
©1999-2020 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com