motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
GLI ECOMUSEI NELLA PROVINCIA DI CUNEO
un modello sostenibile di sviluppo del territorio
Il senso di una perdita irreversibile delle culture, delle memorie, delle identità, del patrimonio, della natura del paesaggio europeo è alle radici della nascita degli ecomusei. L'esperienza piemontese, frutto della prima legge italiana sugli ecomusei, si sta configurando come un grande "laboratorio a cielo aperto", un luogo che consente l'intrecciarsi di scambi autentici tra le realtà locali, le comunità che in quei luoghi vivono e il mondo della ricerca scientifica. Al di là degli stereotipi del folklore, i nuovi ecomusei indicano un modello per uno sviluppo sostenibile capace di tracciare una possibile via per la vivibilità della montagna, delle campagne e dei luoghi dell'abbandono, di rielaborare una diversa concezione del ruolo del patrimonio culturale e ambientale.
Un'esperienza raccontata direttamente dal Laboratorio Ecomusei della Regione Piemonte e dai protagonisti dei singoli ecomusei con attenzione particolare a quelli del Cuneese, una delle province d'Europa più ricche di istituzioni di questo tipo: ecomusei di montagna come quello dell'Alta Valle Maira, della Terra del Castelmagno in Valle Grana, della Segale in Valle Gesso e della Pastorizia nelle valli Stura, e del Marmo di Frabosa; ecomusei di collina come quello dei Terrazzamenti e della Vite di Cortemilia nelle Langhe e delle Rocche del Roero, ma anche musei etnografici diffusi, come quello del Castagno delle valli monregalesi. Partecipa la Fondazione svizzera per la tutela del paesaggio che presenta una ricerca sul patrimonio dei paesaggi terrazzati.
II volume è corredato da una campionatura di immagini fotografiche sull'architettura tra Piemonte e Provenza tratta da uno dei più straordinari archivi fotografici per quantità di immagini (12.000) e per durata (oltre mezzo secolo), creato da Luigi Massimo per documentare la varietà e la ricchezza del patrimonio architettonico alpino. Completano il volume disegni e progetti nati dalla collaborazione tra gli ecomusei della provincia di Cuneo e la sede di Mondovì del Politecnico, e tesi di laurea su temi ecomuseali.
Contributi di: Liliana Bazzanella, Pietro Blengini, Davide Bonato, Mariangela Borio, Rocco Curto, Ermanno De Biaggi, Michelangelo Ghio, Claudio Luciano, Lorenzo Mamino, Stefano Martini, Luigi Massimo, Enrico Moncalvo, Donatella Murtas, Daniele Regis, Raimund Rodenwald, Silvano Valsania, Nanni Villani.


PRESENTAZIONE
LILIANA BAZZANELLA

Ho letto con vero interesse questo volume che accompagno con qualche riga di presentazione, certa che troverà l'accoglienza che merita, non solo nell'ambito delle riflessioni accademiche, ma anche - forse soprattutto - tra chi ha a cuore la cura dei segni delle storie passate per andare più consapevolmente incontro al futuro, siano addetti ai lavori, come chi opera in campo ecomuseale, o siano tutti coloro che, nel luogo che abitano, nelle tracce del passato - manufatti, paesaggi, modi di coltivazione, capacità costruttive, abilità artigiane, linguaggi, sapienza alimentare - sanno riconoscere una potenziale ricchezza che si intreccia con l'oggi e può costituire opportunità di costruzione del futuro.
Credo che molti siano da tempo consapevoli del patrimonio straordinario che questa complessa entità chiamata Italia ha saputo accumulare in tanti anni di cultura viva e, ancor più, consapevoli dell'incredibile disinvoltura e arroganza - o forse ignoranza colpevole e perdita di senso etico ? - con cui lo si sta rapidamente intaccando e, in troppi casi, compromettendo.
Fenomeno che, a maggior ragione, riguarda i "paesaggi minori", le "architetture senza architetti" (ma con quanta sapienza incorporata: a questo proposito invito a leggere con grande attenzione il testo di Lorenzo Mamino, docente universitario, progettista colto e sensibile che ai temi dell'architettura rurale e del paesaggio alpino ha dedicato studi e passione, e l'Atlante dell'edilizia delle alte valli del Cuneese, qui presentato, ne è indiscutibile testimonianza).
Paesaggi e architetture dell'"ordinario", della quotidianità dell'esistenza, che ci si è proposti di sottrarre all'abbandono lavorando per proporre modi di rivitalizzazione fisica, economica e sociale. Si è lavorato dialogando tra ricerca universitaria, che è anche ricerca didattica, e operatori della società civile, siano essi semplici appassionati, referenti istituzionali o responsabili ecomuseali.
[..]

INDICE

Presentazioni
Rocco Curto
Liliana Bazzanella

Lorenzo Mamino
Università, ecomusei e conoscenza

Daniele Regis
Gli ecomusei: un modello di sviluppo sostenibile per il territorio

ARCHITETTURE E PAESAGGI TRA ALPI MARITTIME E PROVENZA
Luigi Massimo
Architettura e immagine nei luoghi dell'abbandono

Daniele Regis
Archivi dell'architettura rurale italiana. Luigi Massimo: fotografia come
ricerca scientifica

Luigi Massimo
Architettura tradizionale e paesaggio: immagini

L'ESPERIENZA DEGLI ECOMUSEI
Ermanno De Biaggi
Introduzione agli ecomusei

Michelangelo Ghio
Ecomuseo dell'Alta Valle Maira

Stefano Martini
Ecomuseo della pastorizia

Donatella Murtas
Ecomuseo dei terrazzamenti e della vite

Raimund Rodewald
La nostra terra, unser Boden

Nanni Villani
Ecomuseo della segale

Pietro Blengini, Mariangela Borio
Museo etnografico diffuso "La civiltà del castagno"

Enrico Moncalvo, Francesco Bonamico
Ecomuseo del marmo di Frabosa Soprana

Silvano Valsania
Ecomuseo delle Rocche del Roero

Claudio Luciano
Ecomuseo "Terra del Castelmagno"

Cesare Bonato
Ecomuseo della paglia di Crosara di Marostica (Vicenza)

UNA DIDATTICA PER IL TERRITORIO
Daniele Regis
Ricerca scientifica, territorio, ecomusei. Il progetto come sistema complesso

Daniele Regis
Architettura rurale e progetto contemporaneo: esperienze nel Laboratorio
di progettazione architettonica

DISEGNI E PROGETTI PER GLI ECOMUSEI
Tesi di laurea 1999-2007
Tavole di progetto

Gli Autori




Daniele Regis

GLI ECOMUSEI NELLA PROVINCIA DI CUNEO

editore CELID
edizione 2009
pagine 216
formato 17x24
brossura
tempo medio evasione ordine
3 giorni

22.00 €
15.40 €

ISBN : 978-88-7661-771-3
EAN : 9788876617713

 
©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com