motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
PROSSIMA FERMATA HIGHBURY
"Londra. Ogni stazione del metro è un punto d'arrivo. Lì c'è lo stadio, lì si scende e si raggiunge il proprio posto.
Per Gabriella Greison è un punto di partenza, invece. Per osservare la zona nei dettagli, per fotografarla con gli occhi, per assorbire gli odori, i colori, i suoni. Per guardare le facce. Per immaginarsi una storia di fantasia. Per rivivere una storia vera, magari lontana nel tempo.
Ci sono calciatori reali (Tommasi, Vialli, Zola) e tifosi immaginati ma credibili, e pendolari romagnoli che s'incrociano in queste pagine.
Che somigliano a una stazione del metro, gente che va gente che viene, un fluire di varia umanità frettolosa, ma che il tempo di passare un'emozione lo trova. Emozione: questo è il bello del calcio.
Il bello di questo libro è che non ci si annoia".


L'idea è questa: salire sulla metropolitana
e scendere a tutte le fermate con uno stadio
subito fuori. Raccontando le fermate dei tifosi, quelle create apposta per loro. Percorrere le strade che portano agli stadi:
guardando, cercando, fantasticando, annusando tutto ciò che sa di calcio. Fuori dalla District Line, in corrispondenza di Gunnershury o Upton Park, lungo la Metropolitan, da Wembley Park fino a Watford, e così anche per la Central Line,
Vittoria Line, la City Railway, e tutte le altre.
Scendere, parlare con la gente, guardare
una partita. Ecco il magazziniere di Wembley e il pendolare romagnolo, il tifoso della Roma e i bambini di Leyton, ma anche Gianluca Vialli, Damiano Tommasi, Gianfranco Zola.
A Londra, il calcio non è un mare in cui
ci si bagna durante la settimana: il pubblico
vuole una bella giornata di calcio, ma dei lunedì e dei venerdì se ne frega.
È questo che la rende intrigante.

PREFAZIONE

Innamorata del calcio - come gioco, come sport, come occasione d'incontro e scontro, come pezzo di vita - Gabriella Greison era predestinata. Prima o poi, la culla del pallone, Londra, l'avrebbe attirata a sé. Era scritto. Ma era anche, il resto, tutto da scrivere. Con un altro gioco (di parole) il suo metro di giudizio è un metro. Tanti in realtà, tante linee, tante fermate, ma è con questo mezzo che viaggiano i tifosi, e a ogni fermata, in questo libro, corrisponde uno stadio. Può essere famoso o di terza categoria, ma c'è ed è un catino che contiene le stesse passioni, le stesse sofferenze. Che gli inglesi siano impassibili e imperturbabili è una frottola. Quando sorseggiano il tè delle cinque, forse, ma in uno stadio no di sicuro. Godono e soffrono come noi, semmai la differenza è che da loro si applaude la squadra anche quando retrocede, mentre in Italia a molti tifosi fischiare i retrocessi sembra ancora poco, bisognerebbe anche picchiarli o almeno rigargli i Suv. A mia memoria, in controtendenza ci fu la Cremonese di Luzzara, che organizzò una festa della retrocessione.
Ma torniamo a Londra. Ogni stazione del metro è un punto d'arrivo. Lì c'è lo stadio, lì si scende e si raggiunge il proprio posto. Per Gabriella Greison è un punto di partenza, invece. Per osservare la zona nei dettagli, per fotografarla con gli occhi, per assorbire gli odori, i colori, i suoni. Per guardare le facce. Per immaginarsi una storia di fantasia. Per rivivere una storia vera, magari lontana nel tempo, come la prima finale di FA Cup tra Wanderers e Royal Engineers, 16 marzo 1872. Nemmeno c'è più lo stadio che suona come un nome di donna, Lillie Bridge, ma che importanza ha? Le storie sono fatte per essere raccontate. Ci sono calciatori reali (Tommasi, Vialli, Zola) e tifosi immaginati ma credibili, e pendolari romagnoli che s'incrociano in queste pagine. Che somigliano a una stazione del metro, gente che va gente che viene, un fluire di varia umanità frettolosa, ma che il tempo di passare un'emozione lo trova. L'emozione: questo è il bello del calcio.
Il bello del libro è che non ci si annoia. Come si direbbe a Londra: Good job, miss Greison.

Gianni Mura

INDICE

Prefazione

City Railways
Selhust - Selhust Park - Cristal Palace
L'iraniano british

Niorbiton Station - Kingsmeadows - Wimbledon
Quella squadra così diversa


Luton Station - Kenilworth Road - Luton Town
All'ombra di quel gol


East Dulwich - Champion Hill - Fisher Athletic
Prograaaaaaame...

Hampton Station - Beveree Stadium - Hampton & Richmond Borough
Happy Christmas at Beveree


Central Line
Leyton - Brisbane Road - Leyton Orient
Un gioco da ragazzi


Hammersmith & City Line
Shepherd's Bush - Loftus Road - Queen's Park Rangers
Natale in casa Tommasi


Victoria Line
Highbury & Islington - Highbury - Arsenal
Leoni giallorossi di Highbury

Finsbury Park - Emirates Stadium - Arsenal
Cento, e non più cento


Seven Sisters - White Hart Lane - Tottenham Hotspurs
Quel bus da delirio


Northern Line
High Barnet - Underhill - Barnet
Il mistero di Londra

East London Line
Surrey Quays - The New Den - Millwall
Mai allo stadio

District Line
Fulham Broadway - Stamford Bridge - Chelsea
A passeggio con Vialli


Upton Park - Boleyn Ground - West Ham United
Ma che bel castello...


Gunnersbury - Griffin Park - Brentford
Quegli incontri occasionali


Putney Bridge - Craven Cottage - Fulham
Soli con Zola


Earl's Court Lillie Park - The Wanderers
La prima coppa non si scorda mai


Bromley South - Courage Stadium - Bromley
Il campo miracoloso


Jubilee Line
North Greenwich - The Valley - Charlton Athletic
Subbuteo, mon amour


Metropolitan Line
Wembley Park - The Empire Stadium - Nazionale Inglese Mille e una notte

Wembley Park - Wembley Stadium - Nazionale Inglese
L'ultimo saluto al metro


Watford - Vicarage Road - Watford
La seconda volta di Alì







Gabriella Greison

PROSSIMA FERMATA HIGHBURY

editore SCRITTURAPURA
edizione 2010
pagine 120
formato 15x21
plastificato con alette
tempo medio evasione ordine
ESAURITO

13.00 €
13.00 €

ISBN : 978-88-89022-58-0
EAN : 9788889022580

 
©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com