motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
GALILEO MIO PADRE

Romanzo

I dieci anni più intensi e drammatici della vita di Galileo, culminanti con il Processo del Sant'Uffizio, la condanna e l'abiura, rivivono, in questo romanzo di Luca Desiato, in una angolazione piena di suggestione e di pathos: il diario di Suor Maria Celeste, la figlia naturale che Galileo aveva avuto a Padova nel 1600 dall'amore di una popolana, e che sedici anni dopo aveva preso i voti nel monastero delle Clarisse di Arcetri.
Desiato fonda la sua ricostruzione romanzesca sulla base di 124 lettere a Suor Maria Celeste, di cui 97 scoperte nella seconda metà dell'ottocento e pochissimo note. Ne esce una sorta di rappresentazione duplice e parallela: della vita del chiostro, con le stasi contemplative, le vibrazioni all'unisono con la natura colta nell'avvicendarsi delle stagioni e le crisi violente che talvolta sembrano sovvertire la scelta religiosa; e della vita di Galileo, segnata dagli intrighi e dai tranelli della Roma papale, in un periodo di sommovimenti sotterranei e di ciniche repressioni. Ma anche gli affetti familiari del grande scienziato vi trovano uno spazio coinvolgente: gli esordi scapestrati del figlio prediletto e l'assistenza devota di Suor Maria Celeste nella villa "il Gioiello" ad Arcetri fino alla precoce morte di questa a soli 34 anni.
La singolarità di questo romanzo di Desiato è di evocare il clima di un'epoca e la dimensione grandiosa e quotidiana di Galileo attraverso un linguaggio ricco e vivido, che allude alle espressività del tempo senza cadere in pedentismi; e insieme di animare il racconto con particolari illuminanti e scorci umanissimi.
Tema unificatore dell'opera è la reivocazione di una delle più belle vicende di tutti i tempi: un'appassionata storia di amore filiale.
Giuseppe Pontiggia

Le lettere conosciute erano ventisette. Fu Carlo Arduini nel lontano 1864 a scoprire nalla Biblioteca Palatina di Firenze (oggi Biblioteca Nazionale) le restanti novantasette inviate al padre, Galileo Galilei, da Suor Maria Celeste sua figlia. Scritte tutte dal monastero delle Clarisse di San Matteo d'Arcetri, esse coprono il periodo che va dal 10 maggio1623 al 10 dicembre 1633. Tali lettere si fanno più frequenti nel tempo tragico della condanna di Galileo da parte delle autorità della Chiesa.
Il 2 aprile 1634, a trentatré anni, Suor Maria Celeste concluderà la sua breve vicenda terrena.
Questo epistolario ci colpisce ancora oggi per la sua maturità, la dolcezza, l'accanita ricerca del vero e del giusto, l'assoluta mancanza di pietismo, l'orgogliosa coscienza della scrivente di essere figlia di tanto padre.
[..]

INDICE

Premessa

Galileo mio Padre

Dalla lettera di Galileo Galilei ad Elia Diodati

Cronologia dei principali avvenimenti della vita di Galileo Galilei e di sua figlia Virginia, in religione Suor Maria Celeste



Luca Desiato

GALILEO MIO PADRE

editore EFFATA'
edizione 2005
pagine 256
formato 14x21
brossura
tempo medio evasione ordine
5 giorni

12.00 €
9.00 €

ISBN : 88-7402-191-7
EAN :

 
©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com