motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
GENOVESI E CATALANI: GUERRA SUL MARE
Relazione di Antonio Gallo (1466)
Nel 1466 la flotta genovese, capitanata da Lazzaro Doria, salpava dal porto di Noli alla volta di Barcellona, sua storica nemica. La battaglia navale che ne conseguì, e che vide antagoniste le due flotte, viene raccontata nei minimi dettagli dal notaio Antonio Gallo, una delle per. sonalità più eminenti della Genova del Quattrocento. Egli, testimone oculare degli eventi nelle acque del Mediterraneo, scrisse il proprio resoconto affinché l'annalista della Repubblica genovese Gottifredo d'Albaro, lo inserisse nei suoi Annali. Tuttavia gli Annali di Gottifredo andarono perduti ed è anche per questo fatto che il testo di Gallo assume un valore importante, perché rappresenta l'unica fonte diretta della spedizione genovese.

PREFAZIONE


"È pazzo quel signore e chiunque altro si fidi dell'uomo del Comune, perché chi non sa che cosa é la fede non può serbarla...". Sono forti le parole di Ramón Muntaner, cronista di quella Expedició dels Catalans a Orient che, nel 1302, tentò di impadronirsi di Gallipoli senza però riuscire a tenerla defìnitivamente; "Ora i genovesi hanno trovato chi rintuzzerà la loro superbia ed è molto giusto perché per grande colpa dei genovesi i catalani si sono risentiti'', dice, in un altro punto della Cronaca, l'imperatore bizantino Andronico II. D'altro canto basta scorrere gli Annali genovesi del secondo Duecento per raccogliere un ampio florilegio di episodi cruenti, una teoria di furibondi scontri sul mare, un panorama sanguinoso del costante stato di guerra e della profonda crisi, che esiste a quel tempo tra genovesi e catalani.
È questo il momento culminante del grande slancio catalano-aragonese verso Oriente, iniziato neppure un secolo prima, con la politica aggressiva, condotta da Jaime I "el Con-quistador" sulla "ruta de las especias, ruta de las islas"; che, partita da Valenza e dalle Baleari, si era rapidamente allargata fino a culminare nelle annessioni della Sicilia e della Sardegna. Da allora in poi nel Mediterraneo, fino a quel momento palestra di scontri tra genovesi e veneziani, erano entrati con forza anche i mercanti catalani e soprattutto la gente di Barcellona. A quel punto un problema di non facile soluzione si presentava ai genovesi, che dopo la scomparsa pisana e la sostanziale divisione di zone di influenza con Venezia, controllavano un grande spazio, imperniato però soprattutto sul loro sostanziale monopolio del Mediterraneo occidentale, chiave per accedere a più vasti orizzonti. I genovesi avevano uomini e merci, terminal e fondaci dappertutto, dalle Fiandre fino al Medio Oriente, ma tenevano fortemente al controllo strategico delle isole mediterranee, di cui una, la Corsica era tutta loro.
Tuttavia, attraverso la scelta marittima mediterranea compiuta, all'inizio del Duecento, dal primo grande sovrano della Corona catalano-aragonese, Barcellona era subito entrata con l'allure di una grande potenza in quel mare "genovese" e, in breve tempo, era diventata la più feroce antagonista di Genova. A quel tempo solo Barcellona poteva bloccare lo slancio verso l'Atlantico che, intessuto dai clan genovesi con azione secolare e con una salda presenza in area iberica, potenziava la rete internazionale dei traffici gestiti dalle loro lobbies dappertutto.
[..]

INDICE

Prefazione. Una battaglia per la storia
Gabriella Airaldi

Vita e opere
Clara Fossati

Il Commentarius de Genuensium
maritima classe in Barchinonenses expedita
anno MCCCCLXVI
Clara Fossati

Nota del curatore

La spedizione della flotta navale genovese
contro i Barcellonesi nell'anno 1466.
Relazione del genovese Antonio Gallo
Traduzione e note di Clara Fossati

Commentarius de Genuensibus
maritima classe in Barchinonenses expedita
anno MCCCCLXVI

Bibliografia
Indice dei manoscritti
Indice dei nomi e dei luoghi




Clara Fossati

GENOVESI E CATALANI: GUERRA SUL MARE

editore FRILLI EDITORI
edizione 2007
pagine 120
formato 14x21
brossura con sovracoperta a colori
tempo medio evasione ordine
5 giorni

13.50 €
11.40 €

ISBN : 978-88-7563-346-2
EAN : 9788875633462

 
©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com