motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
IMPRONTE
SANTI SOCIALI E LAICI IN PIEMONTE
Hanno ascoltato e risposto alle parole e ai silenzi di chi fa più fatica
Passeggiando per le strade, entrando nelle case, ascoltando, sfogliando libri e vite, ho raccolto i sospiri di uomini e donne, credenti e non, santi e non, che hanno risposto ai silenzi e alle parole dei poveri. Il quadro che emerge documenta un intreccio di «vite straordinarie» cominciato secoli fa: vivissimo nell'Ottocento di Torino e del Piemonte con una concentrazione di santi sociali mai vista nel mondo; forte nel Novecento della miseria, delle guerre, della dittatura; vivace oggi tra vecchie sofferenze e nuove povertà.
Ecco i volti dei grandi: dal Cottolengo a don Bosco, dal Cafasso a don Orione. Ecco i volti di snore o madri, di preti o laici che hanno seguito la società nella sua lenta trasformazione creando strutture, fondando ordini, costruendo piccoli porti nel mare del bisogno. Ecco i volti e le «impronte» di tanti che hanno nascosto e salvato ebrei durante le terribili leggi razziali o hanno trasformato i loro paesi o lе loro città, con appassionati interventi sociali o, a volte, semplicemente con la loro generosità.
«Impronte» è il diario di una società che ha camminato insieme a tante «belle persone». Persone che hanno lavorato per eliminare l'odio tra la gente, il silenzio tra marito e mogli, tra padri e figli. Hanno raccolto gli sfoghi della società, lasciato speranza, fede, tolleranza, disponibilità, amore, fantasia. Sono personaggi limpidi che hanno riempito i vuoti di mold; figure che, nel deserto dei valori, sono stati «testimoni», a volte anche scomodi. Lo hanno fatto con gesti e parole; davanti al mondo e in silenzio. Lo hanno fatto col cuore e anche solo per questo, vale la pena di conoscerli.

PREFAZIONE

«Il sangue dei martiri é seme dei cristiani», affermava Tertulliano e con lui tutta la tradizione patristica, ed è prezioso ritornare a questo adagio anche ai nostri giorni, quando la testimonianza fino al sangue ha ripreso a essere un segno presente non solo agli estremi confini della missione. Ma credo sia anche prezioso fermarsi a riflettere sul terreno che ha accolto e accoglie quel seme, su come lo sa custodire, far crescere, fiorire e maturare fino a dare frutto. Perché la trasmissione della fede avviene anche grazie a un patrimonio di vicende vissute in un determinato luogo e contesto, in una precisa chiesa locale, in un terreno reso fertile da generazioni e generazioni di semplici cristiani che hanno saputo incarnare le esigenze del Vangelo intrecciandole con la propria cultura, la propria storia, le ricchezze e le miserie della propria terra.
[..]

INDICE

PREFAZIONE
di fr. Enzo Bianchi

DUE PASSI INDIETRO
[..]

TORINO: GLI ANNI SPECIALI
[..]

PARROCI, RELIGIOSI E LAICI DAL CUORE GRANDE
[..]

DUE CUORI PURI
[..]

ALBUM

MARTIRI PER GLI ALTRI
[..]

SUORE SANTE
[..]

VESCOVI "DOC"
[..]

MISSIONARI ECCEZIONALI
[..]

I GIORNALI DI DON ALBERIONE
[..]

IMPRONTE
[..]







Gian Mario Ricciardi

IMPRONTE - SANTI SOCIALI E LAICI IN PIEMONTE

editore PRIULI & VERLUCCA
edizione 2008
pagine 240
formato 12x19,5
brossura editoriale
tempo medio evasione ordine
2 giorni

14.00 €
8.90 €

ISBN : 978-88-8068-399-5
EAN : 9788880683995

 
©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com