motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
LAGRANGE
Matematico Europeo
PREMESSA
LIVIA GIACARDI
Presidente del Comitato Scientifico, Fondazione Filippo Burzio


"Non ho mai amato le matematiche per insegnarle..., ma unicamente per il piacere di contribuire al loro avanzamento" (Lagrange 1787)

"La filosofia non si apprende dai libri, deve nascere dal senso di se stessi e dall'indulgenza per gli altri"
(Lagrange 1813)

Nel 2013 numerose iniziative nazionali e internazionali, alcune di carattere strettamente scientifico, altre con un'impronta più divulgativa hanno celebrato i duecento anni dalla morte di Joseph-Louis Lagrange (Torino 25 gennaio 1736 - Parigi, 10 aprile 1813). La Fondazione Filippo Burzio insieme con L'Accademia delle Scienze di Torino ha ricordato l'illustre matematico torinese con la riedizione della biografia lagrangiana di Filippo Burzio (Torino, UTET 2013) e con il convegno "Lagrange matematico europeo" che ha avuto come cornice due sedi prestigiose cui Lagrange fu legato: l'Accademia delle Scienze della quale egli fu fondatore e presidente onorario e la Scuola di Applicazione in cui (Regie Scuole teoriche e pratiche di artiglieria e fortificazione) insegnò appena diciannovenne.
L'obiettivo del convegno è stato duplice. Innanzitutto si è inteso evidenziare, seppure solo attraverso pochi tratti, l'internazionalità dell'opera di Lagrange - che ebbe come sfondo tre grandi capitali europee, Torino, Berlino e Parigi - e, al contempo, mostrarne l'importante eredità scientifica in alcuni settori.
Il secondo obiettivo, più intimamente legato alla Fondazione Filippo Burzio, è stato quello di individuare le ragioni del fascino che la figura di Lagrange, "alta piramide delle matematiche" e "filosofo senza strepito", esercitò su Filippo Burzio che vide in lui un'espressione del "demiurgo".
Questo duplice obiettivo ha offerto l'opportunità di rivolgersi non solo agli scienziati specialisti, ma anche a un pubblico colto trasversale, che fra l'altro, nel corso del convegno, ha potuto visitare presso la Biblioteca Reale la mostra "Lagrange, un europeo a Torino", magistralmente curata dall'Accademia delle Scienze.
Questo volume raccoglie gli atti del convegno e mostra come Lagrange e la sua opera offrano spunti di studio e di riflessione per studiosi di settori diversi: fisici, matematici, storici delle istituzioni, filosofi. I differenti approcci e metodologie degli autori se da un lato possono lasciare un'impressione di frammentarietà, dall'altro evidenziano però questo specifico pregio dell'opera di Lagrange.
Apre il volume Paolo Bagnoli che nel suo intervento Lagrange: il Demiurgo compiuto considera la figura dell'illustre scienziato torinese nell'ottica generale della concezione demiurgica tipica del pensiero di Filippo Burzio, mostrando come alla sua vita e alla sua opera si possa guardare da un punto di vista più ampio, quello del rapporto tra scienza e umanesimo, "nel senso che la scienza deve servire all'uomo per creare quella armonia coesiva che permetta l'affermarsi e il progresso dello sviluppo civile".
Nel suo ampio saggio Vite parallele (e differenti): Joseph-Louis Lagrange e Carlo Denina, Giuseppe Ricuperati pone a confronto i percorsi culturali e biografici di due personaggi che, pur avendo fatto scelte diverse, hanno in comune la formazione torinese, la permanenza nelle due grandi capitali europee Berlino e Parigi, e rappresentano "due esempi di cosmopolitismo giocato su terreni diversi, ma aperti, la scienza nel caso di Lagrange e la letteratura comparata in quello di Denina".
[..]
INDICE

Programma del Convegno

LIVIA GIACARDI
Premessa

VALERIO ZANONE
Il Lagrange di Burzio

ALBERTO CONTE
Il Lagrange dell'Accademia delle Scienze

PAOLO BAGNOLI
Lagrange: il Demiurgo compiuto

GIUSEPPE RICUPERATI
Vite parallele (e differenti)
Joseph-Louis Lagrange e Carlo Denina

LUIGI PEPE
Lagrange e le applicazioni della matematica

MARIO ALBERTO CHIORINO
La meccanica strutturale da Lagrange a oggi
Il contributo della Scuola Torinese

ENRICO PREDAZZI
Lagrange e la fisica

SUSANNA TERRACINI
Simmetrie e orbite del problema degli N-corpi
Dai punti lagrangiani alla teoria di Morse G-equivariante

Sommari/Abstracts

Autori

Indice dei nomi




Livia Giacardi

LAGRANGE - MATEMATICO EUROPEO

editore CENTRO STUDI PIEMONTESI
edizione 2014
pagine 126
formato 15x21
brossura con sovracoperta con alette
tempo medio evasione ordine
2 giorni

10.00 €
9.00 €

ISBN : 978-88-8262-216-9
EAN : 9788882622169

 
©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com