motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
LINA BORGO GUENNA
Un'esperienza educativa laica
È questo un libro (tra l'altro arricchito da un apparato iconico esemplare) da non riporre, da non mettere da parte; non credo di esagerare quando mi sento di affermare che quanti scriveranno sulla storia della nostra Città e delle sue istituzioni educatine dovranno tenerne conto. Mi permetto di andare oltre: è la ricostruzione storico-biografica che ha molto a che fare con le sorti, le scelte, le prospettive della cultura, della scuola astigiana e alessandrina contemporanea e futura, soprattutto in termini di scelte, orientamenti, competenze. aperture, idee correnti, disinteressate.

PREFAZIONE
UN LIBRO DA NON RIPORRE

di Remo Fornaca

Sono parecchi i motivi che dovrebbero spingere a leggere con attenzione e interesse il contenuto di questo libro. Ne elencherò alcuni e, forse, non sono nemmeno i più significativi rispetto agli esiti del lavoro che, con passione, scrupolo e com-petenza hanno messo a punto le autrici Graziella Gaballo, Laurana Lajolo, Luciana Ziruolo, Agnese Argenta.
Il periodo storico preso in esame, da fine Ottocento al periodo fascista, è nodale per capire i dibattiti, i confronti, gli interventi che mi permetterò di sintetizzare, ma più ancora per mettere a fuoco problemi ed istanze quanto mai attuali. In primo luogo è il periodo nel quale emergono e si affermano cambiamenti rilevanti: questioni di assetto istituzionale post-risorgimentali; nascita di nuovi partiti e movimenti sociali (socialismo, marxismo, anarchismo, cristianesimo sociale, liberalismo giolittiano, nazionalismo, fascismo); nuove impostazioni culturali (crisi del positivismo, nuove metodologie scientifiche, affermazione del neoidealismo di Croce e di Gentile, letteratura regionale, avanguardismo artistico, avvento dei nuovi mezzi di comunicazione e informazione a cominciare dal cinema); nascita dell'industria e di nuovi assetti bancari e finanziari; sbilanciamento Nord-Sud; città-campagna; urbanizzazione; emigrazione; politiche coloniali (Eritrea, Libia); conflitto europeo e mondiale; prime affermazioni del globalismo commerciale.
Rispetto all'educazione, all'istruzione, alla scuola i temi caldi riguardano l'educazione popolare, l'accesso alla scolarità, la formazione della "classe dirigente", il conflitto tra Stato e Chiesa, tra laicità e cattolicità. Il nodo principale è costituito da come affrontare e gestire le richieste sociali, economiche, politiche, scolastiche degli operai, dei contadini, delle donne
[..]

INDICE

Prefazione
Un libro da non riporre
di Remo Forrtaca
Introduzione

Carmelina Guenna: la famiglia, la giovinezza
e gli anni della formazione
di Graziella Gaballo

Un miracolo di attività. Lina Borgo ad Asti
di Laurana Lajolo

L'educazione laica ad Alessandria. Dall'Unità al nuovo secolo
di Luciana Ziruolo

Le istituzioni educative e le amministrazioni comunali di Asti 1900-1930
di Agnese Argenta




Agnese Argenta - Graziella Gaballo - Laurana Lajolo

LINA BORGO GUENNA

editore ISRAT
edizione 2009
pagine 336
formato 15x21
brossura
tempo medio evasione ordine
2 giorni

20.00 €
15.90 €

ISBN :
EAN : 9788889523124

 
©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com