motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
MANAGEMENT CULTURALE E FORMAZIONE
Bilanci e prospettive
Intervento di apertura di Daniela Formento
Dirigente del Settore Beni Culturali, Direzione Regionale 31, Regione Piemonte

Da anni le attività della Regione Piemonte in campo culturale sono accompagnate da un'attività di formazione nei confronti del personale che opera in questo settore. La strategicità della formazione e, soprattutto, di attività di formazione innovative, è infatti fondamentale se si vuole valorizzare il patrimonio naturale e culturale, inteso come fattore di sviluppo e coesione sociale (miglioramento della qualità della vita, crescita culturale della persona, integrazione) e di opportunità economiche nei sistemi turistici, urbani e rurali, ma anche se si vuole rispondere, nel campo artistico e delle attività culturali più in generale, alle nuove domande che provengono dalla società civile. Domande, ad esempio, che hanno a che fare contemporaneamente con l'internazionalizzazione della domanda e dell'offerta, con le esigenze di interculturalità e con il bisogno di specificità e di identità, con l'esigenza di sperimentazione e di ricerca ma anche di democratizzazione dell'offerta e di cultura di massa, con un nuovo uso del tempo libero e con l'evoluzione dei percorsi scolastici, con nuovi modelli di mobilità e con i cambiamenti demografici in atto.
Nel settore in cui opero, quello dei beni culturali, l'investimento sul capitale umano è ritenuto uno dei punti chiave di una politica attenta alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio, perché ben ci rendiamo conto che oggi è indispensabile investire sul capitale umano, per formare e aggiornare chi è chiamato a gestire quei beni che sono stati recuperati e che richiedono, per una gestione innovativa, nuove professionalità.
Vorrei fare alcuni esempi delle attività formative avviate dalla Regione, strettamente collegate con le numerose attività progettuali: primo esempio tra tutti il Centro Conservazione e Restauro. Sempre a proposito di Venaria, vorrei ricordare un esempio di "buona pratica" nel campo della formazione, voluta dal Comune di Venaria, condivisa da tutti i Comuni sedi di Residenze sabaude e variamente dall'Assessorato alla Formazione Professionale della Regione: il corso di formazione per i funzionari degli stessi Comuni, finalizzato a renderli partecipi e consapevoli di un processo di valorizzazione turistico-culturale in atto sul territorio in cui operano.
Nell'ambito delle attività dell'Assessorato alla Cultura, nel 2000 abbiamo dato avvio a un programma di formazione e aggiornamento, rivolto al personale che opera nel campo dei beni culturali. Il primo corso organizzato era rivolto ai direttori dei musei piemontesi e articolato in due fasi: una prima per i musei civici e una seconda per gli altri musei gestiti da associazioni. I corsi erano relativamente brevi, circa 12 giornate l'uno, e affrontavano temi come l'organizzazione del lavoro all'interno dei musei, la comunicazione, la gestione dei bilanci, la ricerca di fondi, l'informatizzazione delle procedure. Si è inaugurato così un percorso, compiuto insieme agli operatori museali piemontesi, di formazione continua, di aggiornamento e di proposte di lavoro che oggi compie sette
anni e che ha avuto una costante evoluzione, sulla base di una analisi delle effettive esigenze espresse dagli stessi o ritenute utili per seguire i nuovi sviluppi delle politiche museali.
[..]
INDICE GENERALE

Programma del convegno

Saluti al convegno
Francesco Rutelli, Vicepresidente del Consiglio e Ministro per i Beni Culturali
Gianni Oliva, Assessore alla Cultura della Regione Piemonte
Fiorenzo Alfieri, Assessore alle Risorse e alla Promozione della Cultura della città di Torino
Andra Comba, Presidente Fondazione CRT Dario Disegni, Segretario Generale Fondazione per l'Arte della Compagnia di San Paolo
Giannalia Cogliandro, ENCATC Executive Director
Guido Curto, Direttore dell'Accademia Albertina di Belle Arti di Torino


Tempo di bilanci

Interventi di apertura
Daniela Formento, Introduzione
Ugo Bacchella, Qualche buona domanda che merita un viaggio a Torino

Gli artisti
Eugenio Allegri
Xenia Ensemble
Licio Esposito
Michelangelo Pistoletto, Il terzo paradiso

Prima Sessione
Daniele Jalla
Antonio Taormina, Luci e ombre della formazione al management dello spettacolo Luca Zan, Non ci sono scorciatoie. Il difficile rapporto tra management e arte

Seconda Sessione
Percorsi tonativi e incognite professionali
Associazione Alumni Fitzcarraldo (a cura di Alessandra Zambonin), Efficacia e impatto del CPRPC sui percorsi professionali degli ex partecipanti
Cristina Alaimo, Percorsi formativi e incognite professionali. Questioni aperte

Tavola rotonda
Elena di Stefano, presiede
Giuliana Ciancio
Ugo Morelli
Michele Trimarchi
Gianmarco Gaviani
Dibattito con il pubblico

Terza Sessione
Responsabilità e competenze di Stato, Regioni ed enti pubblici territoriali
Alberto Vanelli, presiede
Patrizia Ghedini
Anna Totolo
Mireille Pongy, Implementare il processo di Bologna. Alcune questioni


Quarta Sessione — Esperienze
Oltre le frontiere: storie di formazione transnazionale.
Herwig Poeschl, Formare manager culturali per il XXI secolo
Jean Pierre Deru, Il Diploma Europeo in Cultural Project Management: un laboratorio di formazione per la cooperazione culturale
Elena De Federico (a cura di), Oltre le frontiere: storie di formazione transnazionale. Sintesi del seminario

Creare impresa: competenze e percorsi formativi

Lucio Argano, Creare impresa: competenze e percorsi formativi
Lea Iandiorio (a cura di), Creare impresa: competenze e percorsi formativi.
Sintesi del seminario

Progetto Mestieri Reali - La formazione ad arte.
Fondazione CRT, Mestieri Reali. Scheda di presentazione
Damiano Aliprandi (a cura di), Progetto Mestieri Reali - La formazione ad arte.
Sintesi del seminario


Cultura e sviluppo locale, attività interculturali
Luca Dal Ponolo, Cultura e sviluppo locale, attività interculturali
Giuliana Ciancio (a cura di), Cultura e sviluppo locale, attività interculturali.
Sintesi del seminario

L'arte contemporanea

Bartolomeo Pietromarchi, Arte in Italia. Appunti per una riflessione aperta
Serena Pastorino (a cura di), L'arte contemporanea. Sintesi del seminario

Musei e beni culturali
Alberto Garlandini, Musei e patrimonio culturale. Nuove missioni, nuove professionalità
Nicoletta Gazzeri (a cura di), Musei e beni culturali. Sintesi del seminario

Lo spettacolo
Antonio Taormina, Lo spettacolo
Mimma Gallina, Alcune domande e qualche considerazione
Silvia Bottiroli (a cura di), Lo spettacolo. Sintesi del seminario

Festival e grandi eventi

Fabrizio Grifasi, Festival e grandi eventi
Alessandro Bollo (a cura di), Festival e grandi eventi. Sintesi del seminario

Centri culturali, progetti artistici e territorio

Elena di Stefano, Centri culturali, progetti artistici e territorio
Fanny Bouquerel (a cura di), Centri culturali, progetti artistici e territorio.
Sintesi del seminario

Industrie culturali

Peppino Ortoleva, Industrie culturali
Augusta Giovannoli (a cura di), Industrie culturali. Sintesi del seminario


Pubblica amministrazione

Francesco De Biase, Tras-formazioni della pubblica amministrazione
Sara Bonini Baraldi (a cura di), Pubblica amministrazione. Sintesi del seminario


Per non concludere
Elenco dei Relatori
Crediti del convegno





aa.vv.

MANAGEMENT CULTURALE E FORMAZIONE

editore CENTRO STUDI PIEMONTESI
edizione 2007
pagine 222
formato 15x24
brossura con alette
tempo medio evasione ordine
5 giorni

15.00 €
13.50 €

ISBN : 978-88-8262-105-6
EAN : 9788882621056

 
©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com