motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
IL MEGLIO DEGLI ANNI '60
L'alpinismo della Rivista del CAI
Aperta alla collaborazione generica di tutti gli appassionati di montagna e di alpinismo, quella che si chiamava Rivista Mensile del CAI continuava - allora come oggi - la sua lunga tradizione nella diffusione della cultura alpinistica. Nata nel 1882, la Rivista Mensile aveva attraversato tutto il periodo esplorativo, l'epoca del sesto grado e ben due guerre mondiali, più un dopoguerra affamato di eroismo e di imprese a livello popolare. Negli anni '60 si sono realizzate le ultime significative imprese dell'alpinismo di conquista himalayano, l'epocale passaggio dall'artificiale a una nuova arrampicata libera e soprattutto la soluzione degli ultimi grandi problemi invernali. Dieci anni gloriosi, una preziosa ed emozionante documentazione, con le firme più prestigiose: Messner, Aste, Mazeaud, Hasse, Rusconi e tanti altri.

PRESENTAZIONE

La Rivista del Club Alpino Italiano, dal lontano 1879, accompagna la vita culturale e alpinistica del Sodalizio. Tanti sono stati i cambiamenti e le sensibilità registrate nel corso degli anni. Cambiamenti di costume sociale, anzitutto, decisivi nell'imprimere all'alpinismo il segno distintivo dei tempi, nell'intercettare le motivazioni legate all'andare per monti, nel rendere conto delle rappresentazioni socio-culturali della montagna alle quali l'alpinismo è indissolubilmente legato. Dalla storia sociale alla storia dell'evoluzione tecnica, la voce del Club è arrivata nelle case dei Soci suscitando stimoli e alimentando un nuovo e inedito immaginario nazionale della montagna. Fondamentale è stato il suo ruolo nel propagandare l'operato della neonata libera Associazione nazionale, uno dei primi esempi di associazionismo agli albori dello Stato unitario. Attraverso le pagine della « Rivista» - che nei suoi 130 anni di vita ha conosciuto periodicità diverse - si è dipanata la storia civile e politica del nostro Paese. L'attenzione alle problematiche socioeconomiche di un « pianeta montagna» sconosciuto o sottovalutato, percepito alla stregua di uno spazio periferico e marginale votato a svolgere fatalmente un ruolo subalterno, soprattutto nel settore appenninico, non è mai stato disgiunto da quelle che erano le vocazioni naturalistiche ed ecologiche dei fondatori. La diffusione della nostra « voce » in molte aree del Centro-Sud della Penisola ha contribuito a « far conoscere le montagne, specialmente Italiane, e ad agevolarvi le escursioni, le salite e le esplorazioni scientifiche » (art. 2 dello Statuto del 1863). I resoconti delle prime salite ed escursioni pubblicate sulle sue pagine rappresentano ancora un importante capitale di conoscenze da cui ricavare informazioni preziose di ordine storico e geografico.
[..]

SOMMARIO

PRESENTAZIONE

INTRODUZIONE

IMPRESE
1. La Parete Rossa della Roda di Vael di Dietrich Haze
2. La spedizione GM '59 al Kanjut Sar di Guido Monzie
3. Piz Seràuta di Armando Aste
4. La Nord del Cervino di Piero N ava
5. I cinesi all'Everest di Shih Chang-chun
6. Parete nord del Nesthorn di Pier Luigi Bernasconi
7. Sulla Nord del Marguareis, doppio Armando alla Tino Prato di Armando Biancardi
8. La via Livanos alla Su Alto d'inverno di Giorgio Redata
9. Sullo spigolo della Torre della Vallaccia di Toni Gross
10. Otto giorni sulla Nord-ovest della Civetta in inverno di Toni Hiebeler
11. All'Aiguille Verte d'inverno di Mario Bertotto
12. Carnevale sul Campanile Basso di Gianni Ribaldone
13. Sulla Nord delle Grandes Jorasses d'inverno di Cosimo Zappelli
14. Il Pilier Gervasutti al Mont Blanc du Tacul di Corradino Rabbi
15. D'inverno al Grand Capucin di Armando Marchiaso
16. Una prima invernale in Val d'Ambiez
di Gianni Mazzenga
17. Alla Dufour d'inverno diLucianoBettineschi
18. La via del Miracolo di Pierre Mazeaud
19. Pioggia sull'Agnèr di GinoBuscaini
20. Alla Punta Gnifetti d'inverno per la «via dei Francesi," di Armando Chiò
21. La via Hasse alla Torre Innerkofler di Marino Stenico
22. La parete nord-est dell'Agnèr di Reinhold Messner
23. Alla Torre Trieste d'inverno di Giovanni Rusconi
24. Nell'ombra dell'Agnèr di Reinhold Messner

PERSONAGGI
25. L'ultimo viaggio di Attilio Tissi di Toni Hiebeler

IDEE
26. Difendiamo le vette dall'attacco dei tram
di Giorgio Bassani
27. La questione delle donne nel CAAI di Massimo Mila
28. A proposito delle donne nel CAAI di BepiPellegrinon
e Piero Rossi
29. Democrazia e donne alpiniste di Michele Rivero
30. Il sesto grado non esiste! di Severino Casara
31. L'assassinio dell'impossibile di Reinhold Messner
32. La montagna e il sacro nelle religioni arcaiche
di Carlo Alberto Pinelli
33. La svalutazione del VI grado di Reinhold Messner
34. Apologia dell'arrampicata artificiale di Tarcisio Pedrotti

BIBLIOGRAFIA

 





Alessandro Gogna - Alessandra Raggio

IL MEGLIO DEGLI ANNI '60

editore PRIULI & VERLUCCA
edizione 2009
pagine 414
formato 14x21,5
cartonato con sovracoperta a colori
tempo medio evasione ordine
2 giorni

18.50 €
18.5 €

ISBN : 978-88-8068-435-0
EAN : 9788880684350

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com