motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
LE MINIATURE DEL CODEX ASTENSIS
Immagini per il dominio di Asti medievale
NOTA INTRODUTTIVA

Il privilegio di venire a diretto contatto con splendidi manufatti come il Codex Astensis - nella preoccupata prospettiva di una loro salvaguardia fisica - sta riducendosi sempre più, mano a mano che, specularmente, si amplia sia il numero dei ricercatori sia quello di un pubblico più ampio, che le politiche dei beni culturali, a partire dagli anni settanta del secolo appena trascorso, hanno trasformato in vere folle di fruitori.
La consapevolezza della fragilità di oggetti che, per essere gustati e studiati, devono forzatamente - quando si tratti di un manoscritto - essere manipolati, aperti, sfogliati, ha favorito il ricorso sempre più frequente alle raffinate tecniche moderne di facsimili capaci di conservare per quanto possibile le potenzialità di comunicazione e di emozioni tattili e visive dell'originale.
Su questa linea si è voluta porre l'iniziativa di Comune di Asti, interessato sia alla conservazione di un patrimonio archivistico di valore e di peso internazionale, sia alla possibilità di offrire ai cittadini astigiani (in primo luogo) l'emozione di esplorare il prezioso repertorio di immagini che rendono così splendido e giustamente famoso il Codex Astensis.
L'iniziativa ha consapevolmente accettato una limitazione: quella di offrire soltanto l'intero repertorio delle immagini invece della riproduzione integrale del codice in facsimile.
Quest'ultima, infatti, certo augurabile da un punto di vista scientifico e editoriale, avrebbe ridotto fortemente, per il costo eccessivo, la possibilità di diffondere l'opera in un più ampio ventaglio di fruitori, dallo studioso al semplice curioso o appassionato di cose astigiane. Alle miniature del Codex si è voluto aggiungere, a completamento di quello che, a questo punto, costituisce davvero l'intero patrimonio delle immagini conservatoci per il periodo comunale ad Asti, le poche miniature del frammento del Codex Ogerii Alferii conservato alla Biblioteca Nazionale di Torino (si trovano inserite nel saggio di Renato Bordone). [..]
Gian Giacomo Fissore

INDICE

Presentazioni
Adriana Marchia
Michele Maggiora


Nota introduttiva
Gian Giacomo Fissore

Il Codex Astensis attraverso i secoli
Gemma Boschiero

La costruzione del Codex Astensis
Gian Giacomo Fissore

Dei Libri iurium del Comune di Asti e in particolare del Codex Astensis
Renato Bordone

Codex Astensis, i privilegi di un territorio illustrato
Ada Quazza

Le immagini del Codex Astensis

Indice delle immagini

Bibliografia
Ezio Claudio Pia






a cura di Gian Giacomo Fissore

LE MINIATURE DEL CODEX ASTENSIS

editore COMUNE DI ASTI
edizione 2002
pagine 192
formato 21x29,7
copertina plastificata a colori
tempo medio evasione ordine
ESAURITO

30.00 €
30.00 €

ISBN :
EAN :

©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com