motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
MONFERRATO ARTE E STORIA n. 32
dicembre 2020
1969: il Congresso di Antichità e d'Arte.
Uno sguardo su questi cinquant'anni

CARLA ENRICA SPANTIGATI

Come storico dell'arte, per lunghi anni funzionario e poi Soprintendente per i Beni Artistici e Storici del Piemonte, naturalmente focalizzerò le mie considerazioni sugli studi inerenti al mio campo e non potrò certo soffermarmi sull'intera articolazione del Congresso, peraltro qui ben rievocata da Antonella Perin. Un Congresso che, rispecchiando appieno le linee metodologiche di Noemi Gabrielli (grande e indimenticata Soprintendente di quella che all'epoca si chiamava Soprintendenza alle Gallerie), fu esemplare nell'affrontare nell'ottica della tutela e della valorizzazione i diversi temi che composero l'intreccio della cultura casalese nella sua complessità'.
Fu un momento importante per fare il punto sugli studi che fin dai primi decenni del '900 avevano messo in evidenza l'importanza di Casale come centro imprescindibile per la storia dell'arte piemontese, a fronte delle più antiche emergenze, come la struttura architettonica del cosiddetto nartece della Cattedrale di Sant'Evasio o il monumentale Crocefisso d'argento, capolavoro dell'oreficeria medievale (però bottino di guerra sottratto nel 1403 agli alessandrini), per le glorie dell'età di capitale del Marchesato Paleologo (nonostante la più tarda dispersione di dipinti, sculture e oggetti delle arti suntuarie) o ancora per lo straordinario tessuto urbano di età barocca, mentre era radicato e tale rimase sempre l'orgoglio per le glorie sentite come patrie, da Martino Spanzotti a Guglielmo Caccia il Moncalvo o a Pier Francesco Guala.
Pietra miliare per la conoscenza dell'arte del casalese era stato nel 1935 :1 volume della stessa Gabrielli, L'Arte a Casale Monferrato dal XI al XVIII eco/o2, cui nel 1966 si era affiancato il più snello Ritratto di Casale di Mercedes Viale Ferrero, tappa importante per una divulgazione allargata dal momento che si inseriva nella benemerita collana dedicata all'arte piemontese [..]
SOMMARIO

Carla Enrica Spantigati
1969: il Congresso di Antichità e d'Arte. Uno sguardo su questi cinquant'anni

Carlo Aletto, Antonino Angelino
Un territorio in evoluzione: tra Casale, Paciliano e i borghi nuovi del marchese

Bruno Ferrero
I primordi degli insediamenti dell'Osservanza minoritica maschile di San Maurizio di Conzano e di Santa Maria degli Angeli di Casale Monferrato

Antonella Perin
La chiesa di Sant 'Antonio a Casale Monferrato: un esempio di architettura rinnovata per un ordine dalle antiche origini

Carla Solarino
Ville o castelli? I progetti di Giovanni Battista Scapitta per alcune residenze nobiliari nel Monferrato del tardo Seicento

Gabriele Angelini
Un inedito profilo di Giovanni Canna

Germana Mazza, Amilcare Barbero
In ricordo di Giovanni Romano

Recensioni e segnalazioni

Attività dell'Associazione 2020

Elenco dei Soci




aa.vv.

MONFERRATO ARTE E STORIA n. 32

editore ASS. CASALESE ARTE E STORIA
edizione 2021
pagine 186
formato 17x24
brossura
tempo medio evasione ordine
2 giorni

18.00 €
16.20 €

ISBN : 2038-5838
EAN :

 
©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com