motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
MORIRE DI PIACERE
Il mito del vampiro nel cinema  
Morire di Piacere. Il mito del vampiro nel cinema vuole ripercorrere le tappe essenziali del mito vampirico dalle radici etnologiche fino alle più recenti espressioni dell'arte cinematografica. Il suo oggetto è proprio l'immaginario filmico in cui il vampiro s'è incarnato, secolarizzandosi attraverso alcune metamorfosi che dalle espressioni primitive al capolavoro espressionista di Murnau, passando attraverso gli schermi hollywoodiani e il "classicismo" britannico, giungono alle soglie della modernità rivelando al pubblico di tutto il mondo la natura sempre più metaforica di questo personaggio condannato all'etrnità.



NOTA


Nel 1897, lo scrittore scozzese Bram Stoker inventò Dracula.
Il presente testo, voluto omaggio al centenario da poco trascorso, non è una storia del cinema dei vampiri, sorta di postilla ad una più ampia trattazione del cinema dell'orrore (che certo non manca nel nostro panorama editoriale), ma un saggio monografico, un discorso critico su di un archetipo essenziale del cinema fantastico. Pertanto il lettore non troverà in queste pagine elencazioni peraltro già presenti in numerosi dizionari monografici, quanto piuttosto un'accurata riflessione sulle opere essenziali del pur complesso e variegato cinema vampirico.

INDICE

Nota
Premessa

1. L'origine etnologico-letteraria e la dimensione storica
1.1 Un mito
romantico tra Eros e Irrazionale
1.2 Polidori, Le Fanu, Stoker o degli archetipi letterari
1.3 Darkness and Reason alle origini del gotico
1.4 Dracula e Don Giovanni
1.5 Le radici etnografiche dell'immaginario: testimonianze dalla Transilvania
1.6 Vlad Tapes, il principe ritrovato

2. La poetica
2.1 La dimensione moderna
2.2 La dimensione umana
2.3 La dimensione narrativa
2.4 La dimensione onirica
2.5 La dimensione erotica
2.6 La dimensione sacra
2.7 La dimensione sonora
2.8 La dimensione dell'orrore e dell'eros

3. Le opere
3.1 Il vampiro delle origini
3.2 Nosferatu o dell'espressionismo
3.3 Il Nosferatu herzoghiano
3.4 Il vampiro di Carl Theodor Dreyer
3.5 Dracula a Hollywood
3.5.1 Dai fantasmi del muto europeo al vampiro classico
3.5.2 Nascita di un mito: la parola e la maschera
3.5.3 Un travestimento
3.5.4 Un ritorno a Bram Stoker
3.5.5 Dal dracula classico al vampiro metropolitano
3.6 Due apocrifi contemporanei: Miriam si sveglia a mezzanotte di Tony Scott e Intervista col vampiro di Neil Jordan
3.7 Martin di George Romero o l'invenzione del vampiro
3.8 The Addiction di Abel Ferrara o del vampiro metropolitano
3.9 Vampires di John Carpenter e altri cacciatori di vampiri tra il deserto e il villaggio
3.10 Terence Fisher e l'horror anglosassone: Dracula in technicolor
3.11 Sull'esplosione del filone vampirico in Inghilterra: Casa Hammer & Co.
3.12 Donne vampiro
3.13 Parodie di vampiri
3.14 Derive vampiriche: cinematografie minori ovvero il vampiro mediterraneo

4. Appendici
4.1 I volti del vampiro. Un'introduzione
4.2 I Dracula della storia del cinema
4.3 I nomi del vampiro
4.4 Piccolo dizionario di iconografia vampirica
4.5 Profili dei singoli autori letterari
4.6 Note biografiche dei principali registi

FILMOGRAFIA

VIDEOGRAFIA

BIBLIOGRAFIA





Maurizio Fantoni Minnella

MORIRE DI PIACERE

editore GS EDITRICE
edizione 2000
pagine 192
formato 15x21
brossura
tempo medio evasione ordine
ESAURITO

13.50 €
13.50 €

ISBN : 88-87374-55-4
EAN :

©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com