motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
LA "NAZIONE EBREA" DI NIZZA
Popolazioni, istituzioni, usi e costumi (1814-1860)
In epoca sabauda, la contea di Nizza ospitava una «nazione ebrea» di circa 300 persone. Alcuni vi dimoravano
da vecchia data, soprattutto gli Hebrei nationali sudditi di casa Savoia, altri erano arrivati nel corso dei secoli, da contrade vicine e lontane.
Una comunità dalle costumanze e idiomi eterogenei, costretta nel Settecento, e poi di nuovo negli anni della
Restaurazione, a vivere nell’antica Giudaria, per quanto i membri più opulenti – dal banchiere Avigdor al negoziante Colombo – si guardassero dall’obbedire all’ingiunzione. Era là, nelle case prospicienti una sola
strada, che la più parte dipanava il filo della propria esistenza. Là che gli adolescenti imparavano i rudimenti del sapere, che gli adulti si davano all’arte mercatoria e che tutti rispettavano le feste ebraiche.
L’emancipazione del 1848 li troverà pronti ad impegnarsi nella vita pubblica, nazionale e locale, coronamento di un’integrazione nella società circostante che, tutto sommato, li aveva accolti con benevolenza.
INDICE

Premessa, Giuseppe Pichetto
Introduzione, Dario Disegni
Prefazione, Alberto Cavaglion
Preambolo

PRIMA PARTE
ORIGINI E ORGANIZZAZIONE

CAPITOLO I - UNA COMUNITÀ DI «NAZIONI»
Un microcosmo dagli accenti del Mediterraneo
Provenzali e piemontesi in abbondanza
Sudditi del re di Sardegna o stranieri?

CAPITOLO II - LA RICOSTITUZIONE DELL'UNIVERSITÀ EBRAICA
Un'organizzazione antica e indipendente
Regolamenti e statuti d'Antico regime
L'aggiornamento della Restaurazione

CAPITOLO III - IL RITORNO NEL GHETTO
Il quartiere della «nazione ebrea»
Una segregazione accettata o rifiutata
Gli interni: sobrietà e ricchezze

SECONDA PARTE
LA VITA IN UNO SPAZIO LIMITATO

CAPITOLO IV - L'EDUCAZIONE ALL'OMBRA DELLA SINAGOGA
Un'istruzione elementare e selettiva
Rabbini scelti o imposti
Una cultura fra tradizione e modernità

CAPITOLO V - LA SFERA DEI SENTIMENTI
Amori liberi e
...matrimoni combinati ...
Doti alla moda giudeo-nizzarda
Una famiglia patriarcale
Donne di testa e di cuore

CAPITOLO VI - UN MONDO IDENTITARIO E SOLIDALE
Il cemento della religione
'Conversioni sporadiche
Feste religiose e distrazioni profane
Solidarietà comunitaria e carità privata

TERZA PARTE
LA COMUNITÀ NELLA CITTÀ

CAPITOLO VII - UNA COMUNITA LABORIOSA E INTRAPRENDENTE
Negozianti all'ingrosso e mercanti al dettaglio
Commercio in ogni settore
Artigiani e pionieri d'industria
Il maneggio del danaro

CAPITOLO VIII - DISCRIMINAZIONE E TOLLERANZA DURANTE LA
RESTAURAZIONE
Una differenza imposta e ricercata
Conati di rivolta e scelta della sottomissione
Dei proprietari diversi dagli altri
Lo sguardo dei nizzardi

CAPITOLO IX - LA SVOLTA DEL 1848
Da sudditi tollerati a cittadini di diritto
Impegni nella vita pubblica
Una nuova organizzazione per la comunità
Partigiani della Francia?

Conclusioni
Indice dei nomi
Alberi genealogici





Simonetta Tombaccini

LA 'NAZIONE EBREA' DI NIZZA

editore CENTRO STUDI PIEMONTESI
edizione 2017
pagine 418
formato 17x24
brossura con alette
tempo medio evasione ordine
2 giorni

29.00 €
26.10 €

ISBN : 978-88-8262-266-4
EAN : 9788882622664

 
©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com