motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
PALLAPUGNO SERIE A - IL CENTENARIO 1912 - 2012
Risultati e classifiche

Un secolo di passione per il balon, cent’anni di classifiche, vittorie e sconfitte, imprese “eroiche” di giocatori presenti e passati che con le loro fatiche hanno segnato lo sport e l’hanno tanto fatto amare al suo pubblico...

Inutile elogiare le doti di ricercatore del "Tosatti del balon", ma piuttosto affermerei che Mario Pasquale è un profondo conoscitore della pallapugno. Sempre presente negli sferisteri, conosce tattiche, colpi e doti fisiche di tutti i campioni che ha visto giocare e non solo... Riesce a descrivere le gesta anche delle leggende del passato, come se le avesse vissute in prima persona. Credo che " i numeri" si "raccontino", abbiano il loro fascino tanto quanto la narrativa di una partita di balon o una foto scattata ad un atleta che colpisce una palla da fuoricampo.
Le cifre sono certezza, concretezza, indelebili per uno sportivo sono tangibili e danno la vera soddisfazione di aver intrapreso un percorso con vittorie e sconfitte che fanno crescere come uomo e atleta.
Cedo di parlare a nome di tutti i giocatori e gli ex-praticanti di pallapugno, ringraziando Mario ed Elio per questo libro ed invitandoli a continuare il loro meticoloso lavoro di ricerca e di immagini.
Il mondo di oggi vive di fotografia, ogni strumento possiede una fotocamera incorporata e tutti noi giocatori abbiamo la necessità di farci immortalare .girante le fasi di gioco, ma i "fermo immagine" migliori sono quelli scattati da chi ha una passione vera per questo sport. Il giornalista Elio Stona da anni segue la pallapugno e possiamo dire con certezza che è uno dei fotografi ufficiali della nostra disciplina.
Concluderei invitando i lettori a non limitarsi a sfogliare velocemente immagini e statistiche, ma a soffermarsi con attenzione per rivivere cento anni di pallapugno.


Roberto Corino
Presidente Commissione Federale Atleti

Ho consegnato le sei copie della prima edizione di questo volume, in tiratura strettamente "casalinga", nel corso di un incontro conviviale svoltosi il 23 novembre 2006 presso le sale dell'hotel Torrismondi di Cuneo a Giuliano Bellanti, Paolo Danna, Pierpaolo Voglino, Edoardo Corino e Elio Stona. La sesta copia era destinata ad Alberto Sciorella che non ha potuto essere presente, così l'ho conservata fino allo scorso anno quando l'ho messa all'asta per beneficienza il 24 luglio a Madonna del Pasco. I 350 euro ricavati dalla vendita e l'incasso della serata sono stati devoluti all'Associazione Dioniso di Mondovì, impegnata ad organizzare attività ricreative e di tempo libero per adulti e adolescenti con autismo. Il volume terminava con la frase: "Per adesso è tutto ... ma il pallone continua a volare". Così, sette anni dopo, grazie alla "cocciutaggine" dell'amico Elio Stona nel voler far pubblicare quella che lui definisce un'opera indispensabile per tutti gli amanti del balon e grazie alla disponibilità degli editori Monica Bertolino e Franco Fenoglio, il mio frutto di diciotto anni di ricerche e di lavoro viene finalmente dato alle stampe (e alla distribuzione organizzata e capillare). Se ero già soddisfatto di quelle prime sei copie, immaginatevi come mi sento ora che tengo in mano il volume con tutti i dati aggiornati, ben impaginati e corredati da centinaia di fotografie. Dire che sono al settimo cielo è perfino riduttivo. Per chi ancora non conosce la storia di come è nata questa mia passione per il balon e i suoi numeri, la racconto in breve ancora una volta. Mi sono avvicinato alla pallapugno, allora era pallone elastico, grazie a mio suocero Andrea Giordano e a Bruno Fiore di Vallebona, proprietario del ristorante 'Giardino" ora gestito dalle figlie Mara, Ornella e Simona, che mi portava con sè all'inizio degli anni '70 quando andava a giocare (terzino) sulle pinze dei bellissimi paesi dell'entroterra ligure. Andrea, invece, mi convinse a vedere una partita a Cuneo nel 1986, Aicardi contro Rosso (11/9 ndr.). Quell'esperienza mi portò a dire che sarebbe stata la prima ed ultima volta poiché capii poco dello svolgimento e delle regole. Invece, come spesso capita, furono le "ultime parole famose" perchè spinto dalla curiosità e dalla bellezza del gioco cominciai a seguire da vero "tifoso' i campionafr dell'allora pallone elastico e i miei primi idoli Aicardi e Bellanti. Sempre mio suocero si fece accompagnare a Roma nel 1995 a vedere la partita tra Bellanti e Pirero per l'assegnazione della prima Supercoppa. Conobbi più in profondità Giuliano al quale chiesi quante partite avesse dispdato e quante ne avesse vinte. "Non lo so", fu la risposta. "Io penso solo a giocare. I conti li lascio fare agli altri". Fu così che iniziò la mia personale raccolta dati che mi portò a colmare questa lacuna e, da allora, non mi sono più fermato. Ho girovagato negli archivi dei giornali, nelle hffiliotech£, sfogliando migliaia di pagine e fotocopiandone centinaia. Ho parlato con decine e decine di giocatori non più in attività e con i tifosi più assidui facendomi raccontare di tutto e di più. Ho rovistato nell'archivio della Federazione (che ringrazio per la disponibilità dimostrata) portando alla luce documenti importantissimi e dimenticati. Ho raccolto milioni di numeri e migliaia di foto che ho riversato nelle mie pubblicazioni, tutte rigorosonente "fatte in casa" e in pochissime copie, che sono: "Tutto Bellanti minuto per minuto" (1995), "Tutto Bellanti 2" (1996), "Bellanti finalista" (1997, 'Bellanti campione" (1998), "I giocatori che fecero l'impresa" (2000), "Luci a San Biagio e altri racconti" (2003), "Paolo Danna story" (2004), 'Da Danna a Danna" (2005), "85 anni di serie A" (2006, questo volume), "Il calendario 2008-2009 della Straconi sulla Pallapugno (16.000 copie), L'incredibile storia della Coppa Italia" (2009, spero di prossima pubblicazione), "Roberto Tavola story" (2009, il calcio e la Juvenius, fakra fría grande passione), "Da Fuseri a Danna" (2010), "Bruno Compagno story" (2010), "Non solo i capitani stelle del balon" (2011), 'Spalle e terzini: i magnifici100" (2011), minipubblicazione con la storia della Subalcuneo per la dedica dello sferisterio di Cuneo a Francesco Capello (13 settembre 2011), 'Massimo Vacchetto story" (2012). Le foto più vecchie che compaiono nell'opera sono tratte da giornali, riviste e libri d'epoca, rrenke le più recenti sono opera mia, di Luca Giaccone e di Elio Stona, il quale mi ha dato una grossa mano e determinante aiuto nell'Impresa" che vi accingete a sfogliare. Ho scritto non solo per la mia passione verso tutto ciò che sono numeri e statistiche. La scintilla che ha messo in moto tutto è stata accesa dai tanti giocatori con i quali ho parlato, che ho "importunato" anche durante i loro momenti di relax. A loro ed alla loro umanità dedico il libro affinché, tramite dati e classifiche, ne vengano ricordate le gesta ed il valore. Capitani, spalle o terzini, ognuno nel suo ruolo è stato determinante per la conquista del risultato. Un'ultima cosa: quando ho iniziato le ricerche i libri sul pallone elastico si contavano sulle dita di una mano, poi grazie a Giorgio Caviglia e Nino Piana la bibliografia si è notevolmente arricchita. Questo libro non vuole essere un doppione ma una pubblicazione completa e di facile consultazione per tutti, orientata a far conoscere rapidamente risultati, formazioni e classifiche dei campionati di Pallapugno anno per anno.

Mario Pasquale




Mario Pasquale - Elio Stona

PALLAPUGNO SERIE A - IL CENTENARIO 1912 - 2012

editore FENOGLIO EDITORE
edizione 2013
pagine 448
formato 20x20
brossura
tempo medio evasione ordine
4 giorni

20.00 €
15.00 €

ISBN :
EAN :

 
©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com