motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
LORENZO PEROSI
IL NUOVO TROVATORE
Sceneggiatura
E venne un uomo chiamato Lorenzo Perosi...

Narrare le vicende terrene, umane religiose ed artistiche, di Lorenzo Perosi significa squarciare un sipario sulla storia, non solo italiana, bensì universale, fra Otto e Novecento, in particolar modo musicale. Ma questa storia, seppur in parte, è già stata scritta, vissuta, testimoniata, ma anche travisata ed equivocata.
Per gli addetti ai lavori il nostro fu un compositore di musica sacra ortodossamente ossequiante la liturgia e di oratori spesso manieristici ed imitanti moduli tardo romantici; per il volgo un sacerdote che amava cantare Dio attraverso la musica. Nulla di più. E tale attribuzione accompagnò la sua esperienza creativa durante e dopo la sua vita.
Soltanto in questi ultimi decenni, dal 1995 innanzi, ha avuto inizio la 'Perosi-renaissance' attraverso produzioni musicali, redazioni critiche, saggi, convegni, incisioni discografiche, realizzazioni video, catalogazioni dei manoscritti, pubblicazioni monografiche.
É possibile, quindi, al presente pervenire ad una focalizzazione della sua enorme creatività, che si espanse ai generi sacro, profano, vocale e strumentale esplorando nell'arco di 74 anni le più riposte risorse dell'arte compositiva. Testimoniò, all'insegna di un eclettismo sconvolgente, l'approfondimento delle forme della musica sacra, degli oratori, dei poemi sinfonico-vocali, delle sacre rappresentazioni, delle cantate, degli oratori, dei concerti, delle forme cameristiche e sinfoniche, dei madrigali, innestando in essi il soffio di una fantasia e di una genialità senza pari. I contemporanei che assistettero, sin dallo spirare dell'Ottocento, all'apparizione del 'pretino prodigio' compresero di trovarsi innanzi ad un fenomeno; non si potrebbero giustificare i deliri per l'esecuzioni degli oratori, le decine di repliche di essi indispensabili per consentire al pubblico l'audizioni, gli apprezzamenti di musicisti blasonati e la diffusione universale delle sue composizioni. Questi i tratti mirabili dell'artista, pieno di musica', posseduto da una irrefrenabile necessità di esprimere pensieri musicali, sorgente miracolosamente inesauribile di idee, di intuizioni e di gesti sonori. Ma accanto ad essi l'esistenza di una vita tribolata, angosciata, incompresa, solitaria, introversa, sofferente, vita affrontata con la serenità e la consapevolezza dell'uomo certo della propria coerenza, della coscienza artistica e della scelta di fede.
Oggi prende l'avvio un progetto per immortalare, mediante un film, la sua epopea terrena. Ne sono autori Elena Enrico e Francesco Cerrato, supportati dallo scrivente, indagatore da anni dell'operato del musicista. Si tratta di impresa di non poco conto, stante la delicatezza degli eventi che hanno segnato l'uomo, il sacerdote, il musicista. Dalla nascita (1872) alla morte (1956) le note l'hanno attorniato (il padre Giuseppe era organista e maestro di cappella della cattedrale di Tortona) accendendo in lui fuochi, lumi, emozioni, sensazioni, brividi, aspetti riversati in quel mirabile eloquio musicale che ha caratterizzato indelebilmente l'esperienza della personale ed originalissima creatività musicale. Il narrare esposto nella suggestiva sceneggiatura affonda le radici nel vero, negli avvenimenti, nelle notizie, nelle testimonianze, nelle affermazioni, nei documenti senza il minimo indulgere al romanzesco, al 'sentito dire', al dubbio interpretare, al fallace supporre, presupposto fondamentale per offrire al 'pretino di Tortora' quello splendore che ampiamente merita.

Arturo Sacchetti
In un percorso volto alla riscoperta degli uomini che hanno costruito il nostro bagaglio storico e culturale lasciando straordinarie testimonianze di arte e vita, non poteva essere ignorata la personalità profonda e significativa di un uomo che è stato protagonista e testimone del fragile equilibrio tra fede, politica, chiesa e cultura del suo tempo.

Di Lorenzo Perosi si conosce ben poco, il mondo musicale lo ha sovente liquidato con l'etichetta di "compositore di musica sacra" mentre sono invece moltissime e di grande profondità espressiva le composizioni realizzate per ogni genere musicale, dal concerto alla musica da camera, dalla sinfonia al madrigale...

Una sceneggiatura per il cinema si prefigge anche di far luce sugli aspetti umani del Maestro, uomo di genio, dal pensiero aperto e moderno e precursore dei tempi in un momento storico delicatissimo come quello dalla fine dell'ottocento al 1956, anno della sua scomparsa.




Elena Enrico - Francesco Cerrato

LORENZO PEROSI IL NUOVO TROVATORE

editore SPETTATTORE LIBRI
edizione 2008
pagine 80
formato 15x21
brossura
tempo medio evasione ordine
ESAURITO

15.00 €
15.00 €

ISBN :
EAN :

 
©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com