motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
PIERO MASERA
antologia fotografica
PRESENTAZIONE

Fotografia. Mi chiedo cosa sarebbe stato se... Ebbi occasione di incontrare Piero Masera all'inaugurazione di una mostra fotografica nella quale erano esposte e premiate le sue fotogafie di poliziotti schierati di fronte a manifestanti. Un racconto fotografico di attualità che entrava di prepotenza in un mondo amatoriale placido e soddisfatto delle sue preferenze estetiche. Negli anni Settanta c'era, in alcuni fotografi, la consapevolezza di un'epoca in cui la fotografia trovava se stessa, ovvero si immedesimava nella propria esistenza di comunicazione attrverso la visione. C'era la necessità, invocata ed imposta, anche da voci aspramente critiche, di una crescente autonomia della fotografia rispetto alle altre arti figurative. Era un conflitto che forse neppure oggi si è risolto, ma rileggendo le immagini inserite in questa antologia, è come se Piero Masera agisse nella consapevolezza che ogni scenario, umano o naturale, trascorre, e la sua apparenza viene catturata dalla ripresa fotografica non per restarne imprigionata, ma per essere liberata nel patrimonio delle conoscenze comuni.
Il mondo è a colori. Ecco la necessità del colore. I paesaggi, nella loro profondità, nella loro geometria non euclidea, sono fatti di atmosfere colorate. I contenuti di queste atmosfere si ritrovano nelle parole che fanno parte dei titoli: "mattino", "ultimi raggi", "la casa dei ricordi", "fantasmi" ed ancora: "poesia", "teorema", "armonia". Sarebbe come dire che dentro alla fotografia non ci sono solo i segni che la determinano, ma anche l'intima commozione di partecipare al significato ed alla bellezza che si scopre nel riquadro del mirino. Nessuno vede ciò che non ha già dentro. Già stupisce che i titoli contengano qualcosa di immateriale come avvio verso uno stato d'animo, o come consapevolezza di andare oltre la materia rappresentata, dentro alla suggestione.
Le immagini di Piero Masera sono le sue emozioni. Il colore è il suo elemento naturale, è la forza dolce, poetica, romantica, cruda che pervade forme, oggetti ed esseri umani. Il colore delle cose, delle persone, delle vesti non è mai prepotente, mai eccessivo, sempre equilibrato, sempre in compagnia del nero che riempe i contorni, dà risalto e dimensione. La figura ambientata diviene sempre personaggio di una situazione, a volte teatrale, ed è qui sorprendente pensare a come la fotografia di scena, il bozzetto, gli fossero così congeniali. Sì, perchè non è facile prevedere l'immagine, pensarla, costruirla, animarla di soggetti umani, uomini e donne, figuranti di una commedia che è fantasia e stasi allo stesso tempo. Ed è in questa costruzione mentale, ordinata nei soggetti e nel colore, ecco che torna il fascino del reportage. Viaggiare per fotografare, fotografare per cogliere quel senso di nobiltà che esiste anche nelle capanne di paglia e fango, nei bambini, nelle madri del deserto.
[..]

GIORGIO TANI

INDICE

Presentazione

Biografia

Nella grazia della memoria

I concorsi fotografici

La fotografia delle Langhe

L'importanza dell'uomo nei reportages di Piero Masera

Piero Masera ovvero del racconto poetico

Tunisia: Vita e ambiente

Piero Masera, fotografo e medico in Kenia

Il "Qarso Nabo"




Questo volume esce pochi mesi dopo che Arturo Buccolo, vivo fermento culturale della "Fondazione Ferrero" di Alba, ha ultimamente lasciato la vita, il suo lavoro intelligente e tutti noi, sopraffatto da quel male che non tiene conto delle speranze dei giovani.
Arturo Buccolo fu il realizzatore della bella Mostra che la "Fondazione Ferrero" dedicò a Piero Masera nel gennaio del 1999 ed anche il consulente della Famiglia Masera allorchè decise di realizzare questo libro, quale compendio di un grande impegno artistico in campo fotografico.
Piero ed Arturo, due vite giovani in attesa di grandi realizzazioni: si pensa a ciò che hanno dato ed a quanto avrebbero potuto ancor più dare.
Noi tutti, amici di entrambi, mentre ricordiamo Piero cercando di fargli attraversare la finitezza del tempo, manteniamo un ricordo commosso di Arturo. Ne abbiamo ammirato i molteplici interessi, lo studio e le capacità di realizzazione in una piccola Città che Egli cercava di liberare da un eccesso di materialità e riportare nei grandi filoni di una cultura che sostiene e perpetua la vita.

Il presidente dell'associazione "Archivio Piero Masera"
G.G. TOPPINO








Gruppo Fotografico Albese

PIERO MASERA

editore L'ARTISTICA
edizione 2001
pagine 168
formato 31x28
legatura cartonata con sovracoperta colori; con oltre 150 fotografie dell'autore
tempo medio evasione ordine
5 giorni

41.31 €
41.31 €

ISBN : 88-7320-002-8
EAN :

©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com