motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
PONTI A TORINO
Costruzioni e costruzione della città
PREMESSA

Gli scritti sui ponti di Torino hanno accompagnato l'estendersi della città oltre il Po e la Dora dall'Ottocento a oggi. L'attenzione per la storia, il paesaggio, i beni culturali, e la loro stessa attualità di metafore, positive e propositive, sollecitano la curiosità per questa sorta di costruzioni, rilevanti in sé e determinanti per gli insediamenti e la formazione del territorio. Quotidianamente attraversati e familiarmente sconosciuti, esistenti, esistiti, o proposti, sintesi di esperta tecnica e non effimero gusto nel contesto della cultura europea, alcuni fra i ponti torinesi afferiscono a buon titolo alla storia dell'architettura e alla storia del costruire per qualità intrinseche, e tutti si rapportano con la città in relazioni tuttora in divenire. Le loro presenze testimoniano le esperienze, le attese, le risorse dei loro tempi, documentate da due secoli di guide, monografie, cronache, che ne illustrano immagini, date, aneddotica. Gli strumenti tecnici di cui disponiamo oggi possono saggiare la loro consistenza e verificare la loro rispondenza a sollecitazioni sovente molto maggiori di quelle prevedibili ai tempi della loro costruzione, delinearne la conservazione e il restauro, verificarne la compatibilità con esperienze e normative, ma ciò che può restituirli parimenti al loro tempo e al nostro quali beni culturali e prospettarli meritatamente al confronto con l'arte, nel suo patrimonio e nel suo divenire di là dall'ambito localistico, è l'attenzione alla loro storia e alle loro motivazioni.

Si tratta inoltre di rendere il dovuto merito alle opere di ingegneri che, di là dalle imprese di "guerrieri e poeti" , hanno avuto "come primo obiettivo il progresso delle arti e la prosperità della loro patria e il far partecipi le classi inferiori degli agi e delle comodità della vita" (ClaudeLouis Navier, Éloge historique de M.Gauthey, 1809). Si tratta di partecipare al loro apprezzamento e all'assicurare la durata di architetture esemplari, tuttora efficienti nelle funzioni loro compatibili e talora oltre quelle prevedibili ai loro tempi, salvaguardandole dall'oblio di saperi talora estranei alla pratica corrente e riconoscendo quella prova dei secoli, che le ha temprate per virtù e per fortuna.
INDICE

Premessa
  • I ponti del territorio torinese
  • L'antico ponte sul Po
  • Il ponte per la Capitale del Regno di Sardegna
  • Le innovazioni dell'arte
  • Turin ville impériale
  • Il ponte napoleonico .
  • Caratteri storico-costruttivi, tipologici, compositivi del ponte
  • Il ponte nell'innovazione dell'arte e del territorio
    Dal progetto alla realizzazione
  • Il ponte, il fiume, l'integrazione alla città del paesaggio collinare
  • Integrazioni e trasformazioni
  • La diga Michelotti
  • Il ponte sulla Dora Baltea presso Rondissone
  • Valicare la Dora: dall'Impero alla Restaurazione
  • Il ponte Mosca
  • Il primo progetto per il ponte sospeso sul Po (1825)
  • I ponti delle strade ferrate
  • Il ponte sospeso Maria Teresa al Valentino (1840)
  • I ponti della I cinta daziaria .
  • La sostituzione del ponte sospeso: proposte e concorsi
  • Il ponte Umberto I
  • Valicare la Dora: i ponti Hennebique-Porcheddu
  • I ponti in calcestruzzo armato sul Po per il decennale della Vittoria (1928).
  • Alcuni ponti del secondo Novecento
  • La memoria e la conservazione


  • Bibliografia

    TAVOLE
    Indice dei nomi

    Indice dei luoghi e dei nomi geografici





    Luciano Re

    PONTI A TORINO

    editore CENTRO STUDI PIEMONTESI
    edizione 2019
    pagine 120
    formato 17x24
    brossura
    tempo medio evasione ordine
    2 giorni

    15.00 €
    14.00 €

    ISBN : 978-88-8262-299-2
    EAN : 9788882622992

     
    ©1999-2020 Tutti i diritti riservati
    Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
    Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
    Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
    Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
    P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
    info-book@astilibri.com