motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
PRANZO AL QUIRINALE
Cerimoniale e scenografia dal Regno alla Repubblica
Nella storia del Palazzo del Quirinale, come in quella di tutte le residenze ufficiale di un Capo dello Stato, la funzione di rappresentanza ha un ruolo di primario interesse che si esplica anche attraverso l'accoglienza in cui la complessa e raffinata arte della tavola ha un ruolo fondamentale. Al Quirinale quest'arte è in qualche modo divenuta parte di una storia plurisecolare che ha visto il Palazzo vivere momenti e ruoli diversi. Dopo essere stato infatti sede pontificia, programmata residenza napoleonica, reggia d'Italia, il Palazzo del Quirinale è ora la sede prestigiosa della Presidenza della nostra Repubblica. Nel mutare degli eventi esso ha tuttavia sempre conservato un'alta, significativa funzione ufficiale alla quale, sebbene in modi diversi, è stata strettamente collegata una attività intensa vòlta al ricevere al più elevato livello rappresentativo. Dal banchetto che Clemente IX Rospigliosi volle imbandire per Cristina di Svezia nel 1668, agli sciagurati pranzi degli occupanti francesi del 1798 che si concludevano regolarmente con la strage delle preziose stoviglie, alle feste sabaude che cominciarono a vedere i saloni riempirsi di affollate imbandigioni, alle raffinate tavole della Repubblica in cui ogni particolare è curato per rappresentare al meglio la Nazione, si può veramente affermare che al Quirinale la storia sia passata anche attraverso l'arte dell'imbandire. E non è un caso che nel Palazzo le porcellane, i cristalli, gli argenti storici conservati negli ambienti della cosiddetta Vasella costituiscano un vero e proprio museo di questa arte; un museo che se non è possibile aprire al pubblico con le modalità di una struttura con finalità esclusivamente espositive, è tuttavia sempre disponibile alla conoscenza anche attraverso mostre come questa cui si è voluto aderire con una serie sostanziale di prestiti e con il supporto scientifico. È anche questo un modo di accogliere i cittadini e una dimostrazione che nella "Casa degli Italiani", come il Capo dello Stato ha significativamente definito il Palazzo presidenziale, questo può avvenire anche senza varcare l'antico portone che affaccia sulla piazza del Quirinale.


LOUIS GODART
Consigliere per la Conservazione del
Patrimonio Artistico
della Dotazione presidenziale
INDICE DEL VOLUME

Presentazioni


LOUIS GODART

ENZO GHIGO
ANTONIO SAITTA
SERGIO CHIAMPARINO

CARLA ENRICA SPANTIGATI

ISABELLA MASSABÒ RICCI
ALBINA MALERBA

Testi


Uno splendido scrigno di storia
ALESSANDRA GHIDOLI

Le collezioni d'arte del Quirinale e il tesoro delle Vaselle
ALESSANDRA GHIDOLI

Le Vaselle di Palazzo Reale
LUCIA CALZONA

Corte Cerimoniale Guardaroba
Un apparato in trasformazione alla vigilia dell'unificazione nazionale
ISABELLA MASSABÒ RICCI - FEDERICA PAGLIERI

Giovanni Vialardi
Cuoco di Corte e testimone di rinnovamenti a tavola
MINA NOVELLO

Il menu nella storia
MINA NOVELLO

Pranzi Reali
MINA NOVELLO

A tavola con i Presidenti
MINA NOVELLO

Invito alla mostra
CONSOLATA BERAUDO DI PRALORMO



aa.vv.

PRANZO AL QUIRINALE

editore CENTRO STUDI PIEMONTESI
edizione 2004
pagine 160
formato 21x24
brossura
tempo medio evasione ordine
2 giorni

18.00 €
16.20 €

ISBN : 88-8262-051-4
EAN :

 
©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com