motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
LA RIVA DESTRA DELLA DORA
«Ancora una volta il passato mi riacciuffava per i capelli e mi riportava in guerra.
Aveva davvero ragione Bakko, quando diceva che il passato è una corda legata stretta intorno al collo, pronta a serrarsi non appena qualcuno, da un punto lontanissimo nello spazio e nel tempo, ma legato a te da un tratto di storia o da un legame genetico, decide di tirare il capo opposto.»

Lola vive nascosta, seguendo una regola di vita presa a prestito da Epicuro. Dietro il paraVento di un negozio RIVA DESTRA DELLA DORA di vini e specialità francesi nel quartiere di San Salvario, cerca di far dimenticare un'esistenza che ha varcato
più volte i confmi della legalità. Ma un giorno il passato, senza preavviso, ritorna.
Le elezioni regionali sono vicine. Aldina Chiappero è una candidata forte, determinata, che nella sua campagna
elettorale ama giocare sui più elementari meccanismi della psicologia delle folle. Un sabato mattina, durante un comizio in un popolare mercato del centro di Torino,
viene uccisa con un colpo di balestra che le recide l'arteria femorale. L'omicidio è rivendicato da un fantomatico gruppo di antagonisti, sconosciuto agli inquirenti. La polizia, presa alla sprovvista, resta al palo.
Le indagini non portano da nessuna parte, e allora la Digos decide di riscuotere un vecchio debito che Lola ha nei confronti della giustizia: dovrà essere lei a indagare negli ambienti dell'antagonismo militante
per capire chi ha ucciso la candidata. Se non porterà risultati concreti e immediati, l'illegalità del suo passato prossimo e remoto verrà «riscoperta» come per magia,
e per lei sarà la galera. Lola, con l'aiuto di vecchi e nuovi amici, è costretta a mettersi al lavoro. E, in un vorticoso, crudo crescendo di azioni e reazioni, la sua indagine squarcerà il velo di corruzione e cinismo che copre i retroscena della politica e del mondo della comunicazione.
Come nel precedente Postino di Superga,
Tallone & Carillo costruiscono una macchina narrativa implacabile, capace d'innovare ritmi e contenuti del noir
contemporaneo. Il loro sguardo inchioda l'attimo nascente del crimine, ne svela moventi, movenze, tracce.
Una scrittura che non giudica: illumina.
E, tra un colpo di scena e il successivo, la lettura diventa una cavalcata all'ultimo respiro nelle pieghe più inconfessabili
della nostra società.
INDICE

L'ANTEFATTO
1. Il mercato
2. La scena del crimine
3. L'ospedale
4. Il coccodrillo

LOLA
5. La rapina
6. Il ricatto
7. Il diavolo
8. La forchetta
9. E tre
10. Cani e odori
11. Il morto
12. Ilferro da stiro
13. La riunione
14. Il professore
15. La decisione
16. Le mani
17. Ilpadicolare
18. La pioggia
19. Il castello
20. Il ciondolo
21. Al cimitero
22. L'insulina
23. La burrasca
24. L'incontro
25. La rivelazione
26. Il discorso
27. La matita
28. Le scarpe
29. Le vetrate
30. La partenza

L'EPILOGO
31. La tigre
32. Il viaggio
33. Il crollo
34. Le sorprese
35. Le illusioni
36. La nicchia
37. La vittima
38. Nessuno è perfetto





Massimo Tallone - Biagio Fabrizio Carillo

LA RIVA DESTRA DELLA DORA

editore CAPRICORNO
edizione 2016
pagine 272
formato 14x19,5
brossura con alette
tempo medio evasione ordine
2 giorni

7.90 €
7.9 €

ISBN : 978-88-7707-276-4
EAN : 9788877072764

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com